Home / Archivio dei Tag: gelato artigianale

Archivio dei Tag: gelato artigianale

La qualità del gelato artigianale dipende dall’elenco degli ingredienti. Peccato che spesso non sia esposto

gelati dolce

Gli italiani sono grandi amanti del gelato e l’estate è la stagione in cui va per la maggiore, in particolare quello artigianale, da mangiare passeggiando. Questa denominazione, che vediamo nell’insegna della maggior parte delle gelaterie, è molto ambigua perché la legge definisce “artigianale” qualsiasi gelato che sia stato preparato sul posto tramite miscelazione e contemporaneo congelamento degli ingredienti. Ora, però, …

Continua »

Gelato artigianale? Una guida per riconoscere le gelaterie che usano veramente ingredienti di alta qualità

gelato coni

Il gelato è uno dei peccati di gola più amati dagli italiani. Lo dimostrano le oltre 19 mila gelaterie presenti sul territorio nazionale. Ma siamo sicuri di saper distinguere un’attività artigianale al 100%, in cui il gelato è prodotto in ogni sua parte con prodotti grezzi e genuini grazie alla tecnica e alla maestria del gelatiere, da quelle che invece …

Continua »

“Il mondo del gelato”, un libro completo per scoprire i segreti di un dei prodotti più amati dagli italiani, scritto da un vero esperto

gelato cono rosa

L’Italia, con le sue 19 mila gelaterie artigianali, è universalmente riconosciuta come la patria del gelato. Ma non tutti sono capaci di distinguere il vero prodotto artigianale da quelli realizzati in larga parte con semilavorati e preparati industriali, tanto che sono molte le persone incapaci di indicare con precisione la differenza tra un gelato e un sorbetto o tra un …

Continua »

Gelato artigianale a rischio estinzione. Come si è arrivati al dominio dei prodotti standardizzati realizzati con preparati industriali? L’appello di Roberto Lobrano di “Gelatieri per il Gelato”

Mentre i gelatieri che producono un gelato veramente artigianale sono sempre più rari, si moltiplicano gli esercizi che offrono un prodotto industriale standardizzato, in cui la praticità e la facilità di lavorazione ha sostituito la cultura e la professionalità. Ne parla in un post sul suo blog Roberto Lobrano, presidente dell’associazione culturale Gelatieri per il Gelato, che riproponiamo con piacere …

Continua »

Il gelato di quest’anno? vegano, rosé e messicano. Le novità dell’estate 2017 raccontate dal blogger Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde

“I trend del gelato 2017: vegano, rosè e messicano” è il titolo del post del food blogger Günther Karls Fuchs di Papille Vagabonde che proponiamo con piacere ai nostri lettori per la ricchezza dei contenuti e degli spunti. Quando vedo le classifiche dei gelati più buoni sui media mi viene da ridere, perché bisognerebbe comprendere la diversità tra un gelato genuino fatto …

Continua »

Grom, Venchi, RivaReno…in Italia spopolano le catene di gelaterie. Ma è davvero gelato artigianale? Ecco cosa abbiamo scoperto

In Italia non esiste una normativa sul gelato artigianale, per questo motivo il nome viene attribuito alle vere gelaterie che preparano la miscela nel laboratorio, a chi assembla nelle vaschette un semilavorato preconfezionato e anche ai punti vendita che spatolano sulla cialda un gelato fornito direttamente da un laboratorio industriale. La triste realtà è che le finte gelaterie aumentano a …

Continua »

Gelaterie artigianali vere e finte. In assenza di norme ognuno fa come vuole. Le proposte di legge del M5S. Il parere degli esperti

gelato coni

Le gelaterie che propongono coni dai mille gusti sono sempre più numerose e ormai diventa difficile distinguere i veri professionisti del cono da chi vende  finti gelati “artigianali”. Troppe gelaterie si limitano ad assemblare nelle vaschette un prodotto standardizzato a base di semilavorati, in cui le capacità professionali sono marginali. Tutto ciò è possibile perché manca una normativa che stabilisce …

Continua »

Finto gelato artigianale e gelato industriale che si crede artigianale. Un’analisi sul blog Papille vagabonde focalizza un’annosa questione

Gelato industriale che si spaccia per artigianale? Gelato venduto al supermercato con la scritta “latte appena munto”? Secondo un articolo apparso sul blog Papille Vagabonde di Fuchs Günther Kar cercare di capire cosa si sta comprando in gelateria è sempre più difficile per le difficoltà di distinguere un vero artigiano da un rivenditore e di decodificare gli ingredienti.  Il blogger …

Continua »

Grom, RivaReno, La Romana… le catene del gelato all’italiana. Le migliori non usano olio di cocco e palma ma panna, latte e frutta fresca

Nel mondo del gelato esistono catene che non si possono definire artigianali anche se adottano formule innovative molto interessanti. La più famosa è Grom, un’azienda che produce gelato industriale impiegando ingredienti artigianali. La catena  è stata acquistata dalla multinazionale Unilever. In Italia ci sono altre catene come: La Romana, Crema&Cioccolato oltre a realtà minori con  pochi punti vendita. Grom è …

Continua »

Tutti i segreti del gelato artigianale e le difficoltà per distinguere il cono preparato con ingredienti di qualità

In Italia non esiste una definizione condivisa su cosa si deve intendere per gelato artigianale. Basta pensare alla pubblicità sui giornali  di società che offrono l’opportunità di aprire una gelateria artigianale con un investimento ridicolo. In assenza di una normativa si può parlare di prodotto ottenuto con  materie prime genuine, preferibilmente fresche e ingredienti  di alta qualità, miscelati  nel laboratorio di …

Continua »

Gelati artigianali o industriali? Antonello Paparella ne parla alla trasmissione Geo&Geo del 16 maggio

Quali caratteristiche deve avere il gelato per essere artigianale? Il quesito sembra semplice eppure è difficile trovare una risposta chiara. Il motivo è che in Italia non esiste una normativa che regoli questo alimento stabilendo caratteristiche univoche e precise. Una legge è presente solo a Bolzano. Per il resto, in Italia possiamo trovare gelaterie che utilizzano preparati di base a …

Continua »

Grom la catena di gelaterie italiana ceduta a Unilever. La guida dei 67 locali resta in mano a Federico Grom e Guido Martinetti

Oggi la catena di gelaterie GROM è stata acquistata dalla Unilever. Secondo un breve comunicato diramato dalla multinazionale la scelta  è “in linea con la crescita del mercato del gelato nel segmento premium, rafforza ulteriormente il portfolio di Unilever nella categoria Ice-Cream“. Il testo prosegue dicendo che “il business GROM resterà autonomo e continuerà ad essere gestito da Federico Grom …

Continua »

Gelato artigianale vero o finto? Le proposte delle nuove catene (Grom, La Romana, Crema & Cioccolato). Come distinguere il cono di qualità. I segreti per scegliere

Sono sempre più frequenti le pagine pubblicitarie sui giornali che offrono l’opportunità di aprire una gelateria artigianale con un investimento minimo. La tentazione è grande, soprattutto in un momento di crisi dove molte persone cercano un nuovo sbocco lavorativo, ma la concorrenza è elevata e solo una piccola percentuale di nuovi locali riesce a sfondare. «Molte gelaterie dopo poche stagioni …

Continua »

Grom il gelato è cambiato? Più cremosità e meno code, ma contiene additivi come i coni artigianali. Basta con la pubblicità ingannevole!

L’arrivo sul mercato di Grom nel 2003 con un gelato industriale preparato “come quello di una volta” è stato dirompente. Le gelaterie artigianali solleticate dalla concorrenza hanno migliorato lo standard qualitativo, e nel corso degli anni sono sorte una decina di altre catene di buon livello. La situazione resta però confusa perché, mancando una legge e un disciplinare su cosa …

Continua »

Tutti i segreti del gelato artigianale: a fianco dei veri maestri, ci sono le buone gelaterie, le catene con decine di punti vendita e chi usa troppi semilavorati

In Italia non esiste una normativa sul gelato artigianale. Forse per questo negli ultimi anni l’immagine della produzione nazionale è stata affidata alla catena di negozi Grom, un’azienda che produce gelato industriale impiegando ingredienti artigianali, con risultati buoni ma non eccellenti.   La vicenda non è una contraddizione, visto che la definizione stabilita dalle associazioni di categoria, in riferimento al …

Continua »