Home / Archivio dei Tag: science

Archivio dei Tag: science

OGM in etichetta: in Vermont cala la sfiducia dei consumatori verso i prodotti con ingredienti geneticamente modificati

gmo concept

Non bisognerebbe temere la consapevolezza dei consumatori, perché laddove le informazioni sono esaurienti e comprensibili, le conseguenze sono a volte inaspettate e migliori rispetto ai timori iniziali. Questo è, in sintesi, il messaggio che giunge da uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports (del gruppo di Science) da Jane Kolodinsnky, una ricercatrice dell’Università del Vermont che da anni segue gli umori …

Continua »

La sensibilità al glutine non celiaca: una nuova ed enigmatica reazione avversa al grano. Ancora tanti i dubbi

Gluten free bread for people that got special diet.

Da alcuni anni, i medici hanno a che fare con un crescente numero di enigmatici casi di persone che, pur non soffrendo di celiachia o di allergia alimentare al grano, lamentano disturbi gastrointestinali ed extragastrointestinali dopo l’ingestione di questo cereale. Sulle prime essi si divisero in due schieramenti contrapposti. L’uno, più numeroso, riteneva che si trattasse di casi di malati …

Continua »

L’impatto ambientale del cibo? Cambia in funzione della località, anche se i consumatori possono fare la loro parte

Che cos’è, esattamente, l’impatto ambientale degli alimenti che mangiamo? Come si calcola? Quali sono i cibi peggiori, da questo punto di vista? Lo stesso alimento ha il medesimo impatto a tutte le latitudini?  Secondo quanto scoperto dai ricercatori dell’Università di Oxford, la risposta a queste domande è meno scontata del previsto e riserva non poche sorprese. Gli scienziati, insieme a …

Continua »

Gamberi: l’impatto ambientale dei crostacei che finiscono sulle nostre tavole è esagerato

frittura di gamberi

Gamberi, gamberetti e crostacei sono sempre più presenti sulle tavole dei consumatori, ma la gente non sa che sono anche in cima alla classifica delle emissioni di anidride carbonica, quando si misura la quantità relativa alla pesca in mare aperto. Il loro consumo andrebbe considerato anche da questo punto di vista. Uno studio pubblicato su Nature Climate Change esamina l’impatto  …

Continua »

Neonicotinoidi, storia degli insetticidi accusati della scomparsa delle api. Efsa e Epa vicine alla pubblicazione di nuovi rapporti su queste sostanze

Saranno mesi decisivi per i neonicotinoidi, gli insetticidi tra i più usati ma anche sotto accusa da anni per la scomparsa delle api e non solo. Nelle prossime settimane l’Efsa completerà il suo ultimo rapporto e darà indicazioni sull’opportunità o meno di vietarne l’impiego, ed entro il 2018 la US Environmental Protection Agency farà lo stesso. A partire da inizio anno, …

Continua »

Il 75% del miele nel mondo è contaminato dai pesticidi neonicotinoidi. I residui restano al di sotto delle soglie consentite per il consumo umano

miele

Tre quarti del miele prodotto in varie parti del mondo contiene residui di pesticidi neonicotinoidi, ritenuti responsabili della moria delle api. Le concentrazioni, però, rimangono al di sotto dei livelli massimi consentiti per il consumo umano. Lo ha rilevato uno studio pubblicato dalla rivista Science e condotto da un gruppo interdisciplinare dell’Università di Neuchâtel e del Giardino botanico della città …

Continua »

Troppi antibiotici negli allevamenti, l’appello dei ricercatori su Science. Proposte, limiti e misure per ridurre l’uso e fermare l’avanzata dei superbatteri

farmaci veterinari

Negli Stati Uniti, circa l’80% degli antibiotici prodotti non viene usato nell’uomo ma negli animali da allevamento. Nel 2013 nelle stalle e nei capannoni di tutto il mondo sono state profuse 131 mila tonnellate di questi farmaci, un quantitativo triplo rispetto a quello utilizzato dagli umani, destinato a salire all’iperbolica cifra di 200 mila tonnellate entro il 2030, se non si …

Continua »

Neonicotinoidi: ancora poche prove sulla sicurezza. Questi pesticidi sono i principali sospettati nella diminuzione della api

Continua la ricerca sull’effetto dei neonicotinoidi sulle api, e questa volta è Science a pubblicare i risultati di due studi sul campo estesi e completi che permettono di ritenere opportuno il mantenimento della moratoria, in attesa di dati definitivi. Anche perché uno dei due, realizzato da un ente di ricerca pubblico, è stato finanziato dalle aziende che producono gli insetticidi …

Continua »

Bottiglie del vino intelligenti, etichette del latte che avvisano sulla scadenza: i nuovi materiali futuristi per il packaging sono realtà

Il cartone del latte che avvisa, tramite sms, che la data di scadenza si avvicina. La bottiglia di vino che segnala quando la temperatura e l’ossigenazione raggiunte sono ideali. L’etichetta che diventa rossa quando l’umidità di un cibo confezionato non è quella giusta. Il display che fa il countdown dei giorni che restano per essere sicuri che una verdura mantenga …

Continua »

La celiachia potrebbe essere causata da un virus che rende intollerante al glutine l’1% della popolazione mondiale. Una ricerca statunitense apre alla prospettiva di un vaccino

Secondo uno studio condotto su topi da alcuni ricercatori delle Università di Chicago e Pittsburgh, la celiachia potrebbe essere causata da virus generalmente innocui e asintomatici, i reovirus, che possono innescare la risposta immunitaria al glutine, e quindi la malattia celiaca. Questo ruolo dei virus nello sviluppo di malattie autoimmuni apre la possibilità che in futuro possano essere usati vaccini …

Continua »

Allarme tonno: pericolo estinzione per sette specie, le stime realizate dall`IUCN

Per continuare a gustare il tonno nei prossimi anni bisogna momentaneamente smettere di mangiarlo,  o quanto meno consumarlo con molta moderazione. Il problema è serio perché più della metà delle specie è ormai prossima all’estinzione ed è ormai indispensabile preservare gli esemplari più a rischio e regolamentare in maniera severa il commercio mondiale. L’allarme arriva dalle pagine di Science, che …

Continua »