Home / Pianeta / Kraft Macaroni & Cheese: il simbolo del cibo finto e innaturale non sarà più arancione. Dal 2016 negli Usa i coloranti artificiali saranno sostituiti da paprika e curcuma

Kraft Macaroni & Cheese: il simbolo del cibo finto e innaturale non sarà più arancione. Dal 2016 negli Usa i coloranti artificiali saranno sostituiti da paprika e curcuma

kraft2
I Macaroni and Cheese sono il simbolo del cibo finto statunitense. Il loro colore arancione è famoso e richiama l’infanzia

Come scrive il Washington Post, “per molti americani, il colore dei Kraft Macaroni & Cheese è il colore dell’infanzia. Niente scatena la nostalgia come la vista di un piatto fumante di pasta appiccicosa, di un arancione innaturale come un’alba nucleare”. Quasi ottant’anni dopo la sua comparsa sul mercato, tuttavia, Kraft Mac & Cheese sta per cambiare. Sotto la pressione della concorrenza biologica e “natural”, e di una petizione online lanciata dalla food blogger Vani Hari, che ha raccolto 365.000 firme, Kraft ha annunciato che, a partire dal gennaio 2016, eliminerà tutti i conservanti artificiali e i coloranti sintetici dal suo piatto simbolo, che è anche l’emblema del cibo americano finto. In Canada, i coloranti artificiali del Kraft Dinner Original saranno sostituiti dalla fine del prossimo anno.

 

 

 

kraft3
Kraft Macaroni & Cheese non saranno più così arancioni: i coloranti artificiali saranno sostituiti da paprika e curcuma

I coloranti sintetici Yellow 5 e Yellow 6 – conosciuti in Europa come tartrazina (E102) e giallo tramonto FCF (E110) – saranno sostituiti con coloranti naturali, come paprika, annatto e curcuma. In Europa, Kraft ha già eliminato da tempo questi due coloranti artificiali, la cui presenza, secondo le norme Ue, impone che in etichetta sia riportata l’avvertenza: “Può influire negativamente sull’attività e l’attenzione dei bambini”. Gli ingredienti di questa icona dell’alimentazione americana, che produce oltre 500 milioni di dollari di vendite l’anno, sono: maccheroni arricchiti (farina di frumento, gliceril monostearato, niacina, solfato ferroso [ferro], tiamina mononitrato [vitamina B1], riboflavina [vitamina B2], acido folico), mix di salsa di formaggio (siero di latte, sciroppo di mais, olio di palma, malto destrina, amido alimentare modificato, sale, materia grassa del latte, concentrato di proteine del latte, carbonato di calcio, contiene in media meno del 2% di trigliceridi a catena, tripolifosfato di sodio, siero di latte fortemente acido, proteine del siero concentrate, glutammato monopodico, latte, acido citrico, gomma di guar, fosfato di sodio, acido lattico, fosfato di calcio, aroma artificiale, Yellow 5, enzimi, Yellow 6, coltura di formaggio, apocarotenal [colore], cipolle essiccate, aroma naturale).

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

meloni frutta giappone coltivare serra

Un’anguria da 5.000 euro! Ecco i tre frutti più cari al mondo venduti in Giappone raccontati in un articolo di Italia Fruit News

La rivista online Italia Fruit News ha pubblicato un interessante articolo su alcuni costosissimi frutti …