Home / Sicurezza Alimentare / Energy Drink vietati ai minorenni: la Lituania è il primo paese ad adottare il provvedimento

Energy Drink vietati ai minorenni: la Lituania è il primo paese ad adottare il provvedimento

energy drink
Energy drink vietati ai minori: accade in Lituania

Dal prossimo novembre, la Lituania, che conta circa tre milioni di abitanti, sarà il primo paese dell’Unione europea in cui ci saranno energy drink vietati ai minorenni. Lo ha deciso a grande maggioranza, con soli sei astenuti, il parlamento del paese baltico. Il divieto riguarda le bibite non alcoliche che contengono più di 150 mg di caffeina per litro, perché possono causare dipendenza e iperattività. Il divieto si applica anche alle bibite che contengono stimolanti quali guaranà, ginsenosidi, glucuronolattone e taurina.

 

Il ministro della Salute lituano, Almantas Kranauskas, ha detto di augurarsi che altri paesi europei, che si limitano alle raccomandazioni e che in questo potrebbero essere influenzati dal redditizio settore dei produttori di energy drink, seguano l’esempio della Lituania, dove la vendita di queste bibite è cresciuta del 37% tra il 2011 e il 2013, come riferisce il sito Austrian Times.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: istockphoto.com

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

latte in polvere

Latte in polvere, dopo l’epidemia di Salmonella arrivano le raccomandazioni dell’Anses. Consigli anche per i genitori

Nel 2017 in Francia, tra agosto e dicembre, 38 neonati di pochi mesi sono stati …

2 Commenti

  1. Avatar

    Bisognerà vedere se la norma nazionale è compatibile con il diritto della UE onde evitare che finisca come molte nostrane iniziative.

  2. Avatar
    Giovanni parisi

    Questa è proprio una bella notizia da condividere anche sui nostri social network !