Home / Archivio dei Tag: decreto

Archivio dei Tag: decreto

Prosciutto di Parma e San Daniele, il decreto della ministra Bellanova blocca le razze a crescita veloce che non garantiscono la qualità

prosciutto crudo

«Abbia pazienza, la bozza del nuovo disciplinare del prosciutto di San Daniele che sarà approvata dal ministero indicherà un limite massimo per il peso delle cosce fresche destinate ad essere stagionate 13 mesi. Le cosce dopo nove mesi non possono avere un peso esagerato, altrimenti non stagionano correttamente». Sono le parole del gestore di un prosciuttificio del Consorzio che in …

Continua »

Pane fresco o pane industriale? In arrivo un decreto che regolamenta il settore, ma i dubbi restano

Quando pensiamo al pane, di solito distinguiamo il pane “industriale”, confezionato in sacchetti sigillati – come pan carrè e panini da hamburger… – che si mantiene alcune settimane, dal pane “fresco” preparato nel forno del panificio o del supermercato. Quest’ultimo però può essere prodotto nel punto vendita, o in altri forni della  catena, può provenire da panifici  esterni, oppure può …

Continua »

In arrivo sanzioni per chi usa sacchetti non biodegradabili. Via libera dall’UE al decreto interministeriale. Il modello italiano preso come riferimento

sacchetti plastica

Venerdì 13 settembre si è concluso il capitolo legislativo sui sacchetti di plastica, con le sanzioni per chi mette in circolazione buste monouso non biodegradabili e compostabili. La data coincide con l’entrata in vigore del Decreto interministeriale del 18 marzo 2013.   La scorsa settimana è scaduto il termine entro il quale la Commissione Europea avrebbe dovuto esprimersi in merito …

Continua »

Arsenico nell`acqua: le nuove deroghe escludono le imprese alimentari, compresi ristoranti e bar, ma bisogna garantirne il rispetto

Sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le ennesime nuove deroghe sulle caratteristiche di qualità dell’acqua potabile. Riguardano soprattutto la presenza di arsenico e interessano numerosi comuni del Lazio (nelle province di Latina, Roma e Viterbo), la Toscana, alcune zone della Lombardia e di Trento e la provincia di Napoli. Il decreto, pubblicato nella GU del 1° luglio, è dell’11 maggio …

Continua »