Home / Allerta / Epatite A in frutti di bosco congelati italiani ed Escherichia coli in vongole… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

Epatite A in frutti di bosco congelati italiani ed Escherichia coli in vongole… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

vongole
Sono stati rilevati livelli troppo elevati di Escherichia coli in due lotti di vongole italiane

Nella settimana n°20 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 69 (18 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

 

L’elenco comprende sei allerta: la prima riguarda la presenza del virus dell’epatite A in mix di frutti di bosco congelati da Italia e Polonia, con materie prime provenienti da Bulgaria, Canada e Paesi Bassi; eccesso di mercurio in due lotti di pesce spada congelato (Xiphias Gladius) dalla Spagna; livelli troppo elevati di Escherichia coli in due lotti di vongole italiane (uno distribuito in Spagna e Italia e l’altro in Repubblica Ceca, Germania, Olanda e Italia); mercurio in lombi di pesce spada congelato (Xiphias Gladius) spagnoli.

 

frutta secca
È stata segnalata la presenza di streptococchi fecali in cocco disidratato indonesiano, via Malesia

Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi che non implicano un intervento urgente troviamo: eccesso di cadmio in calamari congelati spagnoli, attraverso la Slovenia, insetticidi (monocrotophos, profenofos e triazofos) in peperoncini (Capsicum annuum) dall’India, istamina in tonno intero surgelato spagnolo, insetticida (profenofos) in Centella asiatica dallo Sri Lanka, streptococchi fecali in cocco disidratato indonesiano, via Malesia, ocratossina A in concentrato di mosto d’uva asettico dall’Iran, aflatossine in farina di miglio dal Senegal, virus dell’epatite A in ostriche refrigerate provenienti da Francia e Paesi Bassi.

E ancora insetticidi (methamidophos e imidacloprid) in tè verde in bustine da Singapore, migrazione di cromo e manganese da forbici cinesi, insetticida (acetamiprid) in tè verde dall’India, migrazione di cromo, nichel e manganese da griglie per barbeque cinesi.

 

Questa settimana le esportazioni italiane in altri Paesi e ritirate dal mercato, sono quelle relative al virus dell’epatite A in mix di frutti di bosco e all’Escherichia coli nelle vongole, già segnalate tra le allerta.

 

Ulteriori informazioni sul rapporto settimanale, possono trovarsi sul sito del Servizio sanitario regionale dell’Emilia-Romagna nella sezione notizie.

 

Valeria Nardi

© Riproduzione riservata

Foto: Photos.com

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

quaglie carne barbecue griglia

Salmonella in quaglie dall’Italia e piombo in salame di camoscio fresco… Ritirati dal mercato europeo 72 prodotti

Nella settimana n°42 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …

2 Commenti

  1. Vorrei conoscere la quantità di escherichia coli presente nelle vongole.
    O meglio il valore limite dopo del quale scatta la denuncia.
    Il valore è applicabile a tutti i tipi di alimenti?
    …o c’è distinzione fra cibi cotti (es.rosticceria) e cibi crudi(es.macelleria)?
    Cordialmente.
    mauro b.

  2. buon lavoro; facciamolo diventare ottimo:diciamo le marche coinvolte nelle nefandezze; sarà di sprone a loro per migliorare la qualità, e di monito agli altri chè non cadano nei medesimi sotterfugi.
    Anche perchè, tacendo i marchi coinvolti e non volendo consumare schifezze varie, si generalizza non acquistando più il “tipo” di merce, con danni per tutti.