Home / Archivio dei Tag: Ministero della salute (pagina 10)

Archivio dei Tag: Ministero della salute

Un consulente della Ferrero nella delegazione italiana che si oppone all’Oms per ridurre lo zucchero nella dieta. Il Ministero della salute spiega perché

“Non è corretto demonizzare un singolo nutriente che, se inserito senza abusi in un regime nutrizionale sano, può essere assunto senza causare danni. Infatti, non esistono cibi buoni o cattivi ma solo diete buone o cattive. Ecco perché il Ministro della salute ha comunicato al direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), nel corso di un recente incontro a margine …

Continua »

Ritirato thermos per presenza di amianto all’interno del doppio involucro in vetro. Il prodotto importato dalla Spagna è stato venduto a Venezia

Il Ministero della salute ha richiamato un lotto di  thermos per liquidi alimentari  importati dalla ditta spagnola C.M. di Valencia per la presenza di amianto nel materiale dell’intercapedine.   Il thermos di plastica da 450 ml con doppio manico (vedi foto) , ha una etichetta adesiva che indica l’importatore, il codice a barre 8424906345324 e la denominazione “boccetta per i …

Continua »

Sale nei surgelati: ridurlo del 10% in zuppe e passati di verdura. Accordo tra Ministero della Salute e sei grandi aziende: Findus, Bofrost, Orogel…

Una  graduale riduzione del sale aggiunto in molte zuppe e passati di verdura surgelati, pari almeno al 10% del contenuto: è quanto possiamo aspettarci nei prossimi 18 mesi grazie a un protocollo d’intesa firmato lo scorso ottobre dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin e dalle aziende produttrici di surgelati aderenti ti dell’Associazione italiana industrie prodotti alimentari (Aiipa).   Le aziende coinvolte …

Continua »

Etichette Carrefour: il Ministero della salute francese risponde con nuove etichette ufficiali scientificamente valide

Il Ministero della salute francese risponde all’iniziativa di Carrefour che voleva introdurre etichette simil-nutrizionali – con tanto di indicazione del numero di volte al giorno in cui sarebbe consigliabile mangiare un certo alimento – promettendo l’uscita di nuove etichette tra poco più di un mese. L’idea di Carrefour è stata critica da più parti. In una petizione ai parlamentari, pubblicato …

Continua »

Amianto nel thermos: allerta del Ministero della salute e ritiro dei contenitori di plastica in diversi formati e colori a marca AB.M IDEA Milano

Il Ministero della salute ha segnalato la presenza di dischetti di amianto, nell’intercapedine dei thermos in plastica di origine cinese, a marca AB.M IDEA Milano, nei formati da 450, 600 e 1.000 ml (vedi tabella sotto). Il 13 ottobre 2014 l’azienda AB M s.r.l di Concorezzo (MB), ha ricevuto l’obbligo di richiamo e ritiro del prodotto perché l’importazione, la commercializzazione, …

Continua »

Frutti bosco surgelati: l’Italia con 1.300 casi di epatite A in cima alla classifica delle persone colpite. Non consumare senza cuocere

Per l’epidemia causata da frutti di bosco congelati contaminati dal virus dell’epatite A  tra il 2013 e il 2014 non è stata individuata l’origine. L’ipotesi più verosimile riconduce a ribes rossi provenienti dalla Polonia e more prodotte in Bulgaria. La tesi viene ufficializzata in un dossier pubblicato in questi giorni dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e ripreso anche …

Continua »

“In Italia non si usano anabolizzanti per l’allevamento dei bovini”! L’ennesima favola del Ministero della salute che nega l’evidenza dei fatti

Secondo il rapporto pubblicato il 2 settembre 2014 dal Ministero della salute, la quasi totalità delle analisi condotte l’anno scorso sui bovini risultano conformi. Su un totale di 38.250 campioni esaminati all’interno del Piano nazionale residui (PNR) solo 46 hanno evidenziato irregolarità (*). Dopo avere letto il documento il lettore avverte un certo sollievo nel sapere che negli allevamenti tutto …

Continua »

Romano Marabelli segretario generale del Ministero della salute si autosospende per lo scandalo dei vaccini contro aviaria e lingua blu

Il segretario generale del Ministero della salute, Romano Marabelli (direttore generale del dipartimento Alimenti e Sanità veterinaria) ha presentato oggi richiesta di sospensione dalle funzioni e dallo stipendio in seguito alle notizie stampa sull’inchiesta della Procura di Roma per la vicenda dei vaccini Aviaria e Bluetongue (chiamata anche Febbre catarrale e lingua blu). Nella lettera, trasmessa al ministro Beatrice Lorenzin,  …

Continua »

Allerta diossina nel mais: l’allarme è rientrato. Un mese per fare 12 analisi e scoprire che la granella non era così tanto contaminata! L’inconcepibile silenzio del Ministero

A distanza di 20 giorni dall’allerta diossina nazionale, annunciata dal Ministero della salute per l’arrivo di 26 mila tonnellate di mais contaminato proveniente dall’Ucraina, il 10 luglio l’ufficio stampa ha diffuso un comunicato per dire che la situazione di crisi è rientrata.  Il Fatto Alimentare ha anticipato la notizia prendendo spunto dalla lettera che lo stesso Ministero aveva inviato a …

Continua »

Diossina nel mais ucraino: rientrato l’allerta per polli, maiali, latte e uova. Silenzio stampa del Ministero della salute e di Coldiretti

uova imballaggio

L’allerta diossina nel mais, dovuta a 26 mila tonnellate di granella contaminata arrivata il 6 marzo dall’Ucraina e utilizzata per confezionare mangimi di polli, maiali, mucche e anche animali domestici è cessata. La notizia inviata dal Ministero della salute venerdì 4 luglio a 15 associazioni di categoria non è stata diffusa alla stampa. Per essere puntigliosi anche l la notizia …

Continua »

Forum: Beatrice Lorenzin commissaria l’Istituto superiore di sanità, le incognite per il futuro e le domande senza riposta

L’Istituto superiore sanità (ISS), da sempre considerato l’organo scientifico di riferimento del Ministero della salute pochi giorni è stato commissariato da Beatrice Lorenzin. La notizia ha creato un certo scalpore in Italia e anche all’estero, perché si tratta di una decisione atipica anche se nella motivazione ufficiale si parla di troppi debiti (è indubbio che l’ISS abbia faticato a reperire …

Continua »

È allarme botulino per un condimento al tartufo della marca Gourmand Company. Diversi i casi in Georgia e un ricovero in Francia

Il Ministero della Salute ieri ha lanciato un’allerta per la presenza sul mercato europeo di un prodotto a rischio per la possibile presenza di tossina botulinica. Si tratta del “Szarvasgomba pesto”, un condimento a base di funghi, tartufo, olio e sale, della marca Gourmand Company proveniente dall’Ungheria. Sul sito dell’azienda è in vendita il prodotto in vasetto di vetro da 90 grammi …

Continua »

Basta con gli allarmismi di Coldiretti. I problemi non sono il peperoncino vietnamita o le lenticchie turche, ma i frutti di bosco con l’epatite, il mercurio nel pesce e la listeria nel formaggio. Più informazione dal Ministro Lorenzin

Nell’ambito del piano sulla sicurezza alimentare, la settimana scorsa il Ministero della salute ha inviato al Sistema di allerta europeo (Rasff) tre segnalazioni, riguardanti ritiri dal mercato di verdesca con un eccesso di mercurio (si tratta del 49° caso negli ultimi sei mesi di pesce contaminato da questo metallo pesante). In aggiunta c’è anche un lotto di salmone affumicato contaminato da Listeria …

Continua »

È allerta per l’integratore Max Erectum Forte: le analisi hanno rilevato lo stesso principio attivo del Viagra. Il Ministero invita a non utilizzarlo

Il Ministero della  salute ha segnalato un lotto di integratori alimentari contenente una sostanza farmacologica non consentita (i dettagli nella tabella sotto). L’allarme è stato ripreso anche dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti (Rasff) europeo e da ieri, 7 maggio, anche il sito del Ministero ha pubblicato la notizia. L’integratore “Max Erectum Forte”, sottoposto ad analisi di laboratorio, ha rivelato la presenza di hydroxythiohomosildenafil in …

Continua »

Cannucce cinesi per bambini a forma di occhiali, scatta l’allerta in Italia e in 24 paesi europei. Contengono troppi ftalati

Le cannucce cinesi a forma di occhiali possono essere divertenti, specialmente per i bambini, ma c’è un piccolo problema, un lotto di questi gadget, fabbricati in Cina, è stato ritirato dal mercato perché conteneva una quantità esagerata di una sostanza plastica classificata all’interno della famiglia degli ftalati. Secondo quanto riportato dalle schede del Rasff si tratterebbe di quantità elevate 31 …

Continua »