;
Home / Etichette & Prodotti / Arrivano le uova spray: alto contenuto di servizio, ma prezzo elevato. Una mousse per frittate che va direttamente in padella

Arrivano le uova spray: alto contenuto di servizio, ma prezzo elevato. Una mousse per frittate che va direttamente in padella

 

Sugli scaffali del supermercato sono arrivate le uova spray. Sì, avete capito bene, le uova sono dentro una bomboletta, esattamente come la panna montata. Stiamo parlando di Eggy “la prima mousse d’uovo in spray” un  prodotto a prova di qualsiasi cuoco, dilettante o provetto che sia.

 

Nel comunicato stampa viene suggerito come utilizzo ottimale i casi in cui ci sono “ospiti imprevisti da stupire, ragazzi a casa da soli per pranzo e quindi come un prodotto pratico e divertente che vale la pena di tenere sempre in dispensa. 

 

Si presta alla preparazione di omelette, frittate, carbonare, crêpes, uova strapazzate, impanature e per tutte le ricette che prevedono l’uso di uova intere: basta agitare la bomboletta e spruzzarne in padella tutto il contenuto o parte di esso, aggiungendo eventuali altri ingredienti. Il risultato è lo stesso che si ottiene rompendo sei gusci e sbattendo tuorlo e albume insieme fino a ottenerne un composto omogeneo.

 

Dalla descrizione, oltre a soccorrere chi ha poca fantasia e manualità in cucina (e poco spazio in frigo), le uova spray sembrano effettivamente veloci e pratiche. Il formato della bomboletta è da 300 g, e può essere conservata fuori dal frigorifero per 6 mesi. Unico neo, il costo piuttosto elevato: 3,5 euro. A fronte però di un buon contenuto di servizio.

 

Le uova utilizzate sono le stesse della linea Le Naturelle di  Eurovo, provenienti da galline allevate a terra e libere di razzolare.

 

Le indicazioni in etichetta. Ingredienti: Uovo intero liquido di gallina allevata a terra, pastorizzato, sotto pressione di gas alimentare CO2. Conservante E202 (sorbato di potassio). Valori nutrizionali per 100 g di prodotto: 136 Kcal/572 kJ; Proteine (indicative): >11%; Lipidi: >10%. Conservare tra 0° e 25° C, una volta aperto può rimanere fuori dal frigorifero fino a sei mesi.

P.S. Alcuni lettori ci hanno fatto giustamente notare che da un punto di vista ecologico l’impatto del contenitore e il consumo energetico sono elementi negativi da prendere in considerazione.

 

Mariateresa Truncellito

foto: Photos.com

 

Avatar

Guarda qui

Veggie burger

I burger vegetali sono molto diversi l’uno dall’altro, attenzione agli ingredienti e alle tabelle nutrizionali

I burger vegetali non sono più salutari di quelli di bovino, inoltre sono più processati …

29 Commenti

  1. Avatar
    Ilaria, nutrizionista

    Alla faccia del "buon contenuto di servizio", questo spray è il peggior messaggio possibile che possiamo trasmettere ai nostri figli, un prodotto del genere non dovrebbe mai arrivare sugli scaffali dei supermercati, tantomeno sulle nostre tavole, sono inorridita!

  2. Avatar

    Concordo con Ilaria: siamo veramente di fronte alla quintessenza dell’inutile e del diseducativo. Senza contare i costi ambientali per lo smaltimento dell’imballaggio!!!

  3. Avatar

    Sono assolutamente d’accordo con Ilaria? Ma di questo passo dove andremo a finire? Non mi venite a raccontare che e’ per mancanza di tempo che si usano queste cose…e che ci vuole a rompere un uovo?? Non ho parole!! Eliminatelo!!!

  4. Avatar

    Ma che alto servizio sarebbe usare solo un dito per premere lo spray invece che 5 per rompere un uovo e sbatterlo?! Questo mi sembra un ottimo esempio di inventiva umana e lavoro mentale completamente inutile se non dannoso!

  5. Avatar

    Scandaloso!!! Non lo comprerei per niente al mondo!!!

  6. Avatar

    Sembra una delle "invenzioni inutili" di 610 di Lillo&Greg su Radio2

  7. Avatar

    Io non credo che sia in sé diseducativo. Sulla stessa falsa riga allora dovremmo considerare tale anche uno sbattitore elettrico perché si "disimpara" a sbattere le uova a mano, o la panna spray, etc…
    Ritengo sicuramente che il prezzo sia elevato, però se ne valutassi la reale praticità e il tutto fosse più economicamente accessibile credo che lo userei.
    Condivido invece l’appunto sulla produzione dei rifiuti.

  8. Avatar

    non condivido perchè
    tra l’altro l’uovo vero è nutriente e fa bene intendo quello fresco!
    Non è certo in bomboletta!

  9. Avatar

    Certo che per fare una frittata non ci vuole molto, è naturale ed economica.
    Se togliamo l’economica, aggiungiamo il conservate (che si sente ) resta solo la rapidità.
    Rapidità a costo ed impatto ambientale elevato : ne vale la pena? io continuerò a sbattere le uova perdendo quei 3 minuti necessari.

  10. Avatar

    Meravigliosa pubblicità ad un cibo "spazzatura" in un sito che si propone come fonte seria ed attendibile per la divulgazione dei princìpi della sana alimentazione.

    Mi piacerebbe conoscere il giudizio (non sul prodotto ma su questo articolo) della dottoressa Ferretti, anche lei se non erro nella redazione de ‘ilfattoalimentare’, la quale, seguitissima (anche da me) blogger anti-trash food, ha recentemente dedicato un post sul suo sito (trashfood punto com) a questo stesso prodotto, Eggy. Guardare per credere.

  11. Avatar

    mi chiedo come si fa ad inventare un prodotto,del genere,una cosa è aprire l’uovo e vedere,se è buono,o marcio,l’altra è non vederlo,e ne sapere se l’uovo e buono o marcio,che schifo,vendere,queste cose,mi auguro che non lo compri nessuno.

  12. Avatar

    Ste cose vanno bene per quei popoli che non stanno tanto a guardare cosa c’è nel piatto, noi mediterranei per fortuna siamo sacrosantamente schizzinosi

  13. Avatar
    claudio devecchi

    vedi come il nuovo viene recepito dal consumatore medio italiano?

  14. Avatar

    é veramente contro la natura!!lo dico io che sono un allevatore e vendo uova fresche!!

  15. Avatar

    Che divertente ! Proprio le stesse parole e gli stessi identici ragionamenti che fece mio nonno ( ora avrebbe 140 anni ) quando arrivarono nei negozi ( negli anni 20 – 30 ) i primi pelati di pomodoro, le passate e le conserve in scatole di metallo !!!
    Disse le stesse cose ( USANDO LE STESSE PAROLE….. ) e, poiché a quell’epoca gli uomini erano di carattere e avevano donne ubbidienti , fino alla morte ( a 95 a. nel 1985) in casa sua non entrò MAI una scatola di pomodoro preparato dall’industria : mia nonna e alcune sue figlie zitelle fecero sempre i pelati, la passata e la conserva a casa, come era USUALE in tutte le famiglie del Regno delle Due Sicilie !
    Caro Claudio, se la ditta del cosiddetto "mulino bianco" compra il marchio, vedrà come sarà usato universalmente ! Altro che pelati in scatola !…….. :-)))
    Io sono nata durante la Seconda Guerra Mondiale e ricordo benissimo che dal ’45 fino al ’50 mangiavamo con gusto l’uovo in polvere portato dagli Americani e mia madre sapeva fare ( come altre donne ) molte gustose e nutrienti ricette !
    Auguri ad Eggy ! Ha sicuramente un luminoso e popolare avvenire ! Alla faccia dei misoneisti !
    Giorgia.

  16. Avatar
    FEDERICO LIONELLO EUROVO

    Ciao a tutti, sono Federico Lionello e sono il direttore marketing e commerciale di Eurovo. Mio nonno ha fondato lâ

  17. Avatar

    Grazie, signor Lionello, ci fidiamo che tutto quello che non è UOVO sia scritto in etichetta ! Stia sereno, ché tutti quelli che usano quintali di sughi pronti, senza drammatizzare useranno allegramente Eggy ; e poi ci saranno molti concorrenti ( come impone il nostro amato regime liberista), e l’ansia prenderà di sapere qual’è il più " biologico" ………
    La cosa più carina è che finalmente ( e molto presto ) finiremo di essere afflitti dal tormentone della " paura del colesterolo delle uova", una delle stupidità più tenaci che occupa le nostre menti ignoranti : come niente, in una spruzzatina, ci mangeremo 3 uova sempre allegramente !
    Auguri per il suo nuovo Eggy ( perché in inglese ?…. ) : è proprio una bella novità !
    Giorgia.

  18. Avatar

    Buongiorno a tutti, replico a Federico Lionello facendo presente che non ha fugato i dubbi, ad esempio, sull’ impatto ambientale del prodotto, o meglio della sua confezionatura. Faccio comunque presente che le uova naturali al loro interno non contengono nemmeno un conservante, pertanto la domanda corretta sarebbe: perchè mai un consumatore dovrebbe dovrebbe spendere di più per avere qualcosa che NON è uguale a 6 uova fresche e che inquina di più? Inoltre ormai esistono dei packaging da 4 uova e farle scadere è quasi impossibile. Mi permetto di dare una mia risposta: si è creato un falso bisogno da soddisfare con un nuovo prodotto, in pratica si induce il consumatore a credere che Eggy sia la soluzione pratica e conveniente a tutti coloro che hanno poco tempo da dedicare alla cucina. Sappiamo tutti che non è così, ma il marketing si basa esattamente su questo principio. Rendere appetibile, quando non indispensabile, qualcosa che di per se è in realtà piuttosto inutile. Infondo il consumismo si basa esattamente su questo. In bocca al lupo a Federico Lionello e al suo staff per il nuovo lancio. Anna

  19. Avatar

    Che scandolo!!!!!!! Italia dove tutti vengono dal mondo per mangiare le cose’ piu buone e genuino!!!! Io sono americana e da noi non questo spray non esiste per fortuna !!!!!!!

  20. Avatar

    Credo che sia abbastanza semplice sbattere qualche uovo per fare una frittata, per questo motivo ritengo poco utile questo ptodotto.
    Diverso è il caso di un’eventuale preparazione analoga ma di solo albume o di solo tuorlo (adatte a preparazioni particolari).
    Sia perchè non tutti hanno la manualità per separare il tuorlo dal’albume, sia perchè talvolta le ricette richiedono solo una componenente dell’uovo.
    Aspetto futuri sviluppi…