Home / Controlli e Frodi / Aceto balsamico taroccato: requisite 91mila confezioni dal Corpo forestale

Aceto balsamico taroccato: requisite 91mila confezioni dal Corpo forestale

Oltre 91mila confezioni sospette, pari a circa 35mila litri di aceto balsamico, sono state sequestrate dal dal Corpo forestale dello Stato durante una grande operazione condotta dallo scorso novembre in varie regioni italiane per tutelare l’aceto balsamico di Modena IGP e l’aceto balsamico tradizionale Dop.

Il Corpo forestale ha comminato oltre 300mila euro di sanzioni amministrative e denunciato sei persone per imitazione, evocazione ed usurpazione di prodotti tutelati da marchio a denominazione protetta.

I controlli dell’operazione, chiamata “Oro Nero”, sono avvenuti in Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Lazio, Molise e Puglia, su una ventina di produttori.

Dopo il riconoscimento della Dop al pregiato aceto balsamico “tradizionale” (che necessita di un lungo e complesso processo produttivo), nel luglio del 2009 è stato approvato con un regolamento comunitario il disciplinare dell’Indicazione Geografica Protetta “aceto balsamico di Modena I.G.P.”. Un prodotto di grandissimo successo e in continua espansione in Italia e all’estero, che ha raggiunto l’anno scorso una produzione di oltre 9 milioni di litri.

Dall’aprile 2010, i produttori hanno dovuto mettersi in regola con la normativa Igp e sottoporre le partite di aceto ai controlli dell’organismo di certificazione ufficiale. L’aceto balsamico di Modena è uno dei prodotti più contraffatti  al mondo.


foto: commons.wikimedia.org LarryStevens, stu-pivack


 

Avatar

Guarda qui

A female Waiter of European appearance in a medical mask serves Latte coffee.

Verifiche dei Nas in Italia in quasi 2000 ristoranti, birrerie e locali per controlli anti Covid

Nell’ambito dell’emergenza sanitaria, il Comando Carabinieri per la tutela della salute dei Nas, ha rafforzato …