Home / Pianeta / Usa, la FDA chiede informazioni sugli studi su formaggio con latte crudo e rischio listeria

Usa, la FDA chiede informazioni sugli studi su formaggio con latte crudo e rischio listeria

latte crudo
La FDA chiede informazioni sui formaggi preparati con latte crudo

La Food and Drug Administration statunitense (FDA) ha pubblicato un avviso, valido 90 giorni, chiedendo informazioni sui formaggi fatti con latte crudo, visto che i dati scientifici indicano un potenziale rischio di listeriosi associato a questi formaggi. L’agenzia, in particolare, cerca più informazioni sugli standard e i metodi adottati dai produttori, compresi quelli artigianali. La FDA ha anche pubblicato una valutazione del rischio di questi formaggi, fatta insieme all’analoga Agenzia canadese: la bozza datata 2013 aveva sollevato obiezioni sulla sua completezza da parte della Commissione europea.

Come riferisce Food Quality News, la Commissione Ue aveva invitato la FDA a prendere in considerazione tutti gli studi scientifici esistenti e le peculiarità di produzione, prima di assumere qualsiasi decisione per la gestione del possibile rischio connesso al consumo di formaggi molli stagionati. Secondo la Commissione europea, “qualsiasi decisione non in linea con la scienza e con le abitudini di consumo dimostratesi sicure potrebbe portare a ingiustificate perturbazioni degli scambi commerciali”.

formaggio grana iStock_000011603474_Small
Un anno fa l’FDA aveva vietato l’uso del legno per la maturazione dei formaggi

Un anno fa, la FDA aveva vietato ad alcune aziende statunitensi l’utilizzo del legno per la maturazione dei formaggi, sollevando forti polemiche e facendo nascere il sospetto che stesse orientandosi verso una posizione protezionista, che danneggerebbe anche alcuni formaggi europei, tra cui il parmigiano reggiano. Il Fatto Alimentare aveva ospitato sulla questione un intervento di Maurizio Ferri, rappresentante del Sindacato italiano veterinari di medicina pubblica nell’Union of European Veterinary Hygienists.

 

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

I sacchetti in bioplastica potrebbero influire sulla germinazione (se non smaltiti correttamente): criticità sulla metodologia dello studio scientifico

In seguito alla pubblicazione dello studio inglese secondo cui le plastiche biodegradabili non sarebbero soggette …

2 Commenti

  1. certo che gli americani sono bravi a fare terrorismo psicologico….

    • Il sospetto, che poi é sempre certezza, trattandosi del governo americano, che si vogliano danneggiare o quantomeno mettere sotto pressione i prodotti caseari italiani, ci starebbe tutto, ma credo che non sia stato buttato li a caso, magari un motivo di ricatto nel caso il famigerato trattato USA-UE non venisse approvato…