Home / Archivio dei Tag: Dolphin safe

Archivio dei Tag: Dolphin safe

Rio Mare, ecco Linea Bio, Super Naturale e Leggero. Cambia l’offerta di tonno in scatola e anche l’etichetta nutrizionale

L’offerta di tonno in scatola è cambiata negli ultimi anni. Un tempo al supermercato si distingueva solo tra tonno al naturale, in olio di semi e in olio di oliva; poi alcune marche hanno introdotto come olio l’extravergine di oliva. Le ultime novità riguardano il tonno Rio Mare Linea Bio in olio extravergine di oliva biologico, quello Leggero con un …

Continua »

Alla ricerca del tonno in scatola sostenibile: i metodi di pesca alternativi. Complicato orientarsi nella giungla delle certificazioni

Il tonno in scatola è uno degli alimenti preferiti dagli italiani: contiene proteine e pochi grassi (se si sgocciola bene l’olio), è economico e sempre pronto, si può fare la scorta e piace a tutti. Nel 2015 ne abbiamo mangiato 2,4 chili a testa. Le comode scatolette hanno però un impatto notevole sugli ecosistemi marini, perché gran parte delle navi …

Continua »

Tonno al naturale: ASdoMAR e Esselunga prodotti e confezionati entrambi da Generale Conserve. Impatto ambientale, info nutrizionali e prezzi

Il tonno in scatola è uno dei prodotti che suscita la sensibilità di molti consumatori per motivi collegati al metodo di pesca. Per questo motivo le aziende  iniziano a usare l’argomento ambiente e sostenibiltà nelle strategie di marketing. Generale Conserve, considerata la seconda azienda del settore riserva un’attenzione particolare a questi aspetti. La società di Genova produce anche scatolette di tonno …

Continua »

Per pescare il tonno si possono uccidere i delfini. Il WTO condanna il marchio USA “Dolphin safe”

delfini

Gli USA, condannati anche in appello dalla WTO per avere introdotto l’etichetta “Dolphin safe” sul tonno pescato con tecniche che risparmino i delfini dal rischio della mattanza. Non è sempre facile comprendere il significato delle decisioni prese dalla WTO (World Trade Organization) in ambito alimentare. L’imperativo è sempre quello di eliminare gli ostacoli al libero scambio, pure se essi rispondono …

Continua »