Home / Archivio dei Tag: trashfood

Archivio dei Tag: trashfood

Integratori al resveratrolo: secondo uno studio su 14 marche la quantità varia molto, anche troppo. In due campioni non c’è traccia

uva vino resveratrolo

Quanto resveratrolo (*) è presente nei nutraceutici in vendita on line? Un gruppo di ricercatori dell’Università di Parma e di Ferrara ci aiuta a dare una risposta. Sulla rivista Molecules del 2012 hanno pubblicato l’articolo “trans-Resveratrol in Nutraceuticals: Issues in Retail Quality and Effectiveness“ in cui riportano dati riguardanti la valutazione dei livelli di questa sostanza in quattordici integratori di  …

Continua »

Carragenine: una parte del mondo scientifico solleva dubbi sull’impiego di questi addensanti alimentari. Inviata petizione alla FDA

Nelle ultime settimane i lettori più attenti alle news su temi d’attualità nutrizionale e sugli additivi avranno intercettato la notizia sulla carragenina e le nuove evidenze scientifiche che sollevano dubbi sull’uso sicuro come additivo alimentare. Sul sito Cornucopia.org aperta anche una petizione alla FDA per rimuovere la carragenina dai prodotti biologici.   Che cosa ha di nuovo riaperto il dibattito …

Continua »

Fibre alimentari, quelle dei vegetali non sono uguali alle altre. Il parere di Gianna Ferretti di Trashfood

Gli esperti di nutrizione consigliano di assumere 30 grammi di fibre vegetali al giorno, attraverso un’alimentazione ricca di alimenti vegetali (frutta, verdure, cereali non raffinati e legumi). L’effetto protettivo che ne deriva è da attribuire alla presenza di vitamine, sali minerali, fito-nutrienti e anche di fibre vegetali che svolgono un’azione preventiva nei confrontidi alcune patologie dismetaboliche. Su cosa si intende …

Continua »

Superpomodoro, licopene e anti-invecchiamento: Gianna Ferretti spiega perché siamo di fronte a una bufala scientifica

pomodoro passata salsa

Ospitiamo volentieri questo intervento pubblicato da Gianna Ferretti sul suo blog Trashfood, sull’informazione scientifica correlata alla vicenda del superpomodoro. Cosa dire dei titoli e dei contenuti con cui giornali e blog hanno accolto la notizia dell’arrivo della passata Pomì L+?  La notizia supermodoro è rimbalzata anche su Twitter.  Il nome è dovuto al fatto che la passata è ricavata da …

Continua »

La vicenda del pecorino anticolesterolo ha fatto il giro delle redazioni: dove sono le prove dello scoop?

La vicenda del pecorino Cladis ribattezzato come “formaggio anticolesterolo”, ha fatto il giro delle redazioni e ha inondato  siti internet e  blog. Si tratta di una grande bufala, visto il famoso acido linoleico coniugato (Cla) contenuto nel formaggio non ha gli effetti decantati. Tutto è cominciato conun comunicato che annuncia l’avvio di una sperimentazione di 30 mesi presso la Facoltà …

Continua »