Home / Archivio dei Tag: importazione

Archivio dei Tag: importazione

Funghi freschi, secchi, bio, italiani o cinesi: da dove arrivano quelli che troviamo al supermercato?

Gli appassionati di funghi, che vanno a raccoglierli nei boschi, devono scegliere il momento giusto, quando la combinazione di umidità e temperatura ne permette uno sviluppo ottimale, spesso a fine estate o in autunno. Chi invece preferisce andare al supermercato, o nei negozi di ortofrutta, trova in ogni momento dell’anno diversi tipi di funghi – freschi, surgelati e secchi – …

Continua »

Banane: tutti i segreti sul lungo viaggio, la conservazione e la maturazione di uno dei frutti più amati

bananes sur table en vieux bois

Quante persone tra quelle che ogni giorno mangiano banane si domandano come fanno ad avere un aspetto e un sapore ancora ottimi dopo un viaggio di oltre 10.000 km? Ogni anno in Italia si importano 630 mila tonnellate di banane, per un consumo pro capite di 10,5 kg, circa 60 frutti a persona. Il successo di questo frutto è planetario, …

Continua »

Prodotti locali, di qualità, rispettosi dell’ambiente e non Ogm: la carta di identità dell’alimentazione scelta negli States

Al momento di fare acquisti alimentari, l’89% degli americani guarda il luogo d’origine del prodotto e il 66% è disposto a pagare di più per comprare cibo locale, innanzitutto per sostenere le imprese locali (64%), poi perché ritiene che il gusto sia migliore e la qualità maggiore (39%). Pur di comprare prodotti locali, il 46% si dichiara disposto a sacrificare …

Continua »

Produttori californiani di olio d’oliva contro la lobby newyorkese: i primi vogliono regole più severe per le importazioni dall’Europa, gli altri li bloccano

L’olio d’oliva europeo copre il 97% del mercato statunitense. I consumatori americani lo preferiscono, perché lo ritengono più autentico e perché ha un minor prezzo, mentre i produttori locali  sostengono che l’olio extra vergine europeo non sia così puro come si pensa, perché spesso è miscelato con olio di qualità inferiore.   L’olio di produzione statunitense, in maggioranza fatto con …

Continua »

Il “made in Italy” e l’illusione della qualità: un lettore contesta la superiorità a priori degli alimenti nazionali

grano campo agricoltura 146785820

Personalmente sostengo la tesi che non è certo l’origine di un prodotto a renderlo qualitativamente di pregio. Inoltre nella situazione in cui siamo ha contribuito senza dubbio anche la politica agricola comune (PAC). Ma non sempre in modo negativo a mio parere. L’ho detto commentando l’articolo “Pasta De Cecco: se il grano non è tutto italiano, è corretto scrivere made …

Continua »

Il falso mito del cibo “100% italiano”. Il nostro Paese non è autosufficiente e importiamo grandi quantità di grano, legumi, latte e carni bovine

L’Italia nel settore alimentare non è autosufficiente e deve importare grandi quantità di materie prime dall’estero. Una situazione ben conosciuta dagli addetti ai lavori, ma meno nota al grande pubblico, che vorrebbe sempre comprare cibo “made in Italy”. Questa mancanza si traduce nella necessità di importare ingredienti da trasformare in prodotti finiti destinati sia al consumo interno sia all’esportazione. Un …

Continua »

Da dove viene il grano per la pasta? Il 40% viene importato dall’estero e serve a migliorare la qualità. Intervista ad Andrea Villani della borsa merci di Bologna

Da dove viene il grano necessario per produrre il pane e la pasta? Quanto c’è di vero negli allarmi, periodicamente lanciati da alcuni organi di informazione, sulla presenza di pericolose micotossine nei cereali di importazione? Per chiarire questi punti abbiamo intervistato Andrea Villani di AGER Borsa merci di Bologna, uno dei principali centri del commercio dei cereali in Italia, durante …

Continua »