;
Home / Nutrizione / Vero o falso? Sudare fa dimagrire? La sauna fa perdere chili di troppo? Non è vero, spiega Issalute

Vero o falso? Sudare fa dimagrire? La sauna fa perdere chili di troppo? Non è vero, spiega Issalute

Funny overweight sportsman lying down exhausted on the gym's floorSudando si perde peso. Ne sono ancora convinti in tanti, che così affollano saune e bagni turchi e indossano indumenti pesanti o – peggio – di tessuti plastici non traspiranti mentre fanno sport per buttare giù i chili di troppo attraverso il sudore. Purtroppo però non è così: sudare, infatti, fa perdere solo liquidi e sali minerali, ma non i grassi accumulati nel tessuto adiposo, che si possono eliminare solo bruciando calorie durante l’attività fisica, ricorda l’Istituto superiore di sanità sul portale informativo Issalute.

La sudorazione, spiega Issalute, è un importante meccanismo di termoregolazione che permette di disperdere il calore in surplus attraverso l’evaporazione dell’acqua. Un innalzamento eccessivo della temperatura corporea infatti è pericoloso e può determinare gravi conseguenze per la salute: per questo, è meglio evitare i vestiti non traspiranti che bloccano l’evaporazione del sudore. Inoltre, è importante reintegrare l’acqua persa con il sudore, bevendo acqua durante e dopo l’allenamento, per evitare l’insorgenza di crampi.

sudare
È meglio evitare di fare attività fisica con indumenti pesanti e non traspiranti, che impediscono l’evaporazione del vapore e la regolazione della temperatura

Per quanto riguarda la sauna, non è diffusa solo la credenza che aiuti a dimagrire facendo sudare, ma anche quella secondo cui aiuterebbe di per sé a bruciare le calorie. Per questo Issalute dedica a questa errata convinzione un approfondimento a parte. La sauna, infatti, può avere effetti benefici sul nostro corpo – migliorare la traspirazione, depurare la pelle, rilassare la muscolatura – ma non fa dimagrire.

La sensazione di “alleggerimento” che si prova appena usciti da una sauna, infatti, non è dovuta a una perdita di grasso corporeo, ma di liquidi e sali minerali attraverso la sudorazione provocata dalle alte temperature. Una perdita che, come nel caso dell’attività fisica, viene reintegrata non appena si beve un bicchier d’acqua. “Per ottenere qualche risultato sul peso corporeo facendo la sauna – scrive Issalute – è necessario associarvi una giusta dose di esercizio fisico, reintegrare i liquidi persi con degli integratori salini e seguire un adeguato e sano stile alimentare

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Freshly grilled plant based burger patty in bun with lettuce, slices of gherkin and sauce isolated on black slate. Top view. Copy space. fake meat

Fake meat contro carne vera: il confronto nutrizionale. Non sono equivalenti secondo uno studio americano

Le carni vegetali, le cosiddette fake meat, a differenza di ciò che le pubblicità lasciano …

6 Commenti

  1. Avatar

    Volendo precisare e creare una regola si potrebbe dire che la singola azione ( sauna ) è utile ma solo se unita ad altre azioni ( esercizio, reintegro e regime alimentare ad hoc ) ?
    Il maggior valore del lavoro di squadra non disconosce l’importanza di uno dei componenti.

    • Avatar

      Ehm, no, l’articolo afferma chiaramente che la sauna non fa perdere peso: “sudare, infatti, fa perdere solo liquidi e sali minerali, ma non i grassi accumulati nel tessuto adiposo, che si possono eliminare solo bruciando calorie durante l’attività fisica, ricorda l’Istituto superiore di sanità sul portale informativo Issalute.”

  2. Avatar

    Le ultime tre righe mi fanno pensare diversamente, ma può essere solo mia convinzione senza nessuna importanza.
    Durante la sauna non si perdono soltanto liquidi e sali minerali………..

  3. Avatar

    L’articolo è vero ma incompleto. Una sauna da 15 min a 80°C aiuta a perdere solo liquidi e tossine. Però esistono saune dimagranti, sotto controllo medico, dove il cliente fa 3-4 “giri” di sauna. Il corpo, persi i liquidi, comincia a smaltire il grasso sottocutaneo, il quale non esce dai pori della pelle ma con l’urina, veicolato da un massaggio corporeo finale. Il metodo funziona bene con gli obesi che non fanno attività fisica ed è accompagnato dal controllo della dieta.

  4. Avatar

    Premesso che l’uso non è per tutti, ci sono diverse controindicazioni e anche per un uso normale ci vuole una gradualità tutta personale nei tempi di preriscaldamento, numero e durata dei cicli caldo-freddo e nella chiusura per non superare i propri limiti di sicurezza oltre i quali non ci sono più solo vantaggi ma anche rischi, come per tante altre cose.
    Però i vantaggi ci sono, e a proposito di dimagrimento il titolo è mezzo vero o mezzo falso……non è l’atto di sudare a consumare nei tempi normali di un ciclo ma l’effetto del calore, l’accelerazione cardio-respiratoria, la vasodilatazione e un aumento del metabolismo che fanno consumare un pò di calorie al di là della perdita di liquidi, tossine varie e sali minerali; i liquidi e i sali andranno reintegrati al termine dell’operazione e non entrano nel conteggio ponderale.
    Il consumo di calorie è ridotto e forse si perde poco peso per ogni seduta ma perché volerlo negare? Poi ci sono i casi citati dal signor Rolf250, non sono noti a ISS? Quale è il criterio di giudizio?
    Gli altri vantaggi della sauna sono fuori tema ma potrebbero rientrare in un futuro articolo.

  5. Avatar

    Che sudare stando fermi (bagno turco, sauna…) sia assolutamente inutile per l’eliminazione del grasso è cosa nota, e questa è un’ulteriore conferma: inoltre può essere molto dannoso se non si reintegra subito l’acqua persa (riguadagnando ovviamente tutto il peso sudato via).

    Già che ci siamo, sfatiamo un altro mito, i prodotti e le diete “Detox”, quelli della “disintossicazione che fa dimagrire”: è una truffa, anche in questo caso si aumenta solo la produzione di urina e quindi l’eliminazione di acqua e sali minerali, e si affaticano inutilmente i reni e spesso anche il fegato (dipende da cosa hanno messo negli integratori detox), riprendendo subito il peso perso non appena si beve.

    Idem ovviamente per i trattamenti e i prodotti che aumentano la mobilità intestinale, anche in questo caso si espelle solo più acqua con le feci, rischiando inoltre di provocare irritazioni all’intestino e conseguente dispepsia o stipsi.

    Il grasso si elimina col movimento, e non bastano i proverbiali “10.000 passi” (proverbiali ma senza fondamento scientifico) ma occorre fare esercizio fisico che porti il nostro corpo a consumare le scorte (grasso) senza intaccare la struttura (muscolo).