Home / Pianeta / Expo 2015: i cani e gli animali domestici non possono accedere al sito. Unica eccezione quelli utilizzati come guida per gli ipovedenti

Expo 2015: i cani e gli animali domestici non possono accedere al sito. Unica eccezione quelli utilizzati come guida per gli ipovedenti

expo biglietti
I cani e gli animali domestici non possono entrare nel sito espositivo di Expo 2015

La domanda se la sono posti in molti e riguarda la possibilità di visitare Expo 2015 con il proprio cane al guinzaglio. Purtroppo la risposta è semplice: non si può. La precisazione è bene evidenziata nel sito della manifestazione. Nelle pagine sulle modalità di acquisto dei biglietti tra decine di consigli utili si precisa che non è consentito l’accesso “ad eccezione dei cani guida per le persone non vedenti o altri cani da compagnia per specifiche ragioni mediche.

La nota precisa inoltre che “all’esterno del sito espositivo non sono previste aree o servizi in cui lasciare gli animali domestici durante la visita“.

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Le monetine da 1 e 2 centesimi finanzieranno i giovani imprenditori: è il progetto Spìcciati. I fondi destinati anche a prodotti e cibi green

Dal primo gennaio la Zecca dello Stato non conia più le monetine da 1 e …

19 Commenti

  1. Stefano de Ferrari

    Vorrei sapere il nome e cognome di chi ha la responsabilità della scelta di non far entrare animali . Se non entra il mio cane non entro io. Peggio per voi. Facciamo un gran brutta figura , da terzo mondo !!

    • Personalmente rispetto il possessore di cani. In molti paesi del mondo i cani sono banditi o definiti “immondi”, molti di questi saranno presenti all’Expo. Come sapra’ il tema principale di Expo 2015 sara’ l’alimentazione e non tutti i visitatori sono disposti a vedere un cane mentre annusare o lecca alimenti in mostra

    • Mi scusi signor Ferrari, ma le sembra consono far entrare animali, in un luogo in cui sono esposti anche dei cibi? Qualche sera fa ero seduto al ristorante con moglie e figlio, accanto a noi è passata una coppia con il cane in braccio proprio accanto al nostro tavolo, le sembra giusto? Perchè devo incorrere nel rischio di trovarmi perli di animali o qualcosa che possa essere rimasto attaccato alle loro zampe nel mio piatto?

    • “i peli di animale nel piatto” vi meritereste di trovare di peggio nel vostro piatto.

      Imbarazzante la vostra ignoranza.

    • anna maria mantione

      Personalmente non porterei il mio cane ad Expo, come in altre location dove c’è molta gente e confusione, perché non gli piacerebbe affatto doversi trovare a fronteggiare migliaia di gambe e piedi che lo circondano e sfiorano per tutto il tempo. Per non parlare della musica, delle voci, dei rumori per lui assordanti.Molto meglio una bella passeggiata in un parco o su una spiaggia.Non credete?

  2. Mi scusi, ho usato Lei e non Lui, comunque ci siamo capiti spero.

  3. Signor Alessandro, troppo difficile far capire ai possessori i cani il rispetto per il prossimo, signora brambilla in primis. Credo sia una delle peggiori prese di posizioni, da parte del governo, al permissivismo dato agli animali…

    • state facendo di tutt’un erba un fascio. non siamo tutti degli incivili noi possessori di cani.
      Ma qualcuno di voi ha mai avuto un cane?
      Avete tanto da imparare.
      Permessivismo: guinzaglio lungo 1,5 mt, posso sgambare in aree cani che sembrano dei pollai, ecc.
      Nei parchi pedonali entrano biciclette, motorini, gokart ecc e nessuno batte ciglio, ma se giri con il cane senza guinzaglio (pur avendo un cane che non si avvicina agli estranei) anche se stai lontano dalle persone sei additato e multato, trattato peggio di uno spacciatore.

  4. Il grado di civiltà di un Paese si misura con il tipo di rapporto con gli animali. NOI SIAMO AMMINISTRATI DA INCIVILI!!!Non meritano il nostro consenso, MAI PIU’

  5. Basterebbe istituire delle oasi per l’accoglienza degli animali e il problema sarebbe risolto!!!
    Ma non riuscendo a volte nelle strutture elementari, figuriamoci se si riesce in quelle “complicate”…
    Possibile successo se con dei volontari si riesce a mettere in funzione un sistema di dogsitter…

  6. Mi dispiace fare da esempio una frase del Papa, per il motivo, tra l’altro, che viene “tirato” in ballo troppo spesso, ecco il motivo delle mie scuse.
    … Piu’ figli meno cani e gatti… affermava.
    Comunque, cambiando discorso, in Giappone, per esempio, non si possono buttare gli escrementi ovunque ma nei recipienti specifici, inoltre E’ OBBLIGATORIO gettare del disinfestante anche sulla urina, provate a spiegarlo a un italiano.

    • noi possessori di cani avremmo piacere poter entrare a tutte le Fiere con il ns. amico peloso.
      basta educare il padrone, il padrone educa il cane e non ci sarebbero problemi.
      parlo per me stesso, ma la mia bimba pelosa non va in giro ad infilare la lingua ovunque. Se all’Expo non possiamo entrare entrambi non entreremo.
      sono un disabile, ma non sono un cieco quindi ce ne staremo a casa.

  7. Se non entra il mio cane non vengo neanch’io e tantomeno la mia famiglia. È vergognoso!

  8. Mi lascia maggiormente perplessa il fatto che non vi siano spazi dove lasciare il cane all’esterno che il fatto che non si possa visitare la mostra _ALIMENTARE_ con un cane. Tra l’altro se uno ha un cane e lo ama sa bene che a loro dà fastidio la ressa per cui non ce lo porta nemmeno.
    Il problema è che sono sempre di più i possessori di cane che usano l’animale come arma per esibirsi (fa tanto figo uscirre con il cane al guinzaglio). Purtroppo questi soggetti sono i primi a lasciare i bisogni del proprio cane sulle porte altrui o i primi che posizionano il cane addirittura nel seggiolino da bambini nel carrellino della spesa!!!!

    • Ho visto di peggio… cani nel carrello della spesa -iper Montebello- (oggetto di comune utilizzo), cani leccare escrementi di altri cani per poi essere coccolato e baciato dal padrone, cane imboccati delle patatine per l’aperitivo al bar… mi fermo qui…

  9. Mmmmm tutti pulitoni noto!!!! apperó!!!!
    Siamo capaci, noi uomini di gesti che rasentano la nausea e temiamo il passaggio di un quadrupede dove c’è del cibo????

  10. Io sono per la civiltà sempre e comunque, ho un cane e se posso me lo porto anche al ristorante!
    Padrone educato cane educato…e a chi si scandalizza tanto vorrei ricordare che spesso l’umano va in bagno(anche al ristorante) e non si lava le mani, butta le cicche di sigaretta per terra, sputa per terra e tante altre schifezze che si vedono in giro troppo spesso e sempre più frequentemente.
    Il mio cane ed io siamo molto più puliti!!!!!

  11. Quante parole inutili, insulse e quanta supponenza ! Ho 53 anni, sono disabile e ritengo di essere dotato di abbastanza intelligenza per dire ai sapientoni “contrari” ai cani che i miei due adorati “pargoli” tra l altro adottati e non super pagati agli allevamenti noni sono surrogati dei figli , non mi sognerei di portarli in una fiera come l’Expo prima di tutto perché sarebbe uno stress per loro e mi vergogno di un paese che si definisce civile e in una manifestazione mondiale come questa non si preoccupa di allllestire una struttura idonea all’esterno (che tra l altro avrebbe portato posti di lavoro e soldi in più) … Per chi non vuol vedere gli animali qua o la mi piace ricordare loro che il problema non sono gli animali ma i padroni !! … Sono meglio gli animali di tanti ..umani