Home / Sicurezza Alimentare / Scongelamento: come farlo nel modo migliore? Secondo uno studio svedese può essere fatto in fretta sotto l’acqua

Scongelamento: come farlo nel modo migliore? Secondo uno studio svedese può essere fatto in fretta sotto l’acqua

scongelare frigorifero freezer
Scongelare lentamente? Forse non è una buona idea

Una volta estratti dal freezer, i cibi vanno scongelati il più velocemente possibile, come ben sa l’industria alimentare, mentre la maggior parte delle persone sembra non esserne consapevole. Lo sostiene uno studio svedese condotto dalla Food and Bioscience Unit del SP Technical Research Institute di Göteborg, di cui riferisce Science Nordic. I ricercatori svedesi contestano la convinzione secondo cui gli alimenti andrebbero scongelati con gradualità, passando per il frigorifero. Ciò è valido se il consumo non è immediato, altrimenti il consiglio è di avvolgere il cibo in un sacchetto di plastica e di immergerlo in acqua fredda, essendo l’acqua un conduttore di calore migliore dell’aria, che quindi favorisce uno scongelamento più veloce, limitando la crescita di batteri nell’alimento.

carne congelata scongelamento freezer
Se si ha fretta o se i pezzi sono grossi è meglio usare l’acqua, avvolgendo però l’alimento in un sacchetto chiuso

È fondamentale che l’acqua non tocchi mai l’alimento, per non alterarne la qualità, inoltre questo suggerimento vale in due casi specifici: se si ha fretta per un consumo immediato, oppure se i pezzi da scongelare sono grandi. In caso di porzione piccola il modo migliore è quello di “non scongelare”: mettere l’alimento direttamente in pentola o padella per la cottura. Inoltre, affermano gli studiosi svedesi, il cibo deve essere congelato e scongelato rapidamente, perché questo consente di mantenerne maggiormente sapore e consistenza, in quanto evita il formarsi di grandi cristalli di ghiaccio, che poi si trasformano in acqua, rendendo la carne secca e le verdure flaccide.

 

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

Detox drinks in bottles: fresh smoothies from vegetables: beet, carrot, spinach, cucumber and apple on white background

Troppi metalli pesanti nei succhi di frutta in vendita negli Stati Uniti. I risultati dei test di Consumer Reports

La reputazione di salubrità dei succhi di frutta negli ultimi anni è stata minata dalle …

4 Commenti

  1. L’utilizzo del microonde è una alternativa valida?

    • Buongiorno,
      abbiamo rivolto la sua domanda all’Istituto Surgelati.
      Ci hanno risposto che lo scongelamento al microonde si può fare (anche se dal punto di vista organolettico e igienico-sanitario non è la pratica migliore) ed esiste anche l’apposito programma. Suggeriscono di optare per questa soluzione solo in caso di fretta e di seguire le istruzioni riportate nel manuale dell’elettrodomestico, ma soprattutto quelle del produttore indicate sull’astuccio dell’alimento confezionato e surgelato. Sconsigliano la massima potenza poiché – anche se con il MW lo scongelamento è omogeneo – può capitare che l’alimento si scongeli solo fuori e rimanga freddo all’interno. Dopo lo scongelamento è bene far riposare il prodotto per 2-3 minuti. A oggi lo scongelamento per alcuni prodotti è preferibile farlo direttamente in padella, forno, pentola durante la preparazione.

  2. Luciano Poletti

    anche se, qualche volta, lascio scongelare i cibi da me surgelati (principalmente carne, pesce e pane) all’aria per due o tre ore preferibilmente utilizzo il microonde.

    Penso che in questo modo modo sia meglio ancora. O no?