Home / Archivio dei Tag: cancerogenicità

Archivio dei Tag: cancerogenicità

Glifosato, continua il braccio di ferro sul rinnovo dell’autorizzazione Ue. Nessun voto sulla nuova proposta della Commissione

bambino frutta natura

Ancora una volta niente di fatto e nessun voto nella riunione straordinaria degli Stati Ue, che mercoledì 25 ottobre avrebbe dovuto pronunciarsi sulla proposta della Commissione Ue di rinnovare l’autorizzazione all’erbicida glifosato, al centro di una disputa scientifica sulla sua cancerogenicità. Il voto è stato rinviato a un nuova riunione, a data da destinarsi. La Commissione è arrivata al tavolo …

Continua »

Glifosato: l’Efsa metterà a disposizione i dati grezzi di fonte industriale sinora segreti utilizzati per la valutazione sulla sicurezza

L’autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) metterà a disposizione i dati grezzi, sinora segreti, utilizzati nella sua valutazione della sicurezza del glifosato pubblicata nel 2015, secondo cui è “improbabile” che l’erbicida sia cancerogeno. La valutazione dell’Efsa si era contrapposta a quella dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità, secondo la quale il glifosato è “probabilmente cancerogeno”. Le …

Continua »

Carni rosse: la California valuta se inserire nell’etichetta l’avvertenza sui rischi di cancerogenicità

L’Agenzia per la protezione dell’ambiente della California potrebbe decidere che sull’etichetta delle carni lavorate e delle carni rosse fresche debba essere posta un’avvertenza sui possibili rischi di cancerogenicità per i consumatori, dopo che l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha classificato le prime come “cancerogene” e le seconde come “probabilmente cancerogene”. Infatti, una legge della …

Continua »

Dolcificanti: negli USA via libera all’ advantame: 37 mila volte più potente dello zucchero. Giudizio positivo anche dall’Efsa

La Food and Drug Administration statunitense ha approvato  l’uso di un nuovo dolcificante molto potente chiamato advantame,  parente stretto dell’aspartame. Il via libero definitivo risale a pochi giorni fa, ed è giunto dopo l’analisi di 37 studi condotti su animali e sull’uomo, dai quali non sono emersi elementi di criticità specifici,  o aspetti di tossicità rilevanti.   La sostanza, che …

Continua »