Home / Risultati della ricerca per: zucchero (pagina 57)

Risultati della ricerca per: zucchero

Il succo di arancia brasiliano non può entrare negli Stati Uniti perchè ha troppi fungicidi, ma viene importato regolarmente in Europa

Gli Stati Uniti non compreranno più succo d’arancia concentrato dal Brasile che provvedeva a fornire il 10% dei succhi esposti sugli scaffali dei supermarket americani. La decisione è giunta dopo che la Food and Drug Administration (Fda) ha rifiutato un compromesso sulle quantità di residuo di carbendazim, il fungicida che il Brasile ha iniziato a utilizzare negli ultimi anni sugli …

Continua »

Mense scolastiche: l`immagine della verdura sul vassoio spinge i bambini a mangiarne di più. Il risultato di uno studio USA

I vassoi della mensa scolastica possono incidere positivamente sulle scelte alimentari dei bambini, se sulla superficie viene impressa l’immagine di verdura o frutta. Questo è il risultato di uno dei sempre più numerosi studi effettuati negli Stati Uniti, che investigano su: cibo, bambini e mense scolastiche.   Negli ultimi anni le scuole americane sono state accusate di avere grandi responsabilità …

Continua »

Barilla Piccolini: dalla pasta ai sughi una gamma specifica per i ragazzini ma non per la prima infanzia

Ilfattoalimentare.it ha seguito con attenzione la diatriba Plasmon-Barilla sull’inadeguatezza della linea Piccolini come prodotti destinati alla prima infanzia, una fascia di età tutelata da una normativa che pone paletti precisi in merito alla quantità di residui chimici e di micotossine negli alimenti. Il risultato certo è che i Piccolini sono destinati a consumatori sopra i 3 anni.   Allo stato …

Continua »

Junk food e bambini: snack e dolciumi si promuovono online. App, salvaschermi, siti e social network sono le tattiche di marketing più diffuse

fun with technology

La casetta di marzapane del XXI° secolo: come le multinazionali promuovono il cibo spazzatura online è il titolo di un rapporto realizzato in Gran Bretagna dalla Children’s Food Campaign (Cfc) e dalla British Heart Foundation (Bhf). Lo studio, qui allegato, rivela le tattiche di manipolazione utilizzate dalle multinazionali del cibo per catturare l’attenzione dei più piccoli mentre giocano col computer. …

Continua »

Philadelphia Milka e Nutella, confronto tra due merende a base di crema spalmabile al cacao

Il marchio sul coperchio forse disorienta, ma basta poco per rendersi conto che la confezione, chiaramente destinata alla merenda dei bambini, contiene la versione dolce del famoso formaggio Philadelphia. La sensazione è di avere di fronte una specie di Nutella, certo il sapore non è lo stesso e il vissuto salutista/edonista neppure, ma la consistenza e il colore sono simili, …

Continua »

La dieta Berrino è da rivedere. Il mondo scientifico e i nutrizionisti non possono restare indifferenti

– “Lo sciroppo di glucosio (presente nella maggior parte dei prodotti da forno n.d.r.) è ancora più nocivo dello zucchero… e i prodotti che lo contengono non vanno acquistati” – “I bambini delle elementari consumano il doppio delle proteine (40 g) consigliate…” – “Le carni rosse, soprattutto quelle  conservate (prosciutto, bresaola…) costituiscono una delle cause principali dell’aumento drammatico dei tumori …

Continua »

La "nutella gourmet" non sempre è migliore di quella del supermercato. Il parere di Papille Vagabonde

“Sono migliori le nutelle top vendute nei negozi di lusso oppure le creme alla nocciola e cacao del supermercato?”. La risposta a questa domanda si trova in un articolo pubblicato da Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde che ci sembra interessante condividere.  Chiede Alessia M: «Le creme alla nocciola e cacao che vendono nei negozi tipo Eat’s o Eataly sono …

Continua »

Pesto alla genovese: non bastano gli ingredienti Dop per indovinare la ricetta

pesto salsa sugo

Guardando gli scaffali del supermercato verrebbe da pensare che non esiste più il pesto di una volta! Sopratutto se si ha in mano il disciplinare di produzione del “Pesto Genovese”. La produzione di una delle salse più famose d’Italia è regolamentata in maniera ferrea dal Consorzio promotore: il basilico deve essere “Basilico genovese” DOP, l’olio d’oliva deve essere extravergine e …

Continua »

L`istituto di autodisciplina pubblicitaria non censura la pubblicità di Ferrero Gran Soleil, ma la società cambia lo stesso il messaggio

AGGIORNAMENTO 20 gennaio 2012 Il primo esposto inviato dal nostro sito al Giurì dell’autodisciplina pubblicitaria per censurare il messaggio di Antonella Clerici è stato respinto. Il Giurì ci ha scritto dicendo che: 1) Non è riuscito a trovare la pubblicità (!) Tutto ciò è molto strano visto che  la campagna  è apparsa più volte sui più importanti quotidiani nazionali occupando …

Continua »

Etichette nutrizionali, il Parlamento Europeo discute se ammettere le diciture che indicano meno grassi, meno zuccheri, meno sale

La Commissione europea ha proposto nuove indicazioni nutrizionali per indicare che un prodotto ha rinnovato la composizione e contiene una percentuale inferiore di calorie, sodio/sale, grassi, grassi saturi o zuccheri, ma un gruppo di eurodeputati è contrario. Cerchiamo di capire la vicenda.   Già il Libro Bianco del 2007 prevedeva “Una strategia europea sugli aspetti sanitari connessi all’alimentazione, al sovrappeso …

Continua »

Stati Uniti: le contaminazioni alimentari più gravi del 2011. Molti cibi "insospettabili" possono essere coinvolti

Per avere un’idea di quello che succede anche oltreoceano in materia di sicurezza, ecco una rassegna delle più significative malattie e contaminazioni di origine alimentare segnalate negli Stati Uniti nel 2011. È un elenco significativo anche perché mostra quanto numerosi sono i possibili veicoli di tossinfezione a tavola.  Abbiamo prelevato i dati dal Foodborne Illness Outbreak Database, che fornisce una …

Continua »

Anche in Italia potrebbe essere introdotta la tassa sulle bevande zuccherate. Un`indagine svela i possibili benefici

La crescente diffusione di accompagnare pasti e spuntini con bevande gassate e zuccherate è andata di pari passo, negli ultimi anni, con il dilagare del sovrappeso e dell’obesità. Per arginare il fenomeno e favorire il cambiamento dei comportamenti alimentari c’è chi punta sull’aumento dei prezzi. In diversi paesi è stata introdotta una soda tax, cioè un rincaro delle imposte sulle …

Continua »

Bevande alcoliche: farle pagare di più scoraggia l`abuso e salvaguarda la salute. Lo dicono nuovi studi

Il tentativo di ridurre i consumi eccessivi di bevande alcoliche puntando sul prezzo minimo imposto è una delle politiche di sanità pubblica più studiate. La scelta riguarda soprattutto  i superalcolici e in misura  minore birra e vino per ridurre i casi di abuso e dipendenza e, quindi, i danni sulla salute (con i relativi costi per il sistema assistenziale pubblico), …

Continua »

Cuore di Brodo Knorr è senza glutammato ed è facile da utilizzare, ma il listino lievita

Cuore di Brodo, l’ultimo nato in casa Knorr premiato al concorso Prodotto dell’anno, aveva già fatto parlare quando è stato inserito come product placement (pubblicità inglobata nelle riprese televisive) in un famoso sceneggiato della Rai (vedi il pezzo sulle pubblicità nascoste di Knorr e Kellogg’s)   Il vasetto contiene un concentrato semi-liquido per preparare il brodo ovvero “brodo composto con aggiunta …

Continua »

Stevia: il nuovo edulcorante a zero calorie si prepara a invadere il mercato

Nel mondo dei dolcificanti è in arrivo una vera e propria rivoluzione: dallo scorso novembre è stato ammesso in Europa l’uso della Stevia, una pianta della famiglia dei crisantemi originaria del Sudamerica, dove è utilizzata da secoli per il suo potere dolcificante, molto superiore rispetto a quello dello zucchero ma senza calorie e privo di potere cariogeno. Insomma i glucosidi …

Continua »