Home / Nutrizione / La merendina sana a km zero: i nuovi distributori di yogurt, frutta e vedura a San Donato Milanese

La merendina sana a km zero: i nuovi distributori di yogurt, frutta e vedura a San Donato Milanese

Nel settore degli snack non mancano iniziative che cercano di migliorare le abitudini alimentari. È il caso di San Donato Milanese dove – in collaborazione con Coldiretti e Campagna Amica – nelle scuole medie, nel Comune e presso il Policlinico sono stati installati i nuovi “Bancomat a km 0” distributori di prodotti freschi – frutta, insalata, yogurt – provenienti da coltivazioni e produzioni locali.

Promotori dell’idea i nutrizionisti dello stesso Policlinico San Donato, nell’ambito del progetto EAT (Educazione Alimentare Teenagers): «Cerchiamo di spiegare ai ragazzi che per migliorare il mondo in cui viviamo si deve iniziare anche dalla tavola», commenta il dottor Alexis Elias Malavazos. «Oggi a scuola o nei luoghi di lavoro si trovano esclusivamente distributori di merendine. Di conseguenza in tutte le occasioni alimentari, comprese colazione, merenda e spuntini, si mangiano troppi prodotti industriali – ipercalorici, a discapito di verdura e frutta. Attraverso i distributori “Bancomat a km zero” proponiamo un’alternativa più sana, sottolineando l’importanza della stagionalità e il rispetto dell’ambiente».

Ampia la scelta di prodotti: vaschette e bustine di frutta fresca, bustine di pomodorini e carote, insalate miste fornite di forchettina e bustina per il condimento con olio extra vergine di oliva, yogurt da bere, bustine di frutta secca e frollini con ridotto indice glicemico. Il costo di ogni snack varia da 80 centesimi a 1 euro e cinquanta.

I prodotti ortofrutticoli mantengono la loro freschezza grazie all’utilizzo di acido citrico (succo di limone), che ha azione antiossidante: nessun conservante e colorante, è aggiunto ai prodotti, che vengono  sostituiti ogni 4-5 giorni, con largo anticipo rispetto alla data di scadenza riportata sulla confezione. Gli yogurt hanno invece una durata di 20 giorni. Dalla produzione alla conservazione, la catena del freddo non viene mai interrotta e i distributori mantengono all’interno una temperatura costante di 4° C. Una caratteristica importante dei distributori di San Donato sarà quella della stagionalità: a ogni cambio di stagione cambierà di conseguenza l’offerta dei distributori, mai fragole a ottobre o arance ad agosto.

Mariateresa Truncellito

foto: Photos.com

 

Avatar

Guarda qui

Scozia, il prezzo minimo per gli alcolici fa calare le vendite fino al 5%. I più colpiti sidro e perry, giù anche birra e superalcolici

Nel maggio 2018 la Scozia ha introdotto una legge che fissa in 50 pence (circa …