Home / Efsa / Secondo l`Efsa il 75,8% dei polli venduti in Italia è contaminato

Secondo l`Efsa il 75,8% dei polli venduti in Italia è contaminato

L’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) di Parma sostiene che il 75,8% dei polli venduti sugli scaffali dei supermercati è contaminato da Campylobacter, mentre ì il 15% presenta una discreta quantità di Salmonelle. L’indagine pubblicata a metà marzo ha riguardato 10.132 campioni provenienti da 561 macelli di 26 Stati europei, oltre alla Norvegia e alla Svizzera. E’ vero che le analisi sono state effettuate nel 2008, ma la situazione non è mutata. Certo i dati non sono sempre omogenei, in Italia la presenza stimata di Campylobacter è  del 49,6%, un dato inferiore rispetto all’88,7% della Francia, al’86,3% dell’Inghilterra, al 60,8% della Germania, ma decisamente superiore rispetto al 5,5%d ella Finlandia. Per le Salmonelle il nostro valore di contaminazione (17,4%) risulta superiore alla media generale. Per capire meglio il significato dell’indagine, bisogna ricordare che in Europa la carne di pollo è il principale veicolo di contaminazione  delle malattie di origine alimentare e le responsabilità ricadono spesso proprio sui questi batteri.

Non bisogna però allarmarsi perché Campylobacter e Salmonella sono sensibili al calore e una buona cottura li neutralizza facilmente. La questione più delicata riguarda la contaminazione incrociata, dovuta al contatto tra la pelle o la carne del pollo con altri cibi presenti sul piano della cucina o nel frigorifero, oppure quando si usano le stesse stoviglie per diverse preparazioni. Ci sono altre precauzioni utili da segure: tenere il pollo dopo l’acquisto nel suo imballo, oppure  conservarlo in un recipiente chiuso o coperto con un film di plastica o di alluminio. L’altro accorgimento è asciugare eventuali tracce di sangue o di altri liquidi. Lavarsi sempre le  mani con il sapone ogni qual volta si  manipolano polli e  uova e  lavare pure le stoviglie e gli altri oggetti utilizzati.

 

 

 

Avatar

Guarda qui

Salmonella bacterium drawn on eggs

Salmonella responsabile di un terzo dei focolai di infezioni alimentari in Europa. Il rapporto 2018 sulle zoonosi di Efsa ed Ecdc

Nel 2018, in Europa più di un focolaio su tre di infezioni alimentari è stato …