Home / Sicurezza Alimentare / Cuocere il pollo con dentro una lattina di birra non è sicuro: l’Agenzia per la sicurezza alimentare tedesca lo sconsiglia

Cuocere il pollo con dentro una lattina di birra non è sicuro: l’Agenzia per la sicurezza alimentare tedesca lo sconsiglia

pollo birra Beer Can Chicken iStock_000016583495_Small
Il “Beer Can Chicken” prevede di inserire una lattina di birra piena in un pollo intero e lasciarlo circa un’ora sulla griglia

L’Agenzia per la sicurezza alimentare tedesca BfR pochi giorni fa ha vivamente sconsigliato di preparate il pollo alla “Beer Can Chicken”, una classica specialità americana da cucinare sul barbecue. La ricetta prevede di inserire una lattina di birra piena in un pollo intero e lasciarlo per circa un’ora “seduto” sulla griglia calda a cuocere.

 

La birra nella lattina, evaporando, mantiene umido il pollo all’interno mentre il calore secco del grill, insieme a qualche espediente tecnico, consente alla pelle di diventare molto croccante. Insomma una cottura ottimale e normalmente difficile da raggiungere per un pollo intero con un barbecue.

Secondo l’agenzia tedesca però, la preparazione favorisce la cessione di inchiostro e di altre sostanze dalla lattina di birra alla carne. Il trasferimento è favorito soprattutto dal grasso del pollo che colando sull’alluminio potrebbe estrarre sostanze tossiche, che finirebbero poi nella carne.

 

pollo birra giallo zafferano
Il sito Giallo Zafferano impiega un utensile in acciaio inox, adatto al contatto con gli alimenti anche alle alte temperature

Si tratta di un modo bizzarro e scenografico di cucinare, molto diffuso negli Usa e che ora sembra aver preso piede anche in Germania, visto che l’agenzia se ne è occupata direttamente. Il pollo alla birra si cucina anche in Italia ma in modo decisamente più tradizionale e con casseruole adatte.

Per chi volesse provare la versione originale del “Beer Can Chicken”, il sito di ricette Giallo Zafferano illustra il procedimento impiegando però un utensile in acciaio inox, adatto al contatto con gli alimenti anche alle alte temperature, che si può acquistare in internet.

 

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com, Bariatriccookery.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

cuore malattia colesterolo

23 milioni di europei colpiti da malattie trasmesse dal cibo ogni anno. Ma è solo la punta dell’iceberg. Il rapporto dell’Oms Europa

In Europa, ogni minuto, 44 persone – più di 23 milioni ogni anno – si …