Home / Sicurezza Alimentare / Sicurezza alimentare: troppi errori quando si cucina il pollo nelle case dei cittadini USA

Sicurezza alimentare: troppi errori quando si cucina il pollo nelle case dei cittadini USA

pollo cucinare sicurezza alimentare
Uno studio USA ha esaminato i video di 120 partecipanti mentre preparano il pollo

L’Università della California-Davis ha condotto una ricerca su come gli americani preparano e cucinano il pollo e sui più comuni di contaminazione incrociata. Lo studio, che sarà pubblicato sul numero di settembre della rivista Food Protection Trends, ha esaminato i video girati da 120 partecipanti nelle proprie case, mentre preparano un piatto di pollo, a loro scelta, con insalata. Si tratta di esperti, perché l’85% delle persone coinvolte prepara il pollo ogni settimana a casa e l’84% ha dichiarato di essere informato sulla sicurezza alimentare, mentre  il 48% ha detto di aver ricevuto una formazione su questo tema.

 

pollo
Le norme di corretta preparazione sono state disattese da una alta percentuale di partecipanti

Per quanto riguarda la possibilità di contaminazioni incrociate durante la preparazione del pollo crudo, la ricerca ha rilevato che il 65% delle persone non si lava le mani prima di iniziare la preparazione e il 38% non lo fatto dopo aver maneggiato il pollo crudo. C’è di più, tra i soggetti più attenti all’igiene solo il 10% si lava le mani per il periodo raccomandato (20 secondi) e in un terzo dei casi l’operazione è stata fatta senza sapone. Quasi la metà dei partecipanti ha lavato il pollo crudo sotto l’acqua, una pratica sconsigliata perché contribuisce a diffondere gli eventuali batteri sui piani  della cucina.

 

Per quanto riguarda la cottura il 40% cuoce la carne in modo insufficiente e solo il 29% conosce la corretta temperatura da raggiungere al centro 165° Fahrenheit (74°C). Solo il 48% possiede un termometro e, di questi, il 69% lo usa raramente per controllare se il pollo è completamente cotto. Nessuno dei partecipanti è abituato a tarare il termometro, per controllare la precisione.

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Allergy food

Allergie alimentari, attenzione ai test senza validità scientifica venduti online e nelle farmacie. Per la diagnosi meglio affidarsi all’allergologo

Le allergie alimentari sono un problema diffuso e spesso di non facile individuazione, a meno …

Un commento

  1. Maria rosa Stagnari

    Molto interessante