Home / Sicurezza Alimentare / Additivi alimentari, il parlamento francese chiede di ridurli da 338 a 48 e propone l’etichetta a semaforo Nutri-score obbligatoria

Additivi alimentari, il parlamento francese chiede di ridurli da 338 a 48 e propone l’etichetta a semaforo Nutri-score obbligatoria

additivi alimentariDopo sei mesi di lavori e 40 audizioni, la commissione parlamentare d’inchiesta dell’Assemblea nazionale francese sull’alimentazione industriale ha depositato il rapporto finale, in corso di pubblicazione. Secondo quanto anticipato da FranceInfo, il rapporto contiene alcune proposte, la prima riguarda la riduzione degli additivi alimentari autorizzati dagli attuali 338 a 48 entro il 2025. In pratica, si tratterebbe di limitare l’utilizzo degli additivi a quelli oggi ammessi negli alimenti biologici.

La commissione parlamentare d’inchiesta propone anche una regolamentazione per limitare il contenuto di sale, zucchero e acidi grassi. L’obiettivo è adeguarsi gradualmente in cinque anni alle raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in particolare per quanto riguarda il sale, (i  francesi ne consumano 10 – 12 grammi al giorno, mentre l’Oms raccomanda di non superare i 5).

Il rapporto suggerisce di rendere obbligatoria, anche se solo per gli alimenti industriali  francesi, l’etichetta nutrizionale semplificata Nutri-Score, che utilizza i colori per indicare la qualità nutrizionale degli alimenti. L’etichetta dovrebbe contenere anche una menzione sull’origine dei prodotti e sulla proporzione complessiva degli additivi. Infine, viene proposta l’introduzione obbligatoria di corsi di educazione alimentare nelle scuole e la definizione di criteri di qualità nutrizionale per le mense scolastiche e ospedaliere.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

gravidanza donna incinta

Dieta in gravidanza: quali cibi preferire e cosa evitare. Tutti i consigli in un documento del Ceirsa

Durante la gravidanza è necessario fare un po’ più di attenzione a cosa si mette …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *