Home / Risultati della ricerca per: zucchero (pagina 40)

Risultati della ricerca per: zucchero

Grom la catena di gelaterie italiana ceduta a Unilever. La guida dei 67 locali resta in mano a Federico Grom e Guido Martinetti

Oggi la catena di gelaterie GROM è stata acquistata dalla Unilever. Secondo un breve comunicato diramato dalla multinazionale la scelta  è “in linea con la crescita del mercato del gelato nel segmento premium, rafforza ulteriormente il portfolio di Unilever nella categoria Ice-Cream“. Il testo prosegue dicendo che “il business GROM resterà autonomo e continuerà ad essere gestito da Federico Grom …

Continua »

Biscotti Gentilini ancora con l’olio di palma. “Stiamo finendo le scorte”, la risposta dell’azienda per la discordanza tra etichetta e sito internet

Vorrei sapere dalla ditta di biscotti Gentilini perché esistono delle informazioni discordanti su un loro prodotto. Sono una persona attenta alla qualità dei cibi non solo dal punto di vista nutrizionale ma anche ambientale. Sul sito dell’azienda la lista ingredienti del prodotto “Piaceri senza zucchero” è scritto che come grasso contiene olio di girasole. Certo non è estratto a freddo, forse …

Continua »

Conserve fatte in casa. Tutte le regole da seguire raccomandate dall’Istituto superiore di sanità per evitare contaminazioni e botulino. Seconda parte

Per aiutare chi si sta cimentando nella preparazione di conserve tra le mura domestiche in fatto di sicurezza alimentare, l’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Università di Teramo e il Centro antiveleni di Pavia, ha redatto tempo fa un vademecum di 116 pagine con le linee guida da seguire per scongiurare lo sviluppo di muffe, batteri e botulino. Abbiamo …

Continua »

Zuccheri aggiunti: in Usa la proposta di indicarne la percentuale rispetto alla dose massima giornaliera consigliata sulle etichette alimentari

zucchero bibite zuccheri aggiunti

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha formalmente proposto che le nuove indicazioni nutrizionali delle etichette di cibi e bevande non debbano solo indicare la quantità di zuccheri aggiunti, come proposto nel marzo 2014, ma anche quale percentuale quella quantità rappresenta rispetto alla dose massima giornaliera consigliata. Gli zuccheri aggiunti non dovrebbero superare il 10% delle 2.000 calorie giornaliere …

Continua »

Francia in arrivo l’etichetta nutrizionale a cinque colori simile al modello a semaforo della Gran Bretagna. Il governo esamina la legge

Il 14 settembre, il Senato francese inizierà a esaminare la proposta di legge del governo sulla modernizzazione del sistema sanitario. L’art. 5 prevede la possibilità di affiancare alle indicazioni nutrizionali obbligatorie per i prodotti alimentare anche frasi, immagini e indicazioni grafiche sulla parte anteriore della confezione, per facilitare l’informazione ai consumatori, consentendo anche una facile comparazione tra prodotti simili. Il …

Continua »

Un film svela gli effetti degli zuccheri nascosti nei cibi “salutari”. In due mesi il regista è ingrassato di oltre otto chili, con effetti sull’umore

Un regista australiano, Damon Gameau, ha realizzato un film, That Sugar Film, in cui documenta l’esperimento alimentare che ha condotto per due mesi: ha eliminato dalla propria dieta i cibi freschi e quelli che sono ritenuti i maggiori responsabili dell’apporto di zuccheri aggiunti, come bevande zuccherate, gelati e dolci. Per due mesi, Gameau ha consumato solo prodotti considerati salutari, come …

Continua »

Tic tac e Rosite in edizioni limitate: il marketing gioca sull’attrazione esercitata dall’esclusiva e dalla novità

Ci sono alcuni prodotti che vengono lanciati sul mercato come novità  per rinverdire l’immagine di un marchio, per farci ricordare che l’azienda è creativa e per far sentire agli acquirenti che l’estate porta delle novità anche all’interno del supermercato. Il primo prodotto che pendiamo in esame in questa rassegna sono le caramelle Tic Tac della Ferrero. Dopo i gusti esotici, …

Continua »

Pane+Cioccolato di Mulino Bianco. La nuova merendina si presenta in modo molto semplice ma ha una lunga lista di ingredienti

“Novità Soffice Pane + Tavoletta di Cioccolato”: si presenta così il nuovo prodotto Mulino Bianco destinato a diventare la merenda per i ragazzi del 2015. È un esempio di come la semplicità sta sempre più acquistando valore, soprattutto se comunicata da una grande azienda che ha fatto dell’immagine artigianale un elemento centrale della propria campagna. Si pensi al mugnaio, panettiere nonché …

Continua »

Naturale, tradizionale, fatto a mano: tutte scritte che non significano niente. Le etichette ingannevoli per i consumatori sono colpa dei vuoti legislativi

Capita spesso, girando per gli scaffali del supermercato, di trovare confezioni dall’aspetto affidabile che riportano scritte come “naturale”, “tradizionale” o “100% italiano”. Ma sono veritiere? Purtroppo in Italia non esistono leggi specifiche per  alcune definizioni, permettendo così alle aziende di descrivere i propri prodotti in maniera fin troppo generosa. Nel dicembre 2013,  il Codacons  aveva segnalato che alcuni prodotti venduti da Eataly, Coop e …

Continua »

Attività fisica inutile per dimagrire: quando si sceglie il fast food è la qualità del cibo a fare la differenza sull’introito calorico

In un articolo sul New York Times, Aaron E. Carroll spiega che per perdere 350 kcal è necessario correre per 30 minuti: in realtà per ottenere lo stesso risultato sarebbe sufficiente rinunciare a 2 lattine e mezza (139 cal per 33 cl) di Coca-Cola. Diversi studi indicano che l’attività fisica, che ogni persona dovrebbe praticare perché apporta molti benefici per …

Continua »

Nutella, Novi, Rigoni, Valsoia… Confronto delle creme spalmabili al cacao e nocciole su prezzi e ingredienti. Molti gli aspetti critici

Per dire crema spalmabile si dice Nutella: si tratta di un caso emblematico di identificazione tra leader di mercato e prodotto. Nutella è sicuramente la crema più venduta in Italia anche se sugli scaffali di supermercati e ipermercati si trovano altri vasetti che fanno concorrenza. Pochissimi prodotti però hanno notorietà nazionale e riescono a essere diffusi capillarmente. Per questo, quasi sempre, il …

Continua »

Laura Rossi ex Inran “L’olio di palma? Non fa più male del burro”. Giudizio privo di analisi del rischio e di valore scientifico

olio di palma

“Non c’è nessun alimento che fa bene o fa male in assoluto e questo vale anche per l’olio di palma. Si tratta di un grasso saturo molto simile al burro e come il burro non fa male se non si esagera nel consumo. Demonizzarlo è sbagliato, non esiste una pericolosità dell’olio di palma in quanto tale”.  Inizia così un’intervista che …

Continua »

Olio di palma, la discussione continua: Macrì sostiene la non pericolosità del grasso tropicale, Paparella spiega che il problema esiste ed è l’accumulo che però qualcuno non vuole ammettere

La polemica scientifica sull’olio di palma non accenna a placarsi: è di pochi giorni fa un intervento di Agostino Macrì, veterinario esperto di alimentari dell’Unione Nazionale Consumatori, a cui risponde Antonello Paparella, professore di Microbiologia degli alimenti presso l’università di Teramo. Macrì propone sul sito dell’associazione una nota in cui sembra assolvere il discusso grasso tropicale nell’alimentazione degli italiani e …

Continua »

Caratteristiche nutrizionali di 16.000 alimenti trasformati: poca differenza tra i prodotti meno cari e gli altri secondo le analisi ufficiali

spesa supermercato etichetta iStock_000036698536_Small

L’Agenzia per la sicurezza alimentare (Anses), l’Osservatorio per la qualità dell’alimentazione (Oqali) e l’Istituto nazionale di ricerca agronomica (Inra) francesi hanno analizzato le informazioni nutrizionali disponibili sulle confezioni di oltre 16.000 prodotti trasformati, raccolti tra il 2008 e il 2011 e che coprono quasi tutti i settori alimentari. La conclusione è che i prodotti di primo prezzo non hanno una …

Continua »

Eliminare il glutine dalla propria dieta è l’ultima tendenza che sta iniziando a diffondersi in Italia. Ma è una scelta sana o nasconde gli interessi delle aziende?

Gli alimenti senza glutine si stanno diffondendo sempre più anche nelle diete di persone non celiache ma che sono convinte di fare una scelta salutare. È davvero così? L’alimentazione “gluten free” è stata sdoganata da ormai cinque anni ed è la più diffusa negli Stati Uniti. Viene elogiata da celebrità come Gwyneth Paltrow e Oprah Winfrey, diffusa attraverso centinaia di libri, alcuni anche per bambini …

Continua »