Home / Pubblicità & Bufale / La pubblicità di Ferrero Gran Soleil è ingannevole: esalta il latte fresco che non c’è e l’effetto digestivo che non è dimostrato. Richiesta la censura

La pubblicità di Ferrero Gran Soleil è ingannevole: esalta il latte fresco che non c’è e l’effetto digestivo che non è dimostrato. Richiesta la censura

“Tutto qui?”: è lo slogan usato dalla Ferrero per la campagna pubblicitaria di Gran Soleil, un dessert da congelare in freezer che ha la particolarità di essere venduto fuori dalla catena del freddo.

Per gustare Gran Soleil, bisogna agitare la confezione (che contiene due porzioni da 65 g), e metterla per alcune ore nel freezer. La campagna pubblicitaria (vedi foto a sx) presente su molti giornali, vuole in qualche modo prevenire le obiezioni di chi nota subito le piccole dimensioni del prodotto.

Ma che cosa contiene davvero Gran Soleil caffè capuccino? Secondo la pubblicità proposta a caratteri cubitali sui principali quotidiani nazionali “I migliori caffè del mondo, preziose essenze naturali, tanto latte fresco“. In realtà, leggendo la lista degli ingredienti, si scopre che il dessert contiene il 46% di caffé liquido, zucchero e il 16% di latte concentrato oltre alle proteine del latte.

Ma se tra gli ingredienti figura il latte concentrato perché la fotografia sui giornali mostra un bicchiere di latte?

Proseguendo nell’analisi degli ingredienti troviamo “grasso vegetale”,  che secondo l’ufficio stampa è una miscela di grassi non idrogenati a base di olio di palma e girasole.

È importante focalizzare l’attenzione anche sull’ultima voce della lista che recita:  “infusi concentrati di erbe digestive” – (verbena, melissa e citronella, secondo l’ufficio stampa Ferrero), seguita da “sale” e “estratto di carciofo”.

Le dosi sono segrete, anche se si tratta di quantità minime visto che nell’elenco risultano agli ultimi posti. Ciò non toglie che Ferrero attribuisca loro una grossa importanza perché su un lato dell’etichetta si legge “Con estratti di erbe a riconosciuta proprietà digestiva” e sull’altro “Favorisce la digestione”.

Trattandosi di quantità minime di erbe, viene spontaneo chiedersi se dosaggi risicati giustifichino la presenza di diciture così precise.

Siamo di fronte a un’evidente furberia, anche se le diciture salutistiche relative ai prodotti erboristici non sono state ancora valutate dall’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa). Allo stato attuale le imprese possono scrivere cosa vogliono, in attesa di decisioni che arriveranno molto presto.

Attenzione però: anche se l’Efsa riconoscerà l’effetto digestivo del carciofo o delle erbe usate da Gran Soleil, questo non autorizza l’azienda a estendere le virtù ai prodotti.

La traslazione dell’effetto salutistico dalle erbe al dessert, è un’operazione vietata, come dimostrano gli orientamenti della Commissione europea e dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, che hanno espresso questo concetto più volte a proposito degli Omega 3.

Per chiarire la questione del latte fresco e i dubbi sull’effetto digestivo, Il fatto alimentare ha inviato una richiesta di censura all‘Autorità garante della concorrenza e del mercato chiedendo l’interruzione immediata del messaggio e la modifica dell’etichetta.
Vi terremo informati. 

Paola Emilia Cicerone e Roberto La Pira

Ferrero Gran Soleil, Specialità fine pasto


Senza coloranti e senza conservanti.
Specialità pronta da gelare con caffé.
Ingredienti: Caffé liquido(46%), zucchero, latte concentrato (16%), grasso vegetale, proteine del latte, amido modificato, esaltatore di sapidità (sciroppo, di sorbitolo), alcol buongusto (0,9%), aromi, addensante (alginato di sodio) infusi concentrati di erbe digestive, sale, estratto di carciofo.

 

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

donazione di cibo

La leggenda metropolitana degli italiani che sprecano il 30% della spesa alimentare domestica

Difficile credere che nelle famiglie italiane nove anni fa il 30% circa della spesa finisse …

9 Commenti

  1. mi sa che stavolta vi state sbagliando voi…io ho a casa il gran soleil al gusto caffè cappuccino e c’è scritto latte fresco tra gl ingredienti.Magari hanno sostituito il latte fresco con quello non fresco e voi avete letto gli ingredienti su una rimanenza della vecchia versione…

  2. Il sito della Ferrero indica nell’elenco degli ingredienti di Gran Soleil Caffè Cappucino il latte concentrato, l’etichetta dei campioni che abbiamo acquistato pochi giorni fa pure …..

  3. Il latte fresco pastorizzato è presente solo nel gusto vaniglia.
    In quello al cioccolato è indicato Latte Intero. Sono presenti in tutti gli altri le proteine del latte ed in quello al cappuccino anche il latte concentrato

  4. Certo che vi state proprio arrampicando sugli specchi…
    Sugli scaffali dei supermercati ci sono schifezze di tutti i generi, e voi andate a ravanare in quisquilie pseudo lessicali o poco più… Ferrero è una delle ormai poche aziende che all’estero ci invidiano, e se è arrivata a questi livelli è perché ha sempre rispettato i clienti. Ovviamente questa è la mia personale opinione, così come una mia personale opinione è che state volando basso…

  5. Luca…confermo e..l’accendo in pieno il tuo commento…

  6. dovremmo avere altre 10 aziende come la Ferrero in Italia…altro che pil basso e crescita zero. all’estero tutti quanti ammirano e ci invidiano questa azienda mentre in Italia sappiamo solo criticare. dovete sapere che questa azienda fa gola a tutti. e più di una volta l’anno arrivano offerte d’acquisto paurose che solo la famiglia Ferrero può e riesce a dire NO. e dire no agli sceicchi arabi è tutto dire. E’ rimasta l’unica in mani italiane e speriamo che resterà così

  7. E poi com’e andata a finire? Ancora una volta avete fatto un buco nell’acqua….

  8. paola emilia cicerone

    L’Antitrust ha tempi piuttosto lunghi ma la vicenda non è ancora conclusa, signora Emma..ci segua e vedrà altre novità in merito alla pubblicità del Gran Soleil

  9. Io adoro il Grand Soleil, in particolare quello ai mirtilli e quelle al mandarino. Io lo consumo poco prima di andare a letto e per me è eccezionale. Peccato che non riesca più a trovare il gusto ananas: mi piaceva tantissimo anch’esso!