Home / Archivio dei Tag: influenza aviaria

Archivio dei Tag: influenza aviaria

Pollo insostenibile: l’allevamento intensivo amplifica i rischi sanitari ed economici. Ne parla un articolo di Corrado Fontana su Valori.it

L’allevamento intensivo, anche quello dei polli, è sempre più spesso sotto i riflettori per le problematiche sanitarie, ambientali ed etiche che porta quasi sempre con sé. Riproponiamo un articolo pubblicato su Valori, a firma di Corrado Fontana, che descrive le criticità e la scarsa sostenibilità della filiera avicola. Il pollo e le uova sono buoni e piacciono ai bambini. La …

Continua »

Ovito, lo Iap censura gli spot in tv: sfruttano la paura dei consumatori. Contestati i messaggi “no fipronil, no aviaria”

ovito uova

L’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, con l’ingiunzione n°12/2018, ha censurato gli spot televisivi delle uova Ovito di Fattorie Novelli Srl Agricola andati in onda sulle reti Mediaset nel gennaio 2018 perché contrari all’articolo 8 del Codice di autodisciplina pubblicitaria, sull’uso di “superstizione, credulità, paura”. Le pubblicità censurate erano accompagnate dal messaggio “No fipronil, no aviaria, filiera garantita, alimentazione vegetale, 100% italiano. Nelle …

Continua »

Video: gli scaffali delle uova dei supermercati sono vuoti a causa del fipronil e dell’influenza aviaria. Una carenza destinata a durare

Galline in fuga e scaffali dei supermercati senza uova. È la conseguenza dell’influenza aviaria che ha colpito mezza Europa provocandolo lo svuotamento di centinaia di allevamenti. A questo problema si somma la questione del fipronil, un antiparassitario vietato, ma usato per combattere l’acaro rosso, un parassita molto diffuso tra i polli. Un così elevato numero di galline a forzato riposo ha …

Continua »

Uova: le immagini degli scaffali vuoti in 9 supermercati a causa del fipronil e dell’influenza aviaria. Inviateci le vostre foto

L’emergenza fipronil e l’influenza aviaria stanno svuotando gli allevamenti di galline ovaiole (leggi articolo). Secondo Assoavi (associazione di categoria che raccoglie il 70% degli operatori) manca il 10% delle uova e la situazione è destinata a perdurare sino all’anno nuovo. Un così elevato numero di galline a riposo forzato (circa 4 milioni solo nel nostro Paese) ha provocato diversi problemi nella …

Continua »

Scarseggiano le uova: scaffali mezzi vuoti in molti supermercati. Una situazione destinata a perdurare, ecco perché

“Galline in fuga 2” non è il nuovo film a cartoni dei registi Peter Lord e Nick Park, ma quanto sta succedendo in Europa dove centinaia di allevamenti sono vuoti, in attesa delle operazioni necessarie per decontaminare i capannoni dal fipronil. Questa sostanza, pur essendo vietata, era fraudolentemente presente in alcuni pesticidi impiegati per combattere l’acaro rosso, un parassita diffuso …

Continua »

I cittadini europei e lo Stato di fronte alle minacce di epidemia. I risultati di una consultazione in otto paesi, tra cui l’Italia

In caso di epidemia sarebbe giusto rendere obbligatoria la vaccinazione? Quali informazioni dovrebbero essere date e quali misure di emergenza sarebbe giusto adottare? Su questi temi è stato condotto un sondaggio in otto paesi europei, in ognuno dei quali sono stati radunati contemporaneamente una cinquantina di cittadini rappresentativi delle varie fasce di popolazione, consultati sui problemi che si pongono di fronte alle crisi …

Continua »

Influenza aviaria: rilevati tre casi in allevamenti del Veneto. L’epidemia colpisce anche l’Italia. I paesi coinvolti saliti da 14 a 23

Aggiornamento del 24 gennaio 2017. Le autorità sanitarie hanno riscontrato un secondo caso in un allevamento di tacchini a Piove di Sacco e un terzo episodio a Mira) sempre in una struttura dove si trovano tacchini. Non si tratta di buone notizie perchè vuol dire  che l’epidemia  si sta diffondendo molto velocemente anche in Italia e che la filiera degli …

Continua »

Influenza aviaria, i consigli di biosicurezza dell’Efsa. Nel 2017 sarà pubblicato un parere scientifico sul rischio di altri virus

polli

L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato un documento scientifico con le misure di biosicurezza da attuare nelle aziende avicole classificate ad alto o basso rischio di diffusione dell’influenza aviaria. Il documento si è reso necessario da quando nel mese di ottobre 2016 un nuovo virus di influenza aviaria  si sta diffondendo in Europa.  Le misure invitano a: …

Continua »

Primo caso di influenza aviaria in Italia, in un uccello selvatico a Grado. Stop del Ministero della Salute all’uso dei richiami nella caccia, mentre si aggrava la situazione in Europa

Mentre in Europa cresce l’epidemia dell’influenza aviaria, in Italia è stato registrato il primo caso a Grado, presso la Valle Artalina, in provincia di Gorizia. Il 28 dicembre, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (sede del Centro di referenza nazionale per l’influenza aviaria), ha confermato la positività per il virus influenzale tipo A, sottotipo H5N5, in organi prelevati da un fischione selvatico, …

Continua »

Aviaria in Europa: aggiornamento sull’influenza H5N8. Focolai in 13 paesi, ma ancora nessun caso in Italia

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZS Venezie) ha aggiornato la situazione dei casi di positività al virus dell’influenza aviaria sottotipo H5N8, classificato come un virus ad alta patogenicità, che sono stati rilevati dall’inizio di novembre in diversi paesi europei ma che continuano a non interessare l’Italia. Attualmente sono 13 i paesi interessati da casi di aviaria, rispetto ai sei di un …

Continua »

Influenza aviaria H5N8: il virus e altamente patogeno per gli animali. Focolai in 6 paesi europei. Per il momento nessun caso in Italia

Dall’inizio di novembre, diversi paesi europei hanno rilevato positività al virus dell’influenza aviaria sottotipo H5N8 classificato come un virus ad alta patogenicità. I paesi colpiti sono Ungheria, Polonia, Germania, Austria, Svizzera e Croazia. Per fortuna al momento solo in Ungheria è stato interessato il settore avicolo, con un focolaio in un allevamento di tacchini. Proprio in seguito al caso ungherese e vista la …

Continua »

Influenza aviaria: due focolai nel ferrarese. Oltre 50.000 capi abbattuti. Nessun pericolo dal consumo di carne e uova

Due focolai di influenza aviaria sono stati individuati nell’arco di 15 giorni in provincia di Ferrara. Responsabile dell’epidemia è il virus A ceppo H7N7 è stato identificato sia dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Forlì  sia dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe). Tra i vari ceppi che caratterizzano l’influenza aviaria questo è considerato ad alta patogenicità. Il primo focolaio è stato individuato …

Continua »

Influenza aviaria, 32 mila tacchini abbattuti a Rovigo. Quasi impossibile la trasmissione del virus H5N8 dai polli all’uomo

La notizia dell’abbattimento di 32 mila tacchini in un allevamento di Porto Viro in provincia di Rovigo, dopo avere rilevato la presenza del virus dell’influenza aviaria H5N8, è stata ripresa da molti giornali e da decine di siti internet. La parola aviaria in Italia fa ancora molta paura perché nel 2005, dopo le dichiarazioni fantasiose di ministri incompetenti alla ricerca …

Continua »

Comunicare allerta e rischio alimentare: il progetto FoodCast studia i metodi e i meccanismi migliori

Ricordate la pandemia di influenza aviaria del 2004/2006? Via via che giornali e tv annunciavano l’avanzata del virus H5N1 in uccelli selvatici e polli allevati in Vietnam e in Europa, passando per l’Asia e il Medio Oriente, cresceva nei consumatori di tutto il mondo la diffidenza verso la carne di pollo. Solo in Italia, secondo quanto calcolato da un’indagine del …

Continua »

Che fine ha fatto l’influenza aviaria? Dal 1997 al 2005 l’Italia ha affrontato 6 epidemie. Convegno allo Zooprofilattico di Torino

Che fine ha fatto l’influenza aviaria? La domanda è lecita visto che stiamo parlando di una delle infezioni più note perchè provoca sempre un’elevata mortalità tra gli animali e in grado di suscitare allarme anche tra i consumatori. Dal 1997 al 2005 l’Italia ha dovuto affrontare 6 epidemie di influenza aviaria e, ancora oggi, si sono scoperti focolai in alcuni …

Continua »