Home / Archivio dei Tag: LA REPUBBLICA (pagina 2)

Archivio dei Tag: LA REPUBBLICA

“Cancellata la legge sui cibi adulterati”. La notizia è una bufala ma tutti ci cascano (La Stampa, Corriere della Sera, La Repubblica, TG la 7…)

muffa

La notizia sulla presunta cancellazione della legge 283 del 1962 – lo strumento più noto e diffuso per sanzionare in sede penale gli illeciti alimentari – gira in Italia da qualche giorno. È apparsa sui siti internet di quotidiani nazionali come il Corriere della sera, La Repubblica e la Stampa in decine di altre testate. I toni sono concitati e …

Continua »

Sprechi: le famiglie italiane buttano via un terzo del cibo acquistato! Ma sono veri i dati di Repubblica?

  “In Italia si butta via  un terzo del cibo. Il 30% dei cibo acquistato  finisce  nella spazzatura, si tratta di un importo pari a 37 miliardi  di € ovvero il 3% del Prodotto interno lordo”.  Leggendo questi titoli sul quotidiano la Repubblica lunedì 25 ottobre  (vedi foto) c’è da spaventarsi. L’articolo firmato da Marco Trabucco sostiene che ogni italiano …

Continua »

Troppo fantasiose le diete proposte da La Repubblica estrapolando uno studio di Science

La notizia di aumentare la speranza di vita mantenendosi in buona salute riducendo del 25-30% l’apporto calorico giornaliero, è stata ripresa da molti giornali. Lo studio  pubblicato su Science porta la firma di Luigi Fontana, direttore del Reparto di Nutrizione ed Invecchiamento dell’Istituto Superiore di Sanità, e responsabile di un progetto di collaborazione internazionale tra l’ISS e la Washington University …

Continua »

Il quotidiano La Repubblica esce dopo un mese con un articolo sulle etichette alimentari bocciate dall`Efsa. In Europa sullo stesso argomento vengono pubblicati 2000 pezzi

Oggi Antonio Cianciullo sul quotidiano La Repubblica e anche sul sito pubblica un articolo sul provvedimento di un mese fa dell’Autorità per la sicurezza alimentare, di Parma di censurare l’80% dei claims salutistici di 400 etichette. L’aspetto sconcertante è che si tratta di uno dei pochissimi giornali che ha dato spazio alla notizia, anche se con un mese di ritardo. Nel …

Continua »