Home / Nutrizione / Sprechi alimentari, Salvatore Caronna spiega la relazione presentata al Parlamento europeo

Sprechi alimentari, Salvatore Caronna spiega la relazione presentata al Parlamento europeo

Il Fatto Alimentare segue i cibi in ogni loro fase, dalla produzione agricola sino al consumo finale. Senza trascurare un aspetto di cui si dibatte l’ampiezza ma mai abbastanza la gravità: gli sprechi alimentari. Abbiamo intervistato Salvatore Caronna, incaricato della relazione sugli sprechi alimentari al Parlamento europeo.

Onorevole Caronna, perché una relazione sullo spreco alimentare?
Lo spreco di alimenti perfettamente commestibili ha assunto una dimensione che non può più venire ignorata. Secondo gli studi a nostra disposizione, i livelli di spreco raggiungono un terzo della produzione mondiale di cibo.

Dove avviene lo spreco?
In Europa come in Nord America purtroppo, la gran parte dello spreco si realizza al termine della filiera alimentare per l’incapacità di gestire, conservare e utilizzare al meglio le scorte di cibo.

Perché si spreca così tanto?
Questa cattiva abitudine è collegata a diversi fattori: un deficit di educazione degli utenti, un sistema di produzione e distribuzione alimentare poco attento alla prevenzione degli sprechi. Bisognerebbe rivedere, per esempio, la funzionalità degli imballi alimentari rivalutando la vendita dei prodotti sfusi e riconsiderare il termine minimo di conservazione dei prodotti, che oggi viene stabilito in funzione della commerciabilità dei prodotti stessi piuttosto che del loro effettivo deperimento. Nel mio rapporto, per esempio, si propone di inserire una data ultima di consumo per determinati alimenti.

Quale percorso seguirà la relazione ora in esame al Parlamento europeo?
La relazione è stata presentata a luglio in Commissione Agricoltura e ora si procederà all’elaborazione di un testo finale da sottoporre al voto dell’Assemblea plenaria il prossimo mese di dicembre. Il testo verrà poi trasmesso alla Commissione europea e al Consiglio: è vero che non imporrà un vincolo legislativo, ma confidiamo che verranno fatti tutti gli sforzi necessari per affrontare con efficacia il problema.

Dario Dongo

Foto: Photos.com

 

Avatar

Guarda qui

snack sale patatine fritte chips

Troppo sale nascosto negli alimenti trasformati. Gli uomini ne consumano più del doppio e aumenta rischio cardiovascolare

Passata completamente inosservata a causa dell’emergenza coronavirus, tra il 9 e il 15 marzo si …