Home / Risultati della ricerca per: zucchero (pagina 50)

Risultati della ricerca per: zucchero

Dopo la stevia l`industria alimentare cerca nuovi dolcificanti naturali, si parla di monk fruit e agave

È passato un anno da quando l’Unione europea ha autorizzato l’uso degli edulcoranti a base di Stevia, o più esattamente dei glicosidi steviolici che ne rappresentano la componente dolcificante. Prevedibilmente, il nuovo dolcificante di origine naturale ha rapidamente conquistato spazio sul mercato, con 300 nuovi prodotti. E contemporaneamente si è evoluto: oggi al supermercato si trova sempre meno il semplice …

Continua »

Sano, dietetico o goloso? Il modo in cui viene presentato un cibo influenza i consumatori. I risultati di uno studio canadese.

Il modo in cui viene presentato e descritto un certo cibo, per esempio i biscotti, influenza in modo significativo la nostra percezione, ma influisce meno sul desiderio di mangiarlo o di rifiutarlo. È questa la conclusione di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori di tre università canadesi e pubblicato di recente dalla rivista Appetite.   Il lavoro ha …

Continua »

Norvegia: quando a scuola arriva la frutta, il consumo di merendine, snack e bibite gassate dimezza

I bambini e i ragazzi lasciano volentieri il junk food se la frutta viene offerta gratuitamente dalla scuola. È quanto emerge da una ricerca pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition da Nina Overby, dell’Università di Agder, in Norvegia, che dimostra come possano cambiare le abitudini degli alunni, quando si creano le giuste condizioni.   In Norvegia, da alcuni anni le …

Continua »

Paese che vai, Nutella che trovi… Ferrero cambia porzioni, grammature e un po’ la ricetta. In Italia 15g, in Svezia 21 e negli Usa 37!

Può sembrare strano, ma quando si parla di porzioni di Nutella, la quantità di crema alla nocciola della Ferrero da spalmare sul pane cambia in relazione alla latitudine.   Sul sito americano la porzione consigliata dalla tabella nutrizionale indica due cucchiai da tavola (2 tbsp) pari a 37g, che apportano 200 kcal. Su quello italiano però i valori sono molto …

Continua »

Bibite zuccherate: condanna senza appello del mondo scientifico. Il consumo frequente è una causa importante di obesità

cola

D’ora in poi ci vorrà molto coraggio per sostenere che il consumo di bevande gassate e zuccherate non è legato all’aumento del peso.   Una delle riviste medico-scientifiche più autorevoli almondo, il New England Journal of Medicine, ha  pubblicato nello stesso numero i risultati di tre  studi che inchiodano le famigerate “soda” alle loro responsabilità, confermando i numerosi dati emersi …

Continua »

Nutella a colazione? No grazie. Time attacca il camion Ferrero che fa pubblicità negli Usa

La rivista americana Time, nella sua versione on line, ha pubblicato un articolo abbastanza duro sulla nuova campagna di promozione della Nutella Ferrero. L’iniziativa si avvale di un grande camion che toccherà 12 città americane per distribuire campioni di crema per la colazione, tanto che il giro promozionale è stato chiamato Breakfast tour.   Il giornale si occupa dell’evento per …

Continua »

Cibi light: l’associazione inglese dei consumatori sbugiarda le etichette. Troppe ambiguità

dieta scelta salute obesità

Che cosa acquistiamo (e mangiamo) quando scegliamo i prodotti light, low fat o gli alimenti presentati come più sani e meno calorici? La domanda è stata oggetto di indagini e inchieste che non di rado hanno sbugiardato etichette e pubblicità poco veritiere. Nonostante ciò alcune aziende perseverano nel tentativo – più o meno evidente – di ingannare i clienti. Questa …

Continua »

Tic tac: le nuove confezioni delle caramelline Ferrero sono piccole nel formato ma esagerate nel prezzo, oltre 60 ?/kg!

Nei periodi di crisi ci sono aziende che aumentano il contenuto delle confezioni senza cambiare prezzo e altre che invece lo riducono proponendo costi stratosferici. Un esempio sono le confezioni mignon di “tic tac” della Ferrero che contengono 8 confetti, venduti a circa 3 centesimi l’uno, equivalenti a 64 euro al chilo! Questo avviene tutti i giorni in molte tabaccherie …

Continua »

New York dice stop alla vendita dei maxi bicchieri di bibite zuccherate. Il blocco scatta a marzo 2013

New York ha iniziato la guerra contro le bibite servite in formato extra large. Salvo eventuali intoppi legali, dal 12 marzo 2013 ristoranti, fast food, impianti sportivi e tutti i rivenditori pubblici di bevande, con l’eccezione di alcuni ipermercati e  negozi aperti tutta la notte come i 7Eleven, non potranno più vendere bevande gassate e zuccherate in versione “big”.   …

Continua »

Barrette ai cereali? Gustose ma non dietetiche, lo sostiene un test della rivista inglese Which? Troppe ambiguità

Le barrette ai cereali sono gustose, possono essere uno snack pratico e più nutriente rispetto ad altri prodotti, ma certamente non sono dietetiche. A demolire le illusioni di chi spera di non ingrassare portando in ufficio o a scuola questi spuntini dall’aspetto naturale e ricchi di fibre è una ricerca commissionata dall’associazione di consumatori inglese Which. L’indagine ha analizzato una …

Continua »

Tv e cibo: i bambini svizzeri davanti al piccolo schermo vedono scorrere 18 spot di cibo spazzatura ogni ora

bambini tv

I bambini svizzeri quando guardano la televisione sono bombardati da 18,5 spot ogni ora. Un terzo della pubblicità che scorre sul piccolo schermo è dedicata al cibo. Questo uno dei dati emersi dall’indagine KIWI 2 condotta da diverse associazioni elvetiche, e pubblicata sul numero di agosto del mensile La borsa della spesa, pubblicato dall’Associazione Consumatrici e Consumatori della Svizzera Italiana. …

Continua »

Il "segreto" della Coca-Cola non esiste, è solo una leggenda del marketing. Tutte le bibite hanno una ricetta segreta

Su alcuni giornali è apparsa una pubblicità della Coca-Cola che descrive in modo meticoloso gli ingredienti della bibita, come se si trattasse di un ricettario di cucina. Si comincia con l’acqua che costituisce oltre il 90%, seguita dallo zucchero e dalle bollicine. Nella lista troviamo il colorante caramello (E 150d), gli aromi naturali, la caffeina e l’acido fosforico (E 338). …

Continua »

Marmellate: come si calcolano i valori nutrizionali? Sono obbligatori in etichetta?

Ho letto il Vostro libro “L’Etichetta“ e vari articoli dai quali si evince l’importanza e il valore dell’informazione nutrizionale sulle confezioni dei prodotti. Produco marmellate e vorrei aggiungere la tabella dei valori nutrizionali, prima di ristampare tutte le etichette. Come fare per trovare questi valori per le nostre marmellate? Ci potete dare qualche indicazione? Angela   La via più semplice …

Continua »

I biscotti "Preti" serviti sul volo Alitalia sono buoni, ma l`etichetta lascia molto a desiderare

Visto il simpatico scambio d’idee sui taralli di Alberobello, voglio chiedere la vostra opinione sui biscottini genovesi al cioccolato, col marchio Preti, che Alitalia offre ai passeggeri. (allego foto) Gianni   Preti è un marchio storico, come si legge appunto sul fronte dell’etichetta che il lettore ci trasmette: “Preti dal 1851 prepara a Genova i suoi pasticcini cioccoreali.” Il marchio …

Continua »

Le multinazionali del cibo favoriscono l?incremento di sovrappeso e obesità. La produzione di soft drink, insieme a quella di tabacco, è tra le attività industriali più redditizie al mondo. Che fare?

“È ora di preoccuparsi davvero del rapporto tra grandi multinazionali del settore alimentare e salute. Ed è ora che decisori politici ed esperti di sanità pubblica comincino a interrogarsi su come interagire con i big dell’industria.” Questo, in breve, il messaggio lanciato dalla rivista specializzata PLoS Medicine con una serie di articoli dedicati appunto a “Big Food”, appena pubblicata.   …

Continua »