Home / Allerta / Sicurezza alimentare: RASFF settimana n. 13 del 2012: 65 alimenti ritirati dal Sistema di allerta rapido europeo

Sicurezza alimentare: RASFF settimana n. 13 del 2012: 65 alimenti ritirati dal Sistema di allerta rapido europeo

Nella settimana n°13 del 2012 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 65 (12 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco comprende un’allerta riguardante una partita di sodio nitrito commercializzato come sorbitolo proveniente dalla Gran Bretagna.

I respingimenti alle frontiere e le informative che non implicano un intervento urgente riguardano: frammenti di metallo in una partita di dolci al cioccolato della Danimarca, Anisakis in code di rospo spagnole, migrazione di manganese in forni elettrici turchi, Salmonella in semi di sesamo del Burkina Faso, acetamiprid in meloni della Tunisia, Salmonella in due partite di seppie congelate indonesiane, trattamento con monossido di carbonio in filetti di tonno spagnolo, presenza di riso Ogm non autorizzato in vermicelli di riso cinese, Streptococchi fecali in farina di cocco dello Sri Lanka, riso Ogm in torta di riso cinese. Questa settimana la Slovacchia segnala la presenza di benzopirene in olio di oliva italiano.

Per maggiori informazioni sul rapporto settimanale, recarsi sul sito del Servizio sanitario regionale dell’Emilia-Romagna nella sezione notizie.

Per seguire con maggiore attenzione il sistema di allerta e il ritiro dei prodotti sia a livello europeo che internazionale, bisogna collegarsi al sito di Phyllis Entis, eFoodAlert.wordpress.com che propone un monitoraggio continuo e aggiornato «Recall Roundup».

Foto: Photos.com

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Agata Deppieri

Avatar

Guarda qui

alghe iodio mare

Iodio in alghe cinesi e piombo in carne di cervo dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 54 prodotti

Nella settimana n°34 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …