Home / Prezzi / Piselli in scatola Coop e Valfrutta: materia prima identica, differenze nel packaging. Nel prezzo vince il prodotto Coop

Piselli in scatola Coop e Valfrutta: materia prima identica, differenze nel packaging. Nel prezzo vince il prodotto Coop

Piselli in scatola
I prodotti in scatola a marchio commerciale sono più economici

Il marchio della catena del supermercato vince spesso il confronto con la marca leader quando si tratta di conserve in scatola. Nel caso dei piselli in scatola, per esempio, il 45% delle vendite dei supermercati è rappresentato dal prodotto a marca commerciale. Un motivo importante di questa scelta è sicuramente la convenienza, considerando che i piselli con la marca della catena hanno un prezzo mediamente inferiore del 16%. La differenza è ancora più significativa se il confronto si fa con le marche leader come Valfrutta e Bonduelle. Ma si tratta sostanzialmente degli stessi prodotti o cambia qualcosa?

 

Peas a pod
La materia prima tra Coop e Valfrutta è identica

Il Fatto Alimentare ha confrontato i piselli medi in scatola Valfrutta con i piselli medi Coop, sempre prodotti da Conserve Italia (i primi nello stabilimento di Alseno, i secondi in quello di Codigoro). La differenza più marcata riguarda il packaging. I piselli Valfrutta sono venduti in barattoli di metallo nel formato 3 x 410 grammi, mentre i piselli Coop sono proposti nel formato 2 x 280 grammi. Come ci spiega Conserve Italia, i due tipi di confezionamento richiedono tecnologie differenti che influiscono sulla formulazione dei prodotti.

L’aspetto più importante è che la materia prima utilizzata (vale a dire piselli freschi) può essere considerata la medesima da un punto di vista qualitativo. Per il consumatore quindi non esistono differenze significative tra i due prodotti. Entrambi sono raccolti e lavorati in giornata: mentre i piselli Coop hanno la peculiarità di derivare da una produzione integrata, ossia a basso impatto ambientale, la confezione Valfrutta riportato il Bollino “Natura di prima mano – prodotto italiano”. Il prezzo è a favore del prodotto Coop che costa (considerando il prodotto sgocciolato) 2,48 €/Kg contro i 3,57 €/Kg di Valfrutta.

Claudio Troiani

 

Piselli medi

 © Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

kinder gran sorpresa

Uova di Pasqua: ma quanto ci costano? Il prezzo può lievitare di 12 volte. Il prodotto più venduto ha solo il 50% di cioccolato!

“Buona Pasqua” titola il volantino di Carrefour che in seconda pagina mostra la foto di …

3 Commenti

  1. tra gli ingredienti del prodotto a marchio Conad è presente un antiossidante. Credo sia indicante maggior qualità non averlo nella lista degli ingredienti

  2. Ma non suona strano a nessuno che ci sia lo ZUCCHERO ????
    I piselli dovrebbero essere dolci di loro senza aggiungere un alimento sbagliato e che fa male!

    • Lo zucchero a volte viene messo anche x coprire eventuale acidità nel gusto …. …. io …. col diabete …. poi … non posso nemmeno comprarli …. meglio surgelati o freschi …