Home / Nutrizione / L’ADI presenta un manifesto per invitare gli italiani a riflettere sul problema della nutrizione

L’ADI presenta un manifesto per invitare gli italiani a riflettere sul problema della nutrizione

ADI
Secondo l’ADI bisogna diffondere una corretta informazione sia fra i professionisti del settore sia fra il pubblico

Secondo l’ADI, Associazione Italiana di dietetica e Nutrizione Clinica, in Italia sono almeno 17 milioni le persone con problemi di salute legati alla nutrizione, i quali comportano una spesa collettiva di 30 miliardi di euro all’anno, cifra destinata a crescere.

L’associazione ha presentato un documento patrocinato dal Padiglione Italia di Expo per stimolare l’attenzione pubblica su questo argomento. Il Manifesto delle criticità in Nutrizione Clinica e Preventiva per il quadriennio 2015-2018 presenta i problemi più comuni dei Paesi industrializzati, come il sovrappeso e il diabete, e delle possibili soluzioni in Italia.

adi
In Italia sono almeno 17 milioni le persone con problemi di salute legati alla nutrizione

Le proposte di intervento sono mirate a diffondere una corretta informazione sia fra i professionisti del settore sia fra il pubblico. Nel primo caso, l’idea è inserire la nutrizione clinica nella formazione dei dottori, migliorare le strutture pubbliche anche per la prevenzione e fare chiarezza tra i tanti ruoli dei professionisti che offrono prestazioni su diete e scelte corrette.

Nel secondo caso, si parla di educazione alimentare a scuola e di attenzione alla disinformazione. L’ADI chiede etichette più chiare e che il TTIP non venga firmato, in modo da poter garantire la qualità e la sicurezza dei prodotti alimentari secondo gli standard europei.

  Giulia Bottaro

Giulia Bottaro

Guarda qui

Supplements for sports omega in wooden spoons. Sport background. Healthy nutritional supplements. Sport, diet concept. Food supplement. integratori vitamine

Troppe vitamine fanno male: con gli integratori l’eccesso è possibile. Si rischiano gravi conseguenze, spiega Issalute

È vero che più vitamine prendo meglio sto? No, anzi è vero il contrario Un’assunzione …