Home / Archivio dei Tag: frodi pesce

Archivio dei Tag: frodi pesce

Basta frodi nel pesce fresco e stop allo scambio di specie. Come distinguere pesci e molluschi nel manuale fotografico dell’Istituto zooprofilattico del Piemonte

“Ok! Il pesce è giusto” è il manuale realizzato dall’Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta per spiegare le nuove etichette in vigore dal 13 dicembre 2014 e riconoscere le frodi che spesso e volentieri vengono perpetrate ai danni dei consumatori. Secondo l’Istituto  il 72% degli illeciti nel settore ittico sono da ricerca nelle etichette scorrette e nella …

Continua »

Pesce fresco: troppi additivi non dichiarati in etichetta. La lista dei più diffusi

Pochi sanno che la legge autorizza l’uso di additivi nel pesce fresco, congelato e surgelato e nei filetti non lavorati (congelati o surgelati). L’uso di additivi dovrebbe essere necessario quando si riscontra un effettivo vantaggio per i consumatori, ma in ogni caso il loro impiego non deve essere ingannevole. Nella maggior parte dei casi non ci sono pericoli per la …

Continua »

Puntata speciale di Annozero… sulla pesca il 28 giugno

Martedì 28 giugno la Rai ha trasmesso una puntata speciale di Annozero… sulla pesca  e sulle frodi nel commercio del pesce realizzata dal giornalista Roberto Pozzan. Nel servizio Valentina Tepedino di Eurofishmarket una veterinaria che conosce molto bene il settore e ha scritto diversi libri sul tema spiega  come individure l’Anisakis nel pescato e come affrontare questo problema. Un secondo …

Continua »

Additivi alimentari nel pesce ed etichette ingannevoli: così prendo in giro il consumatore. I risultati di un`inchiesta firmata Eurofishmarket

Un’inchiesta  della rivista  Eurofishmarket  (numero 1 del 2011) denuncia l’uso generalizzato di sostanze chimiche e additivi alimentari per mascherare i processi di alterazione del pesce, per migliorare l’aspetto e aumentare in modo artificioso il peso. Nella maggior parte dei casi non ci sono pericoli per la salute, perchè si tratta di additivi autorizzati utilizzati  in modo scorretto. La legge infatti …

Continua »