Home / Pubblicità & Bufale / Acqua minerale Lindos “Rigenera il cervello, contrasta i dolori, fa bene al cuore…” troppe bugie in quella pubblicità

Acqua minerale Lindos “Rigenera il cervello, contrasta i dolori, fa bene al cuore…” troppe bugie in quella pubblicità

lindos-acqua
Secondo la pubblicità Lindos “rigenera il cervello, contribuisce a vincere ansia e stress”

Il  Comitato di Controllo del Giurì dell’autodisciplina pubblicitaria ha censurato la pubblicità dell’acqua minerale Lindos,  commercializzata dalla società Bognanco Acque Minerali. Il messaggio, apparso nel mese di  agosto 2013 sulla rivista rivista Riza Psicosomatica,  non poteva passare inosservato visto che attribuisce all’acqua Lindos le seguenti proprietà:  “Fa bene al cuore e al sistema cardiocircolatorio“, “Tonifica i muscoli“, “È di aiuto nel controllo dei livelli di glicemia nel sangue“, “Riattiva l’intestino”, “Migliora la digestione”, “Contrasta i dolori articolari e muscolari”, “Tratta i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa”, “Favorisce la riduzione del peso corporeo” e concluder dicendo che “Rigenera il cervello, contribuisce a vincere ansia e stress e migliora la qualità del sonno”.

acqua minerale lindos
Le finte promesse di Lindos sono condivise dal Collegio Federativo di Cardiologia

Tutte queste promesse sono affiancate e condivise dal Collegio Federativo di Cardiologia. Secondo il Comitato di controllo l’associazione medica si occupa  solo di temi di salute cardiovascolare e quindi poco attimenti con l’acqua minerale e inogni casa si tratta di promesse esorbitanti, non plausibili sulla base delle accettate conoscenze  scientifiche e delle norme che vietano l’attribuzione di funzioni teparapeutiche tipiche dei farmaci all’acqua minerale.

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

 

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Integratori alimentari, lo Iap censura le pubblicità di Mavosten, Normolip 5 e Ansiolev. Suggerivano effetti tipici dei farmaci

Il Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, con l’ingiunzione numero 26/20 del 5 giugno 2020 …