Home / Risultati della ricerca per: zucchero (pagina 56)

Risultati della ricerca per: zucchero

Yogurt per bambini: sono necessari? Gunther Karl Fuchs nel suo blog Papille Vagabonde risponde alla domanda con un`analisi approfondita

E’ necessario lo yogurt per bambini? Gunther Karl Fuchs nel suo blog Papille Vagabonde  risponde alla domanda con un’analisi  approfondita che pone qualche dubbio sull’effettivo bisogno di certi prodotti  destinati ai bambini. Gunther Karl Fuchs è uno dei blogger più attenti del settore alimentare, capace di proporre  spunti critici e proposte intelligenti. Nel test che segue va detto chiaramente  che …

Continua »

Arriva l’indice glicemico sull’etichetta, una dicitura utile per chi ha problemi diabete, già usata in Inghilterra e Australia

sz basso indice glicemico

I biscotti della linea Nutriceutica Essezeta a basso indice glicemico realizzati in collaborazione con il Laboratorio di Farmacobiochimica, Nutrizione e Nutriceutica del Benessere dell’Università di Pavia sono apparsi sugli scaffali dei supermercati. La novità è che sulle confezioni appare un’indicazione riferita all’indice glicemico. Di cosa si tratta? L’indice glicemico (IG) è un metodo per classificare gli alimenti che contengono carboidrati …

Continua »

Etichette alimentari: l`Efsa boccia l`80% delle diciture salutistiche, sì a fibra anticolesterolo e melatonina per dormire, no a silicio per le unghie e lattobacilli per la pelle.

Gli esperti scientifici dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) hanno completato la valutazione delle indicazioni “funzionali generiche” di carattere salutistico da utilizzare sulle etichette dei prodotti alimentari. Con la pubblicazione di questa quinta serie di pareri scientifici, l’Efsa ha aggiunto altre 536 indicazioni alle 2.187 già pubblicate dal 2009. Rimangono ancora 35 diciture, fra cui alcune relative agli isoflavoni, …

Continua »

Etichette alimentari, nuove regole europee per: origine, allergeni, oli vegetali, carne, pesce, insaccati e diciture. Tutte le indicazioni in anteprima su ilfattoalimentare

Il 6 luglio il Parlamento europeo, nella sessione plenaria di Strasburgo, ha adottato in seconda lettura il testo sulle nuove diciture che dovranno essere presenti sulle etichette dei prodotti alimentari. Il Fatto Alimentare in questi mesi ha seguito con attenzione il travagliato iter del regolamento1 e vi propone le parti salienti di un testo destinato a rinnovare in modo significativo …

Continua »

Le bibite light piacciono agli obesi, allargano il girovita e potrebbero favorire il diabete. Lo dicono ricercatori americani

bibite zuccherate

Negli Stati Uniti l’epidemia di obesità è un argomento all’ordine del giorno. Il tema è onnipresente nei notiziari televisivi, sui quotidiani e anche sulle riviste femminili dove c’è sempre almeno un articolo dedicato alla “dieta sana”. È normale che ogni giorno esca uno studio scientifico che cerca di individuare i colpevoli del sovrappeso degli americani, suggerendo soluzioni per mettere a  …

Continua »

Latte arricchito con calcio, prebiotici e omega 3. Ma vale davvero la pena di spendere di più per berlo?

Si fa presto a dire latte, meno a sceglierlo perché  sempre più spesso le aziende propongono una versione «funzionale» che dovrebbe potenziare le qualità di questo alimento arricchendolo di elementi nutritivi. La nostra rassegna comincia con  “Il Latte del Benessere Parmalat” una linea che comprende tre tipologie di latte parzialmente scremato a lunga conservazione – Fibresse arricchito con fibre, Calcium …

Continua »

Coca-Cola, il museo creato ad Atlanta per la bibita più famosa del mondo sembra un mega spot in stile disneyano

Anche aspettandosi la peggiore delle americanate, non si può visitare Atlanta e saltare il Coca-Cola World,  una sorta di tempio in stile disneyano consacrato alla bibita più famosa dell’universo, “nata” nella capitale della Georgia.Tanto più se quest’anno ricorre il 125° anniversario dell’invenzione di quella che le reclame definiscono la “formula della felicità”. E una volta dentro – dopo aver superato …

Continua »

Novità per le etichette alimentari: tabella nutrizionale, origine, scadenza, acidi trans, oli, grassi… Ecco l’accordo tra Parlamento Europeo, Consiglio e Commissione

supermercato etichetta Francia indicazione di origine

  Il 6 luglio verrà votato dall’Assemblea di Strasburgo il nuovo regolamento europeo sulle etichette dei prodotti alimentari, frutto  dell’accordo tra Parlamento europeo, Consiglio degli Stati membri e Commissione. La proposta  di regolamento conosciuta anche con il termine inglese “food information to consumer” è stata decisa il 22 giugno, in occasione del quarto incontro tra i rappresentanti del Parlamento europeo …

Continua »

Barilla propone la piramide idrica e invita a bere tè e acqua di rubinetto per non inquinare. L’impronta idrica dei prodotti più comuni

bere acqua bicchiere vetro salute

Dimmi come mangi e ti dirò quanto inquini, o meglio, quanta acqua consumi. Se il calcolo dell’impronta ecologica nella produzione dei cibi è ormai una pratica conosciuta, è forse un po’ meno nota l’esistenza della cosiddetta “impronta idrica”, cioè la stima dell’acqua consumata per portare alimenti e bevande sulle nostre tavole. Lo spreco del preziosissimo “oro blu” è uno degli …

Continua »

Land-grabbing: i governi di Nigeria e Sierra Leone invitano i neo-colonialisti agricoli a frasi avanti. Il Sudafrica è già pronto

Inesorabili, i grandi investitori delle economie emergenti proseguono la caccia all’oro verde, come già descritto in vari articoli da Ilfattoalimentare.it. Le ultime novità arrivano da Nigeria e Sierra Leone, i cui instabili governi hanno appena invitato a nozze gli operatori stranieri – sudafricani in particolare – che abbiano interesse ad accaparrarsi le loro terre. Circa un migliaio di imprese del …

Continua »

Pausa pranzo sana: i ristoratori della Toscana offriranno panini e piatti bilanciati, con ingredienti di stagione e a km zero

Un panino a base di salumi, formaggio e salsine. Oppure una cotoletta impanata affogata nell’olio o un piatto di pasta supercondita: non è facile trovare bar o tavole calde che propongano piatti sani e light. In genere, nella pausa bisogna accontentarsi di cibi ricchi di calorie, grassi e sale  ma poveri di vitamine, minerali e fibra.  La Regione Toscana ha …

Continua »

Yogurt alla greca Nestlé: un dessert molto dolce e poco tradizionale

Il nuovo “Yogurt alla greca” firmato Nestlé attira l’attenzione perché lascia ipotizzare una somiglianza tra il nuovo prodotto e il tradizionale vasetto di latte fermentato greco (caratterizzato dalla “colatura” ossia la rimozione del siero, che infonde un sapore meno acido). Dello yogurt alla greca di Nestlé non conosciamo il processo produttivo, ma sappiamo ciò che è riportato in etichetta. Innanzitutto …

Continua »

I crackers non salati sono… più salati degli altri. Le differenze, se ci sono, sono minime o fuorvianti secondo quanto dichiarato dalle stesse aziende

Ideati da John Pearson nel 1792 e diffusi dalla Nabisco nel 1801 i crackers in Italia sono stati lanciati dalla Pavesi, come documentano le pubblicità degli anni ’50.     A distanza di più di due secoli i crackers sono venduti in decine di varianti. Capita di imbattersi in confezioni nella versione “Salata” e “Non salata” (in superficie) magari della …

Continua »

Mascalzoni Speedy Pizza: dalla Cameo uno snack con troppe calorie a un prezzo troppo alto

Un prodotto innovativo o l’ennesima merenda troppa calorica? La domanda è lecita quando si parla di Speedy Pizza Mascalzoni, il prodotto lanciato un anno fa da Cameo all’interno di una gamma di pizze e calzoni surgelati pronti in meno di 10 minuti. La peculiarità, oltre alla dimensione ridotta rispetto alle tradizionali pizze, sta proprio nella cottura di Spedy Pizza nel …

Continua »

Succo di arancia: l`UE propone etichette più chiare per evitare confusione con nettari e altre bevande alla frutta

L’80% del succo d’arancia bevuto in Europa viene importato da Brasile e dagli Stati Uniti e a livello mondiale l’Europa assorbe 2/3 circa delle esportazioni. C’è di più, negli ultimi due anni il consumo di succo è quasi raddoppiato perché i consumatori attribuiscono alla bevanda caratteristiche salutistiche. Il motivo di queste massicce importazioni è collegato alle specie di arance coltivate …

Continua »