Home / Etichette & Prodotti / In vigore le nuove norme sull’etichettatura degli alimenti per i celiaci. I prodotti senza glutine non rientrano più nella categoria dei prodotti dietetici

In vigore le nuove norme sull’etichettatura degli alimenti per i celiaci. I prodotti senza glutine non rientrano più nella categoria dei prodotti dietetici

carboidrati pasta
Sono entrate in vigore le nuove norme per l’etichettatura dei prodotti senza glutine

Il 20 luglio sono entrate in vigore le nuove regole sull’etichettatura dei prodotti senza glutine, che non rientrano più nella categoria dei prodotti dietetici e non possono più portare questa dicitura. Le nuove norme, attuative di un regolamento europeo, prevedono che l’indicazione “senza glutine” diventi  volontaria per gli alimenti che sono naturalmente privi della sostanza. Questa dicitura volontaria  sull’assenza di glutine non deve però indurre in errore il consumatore, lasciando credere  che l’alimento possieda caratteristiche particolari. Possono essere usate anche le diciture: “adatto alle persone intolleranti al glutine” o “adatto ai celiaci”.

cracker 454265809
Rimangono invariati i criteri per definire prodotti “senza glutine” e “con contenuto di glutine molto basso”

Diversa, invece, la prescrizione per gli alimenti espressamente prodotti, preparati e/o lavorati per ridurre il tenore di glutine di uno o più ingredienti che lo contengono, oppure per sostituire gli ingredienti contenenti glutine con altri ingredienti che ne sono naturalmente privi. In questi casi, l’indicazione in etichetta sull’assenza di glutine («senza glutine») o la sua presenza in misura ridotta («con contenuto di glutine molto basso») deve essere sempre associata a una di queste due dizioni alternative: “specificamente formulato per persone intolleranti al glutine” oppure “specificamente formulato per celiaci”.

Rimangono invariati i criteri per poter utilizzare le indicazioni “senza glutine” (con un contenuto di inferiore a 20 ppm o 20 mg/kg) e “con contenuto di glutine molto basso” (quando il contenuto di glutine è inferiore a 100 ppm o 100 mg/kg).

© Riproduzione riservata

Se ti è piaciuto questo articolo sostieni Il Fatto Alimentare

sostieni il fatto alimetnare

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

batteria smartphone etichetta nutrizionale

Etichetta nutrizionale Ue, l’Italia propone l’icona della batteria degli smartphone

Il nuovo governo sembra intenzionato a mantenere la posizione di quelli precedenti contraria all’adozione a …