Home / Archivio dei Tag: scarti lavorazione alimentare

Archivio dei Tag: scarti lavorazione alimentare

Dagli scarti caseari arriva il packaging 100% biodegradabile e compostabile. Progetto dell’Enea in collaborazione con la start-up pugliese EggPlant

mozzarella di bufala

Imballaggi e packaging per la conservazione degli alimenti biodegradabili e compostabili al 100%, ottenuti da una bioplastica che utilizza le acque reflue della filiera casearia ricche di lattosio. È questo l’obiettivo del progetto Biocosì, sviluppato dall’Enea in collaborazione con la start-up pugliese EggPlant. Il progetto, che ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Puglia di 1,4 milioni di euro, trasformerà in …

Continua »

I fondi di caffè usati per il biocarburante nei bus di Londra. Collaborazione tra Shell, Argent Energy e bio-bean

London bus

Gli autobus di Londra hanno cominciato ad essere alimentati con un biocarburante, denominato B20, composto per il 20% da olio di caffè, grazie alla collaborazione tra Shell, Argent Energy e bio-bean, un’azienda britannica specializzata nello sviluppo di combustibile e carburante derivato dai residui del caffè. L’utilizzo di questa miscela di olio minerale e olio di caffè non richiede modifiche ai …

Continua »

Dagli scarti degli agrumi un’alternativa all’olio di palma. Allo studio l’uso del pastazzo per scopi alimentari

Spremuta d arancia bucce pastazzo

E se dai residui della spremitura industriale delle arance, il cosiddetto pastazzo fatto di bucce, semi e parte della polpa, si ottenesse un prodotto in grado di sostituire almeno in parte l’olio di palma usato nei prodotti da forno? È il progetto al quale sta lavorando un gruppo di ricercatori dell’Università di Catania, in collaborazione con aziende locali e con …

Continua »

Trovare nuove risorse alimentari trasformando la cellulosa in amido, è la proposta di un gruppo di ricercatori americani

paesaggio vigneti Toscana

Terreni oltremodo sfruttati e mari sempre meno pescosi sono le premesse che instillano qualche dubbio sulla possibilità di riuscire a trovare nei prossimi decenni le risorse energetiche e nutritive per soddisfare le necessità della popolazione mondiale (in crescita da 7 a 9 miliardi nel 2040). Tra le nuove soluzioni qualcuno propone  di ricorrere alla cellulosa, una sostanza molto abbondante nel …

Continua »