Home / Pianeta / Stop alle posate monouso in scuole e aziende gestite da Camst, arrivano gratis quelle in acciaio firmate Guzzini

Stop alle posate monouso in scuole e aziende gestite da Camst, arrivano gratis quelle in acciaio firmate Guzzini

posatePosate in acciaio inox distribuite gratuitamente al posto di quelle in plastica monouso per le scuole e le mense gestite dalla società di ristorazione collettiva Camst di Bologna. Il progetto prevede la distribuzione di un primo lotto composto da 20 mila astucci realizzati con la collaborazione di Guzzini. Ogni kit, che Camst group metterà a disposizione delle scuole e delle aziende, è composto da un set completo di forchetta, coltello e cucchiaio in acciaio inox, all’interno di una custodia rigida in materiale bio-based, ovvero realizzato con plastica a base biologica derivata da scarti e residui di biomassa vegetale (rifiuti agricoli, rifiuti forestali) quindi rinnovabili. L’intento è incentivare il riuso sostituendo le posate in plastica monouso nelle mense scolastiche e aziendali.

L’obiettivo è sensibilizzare le imprese, le istituzioni, gli alunni e le famiglie sul tema della sostenibilità e delle politiche anti-spreco, realizzando un cambiamento in cui ognuno è chiamato a fare la propria parte.  Alle persone che frequentano le mense collettive si chiede di portare ogni giorno a casa le posate e di lavarle, per poi utilizzarle il giorno dopo. Camst group distribuirà anche del materiale di comunicazione per informare e coinvolgere attivamente adulti e bambini con l’obiettivo di far comprendere il valore della sostenibilità e l’importanza dei piccoli gesti quotidiani. A questo punto spetta alle varie realtà aderire al progetto.

© Riproduzione riservata Foto: iStock, Camst

Il Fatto Alimentare da 12 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

soia

Soia e deforestazione: un’azione di Greenpeace sottolinea il peso ambientale degli allevamenti

Un’eclatante azione dimostrativa durante la seconda settimana di maggio ha visto gli attivisti di Greenpeace …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *