Home / Archivio dei Tag: ETICHETTE (pagina 10)

Archivio dei Tag: ETICHETTE

Incredibile ma vero! Il “viagra del calabrese”: promette miracoli non solo a tavola…

L’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) in due anni a ha esaminato più di 44 mila diciture presenti sulle etichette alimentari utilizzate dalle aziende per vantare caratteristiche nutrizionali e salutistiche dei prodotti. In questa selezione si è visto di tutto: da vitamine che miglioravano la vista a integratori che fanno ricrescere i capelli.   L’efsa probabilmente si è persa …

Continua »

Le patatine San Carlo al lime e pepe rosa cambiano etichetta e pubblicità dopo la segnalazione di un nostro lettore

Dopo aver letto il vostro articolo su Nesquik alla (non)-fragola, vorrei portare alla vostra attenzione l’etichetta delle patatine San Carlo “Più gusto – esotica freschezza- lime e pepe rosa”. Leggendo l’elenco degli ingredienti si scopre che non contengono lime, ma solamente un aroma che “ne riproduce il gusto”, come mi è stato risposto dall’azienda produttrice su twitter. Eppure sul retro …

Continua »

Firma la petizione sull’allerta alimentare! Ministero della salute e supermercati pubblichino l’elenco dei cibi pericolosi. Più trasparenza per i consumatori

Il Fatto Alimentare ha lanciato una petizione on line su Change.org per invitare il Ministero della salute e le catene dei supermercati a pubblicare la lista e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali. Firma anche tu, clicca qui. Ecco di seguito il testo della petizione.   Ogni anno centinaia di prodotti vengono ritirati dal commercio perché contengono …

Continua »

Quando la data di scadenza sull’etichetta non è un obbligo da rispettare. Guida al consumo dei prodotti alimentari che indicano il termine minimo di conservazione

Dal 1 settembre 2013  la Grecia ha autorizzato la vendita a prezzi stracciati di prodotti alimentari non deperibili, anche dopo il termine minimo conservazione indicato sull’etichetta, da non confondere con la data di scadenza. Come è possibile? Molti giornali hanno creato allarmismo e confusione confondendo la scadenza con il termine minimo di conservazione (Tmc) che non è un limite invalicabile. …

Continua »

Il “Lievito madre essiccato” contiene anche quello di birra. Confronto aperto tra consumatore e produttore

Il lievito madre è un prodotto che “va di moda”, difficile da fare in casa (ci vuole tanto tempo e pazienza, anche un mese, con rinfreschi ogni 2 giorni ). Ho comprato al supermercato una bustina da 100g di LIEVITO MADRE ESSICCATO prodotto da CUOREdi, ma sono stata tratta in inganno dall’etichetta. Non si tratta infatti di un lievito madre puro. …

Continua »

Le patatine fritte “fatte a mano” sono un’illusione del marketing e della pubblicità. Bisogna cambiare etichetta

patatine le contadine

Il dubbio sulla regolarità delle etichette delle patatine fritte Le Contadine sedicenti “fatte a mano” non sussiste, sono ingannevoli e non serve aspettare il parere dell’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato.   Il Ministero delle attività produttive nella circolare del 10 novembre 2003, n. 168 (Etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari) scrive: “(…) L’uso di diciture quali …

Continua »

Gatorade arancia rossa non contiene succo di agrumi? Perchè non scriverlo chiaramente sull’etichetta

Ho acquistato alcune confezioni di Gatorade arancia rossa da 500 ml in un supermercato convinto che la definizione “arancia rossa” riportata in etichetta nel “campo visivo principale” (quello cioè più esposto al primo sguardo del consumatore al momento dell’ acquisto e che permette di identificare immediatamente il carattere e la natura del prodotto) facesse esplicito riferimento, accanto ai sali minerali …

Continua »

Ancora su Tonno Rio Mare: la pagina web di Rio Mare è stata modificata in seguito al nostro articolo, ma l’azienda precisa

tonno pomodori

In riferimento alla nota sul “Tonno Rio Mare Leggero” pubblicato su Il Fatto Alimentare, Bolton Alimentari tiene a precisare quanto segue.   La specifica sul contenuto del 30% di grassi in meno “rispetto alla media del peso sgocciolato e alla media del contenuto di grassi delle conserve di tonno più vendute nella categoria Tonno all’olio” era presente, unitamente al consiglio …

Continua »

Tonno Rio Mare “Leggero”, ma sarà vero? La scatola contiene meno olio e meno calorie, ma per la legge non basta

rio mare leggero 1

Ho visto in questi giorni su diversi giornali la pubblicità del tonno Rio Mare “con un filo d’olio, leggero”, volevo sapere se é proprio così. Vi invio una foto che ho ripreso con il mio telefono cellulare. Lucia   Il Fatto alimentare ha già esaminato di recente un’etichetta del tonno Rio Mare che dava adito a non pochi dubbi di …

Continua »

Perchè non sono indicate le calorie del condimento dell’insalata pronta “Gourmè”? I dubbi di una lettrice e la risposta dell’azienda Agromonia

mangiare ufficio insalata

Sono una semplice “mangia insalate da ufficio”, e da pochi mesi ho notato un nuovo prodotto nel reparto verdure Esselunga, si chiama “Gourmè” della ditta Agronomia, e spinta dalla curiosità mi sono buttata sulla variante “VivaOliva”. Buonissima, nulla da dire! Ma a calorie? La confezione dichiara di contenere 110 grammi di insalata e mandorle + 40g di condimento, e infatti …

Continua »

Etichette e pubblicità: il 16 e 17 aprile a Torino la III Conference sul tema per chiarire come è cambiata la normativa

leggere etichetta

L’Istituto Italiano Imballaggio, la Scuola Italiana di Qualità e Sicurezza nell’Alimentazione (QSA) e il Laboratorio Chimico della Camera di Commercio di Torino organizzano la III Conference sul tema dell’etichettatura dei prodotti alimentari nei giorni 16 e 17 aprile. L’incontro si terrà presso il centro congressi Torino Incontra (in via Nino Costa 8, Torino).    Questo appuntamento annuale è ormai divenuto …

Continua »

L’ovetto d’oro: Kinder GranSorpresa della Ferrero venduto a 94 euro al kg batte tutti i listini delle uova di Pasqua

video-uovo-kinder

L’ovetto di Pasqua preferito dai bambini, il Kinder GranSorpresa Ferrero da 41g, venduto a 94 euro al kg rientra nella classifica dei prodotti alimentari più cari, preceduto da zafferano, tartufo e caviale.   Sono molti i clienti che quando lo comprano guardano solo il cartellino che indica 3,85 euro e non il prezzo al chilo che corrisponde al doppio rispetto …

Continua »

“Tanti legumi e poche verdure nell’etichetta Bonduelle” sostiene una lettrice. L’azienda risponde e argomenta

carote piselli

  Sono una docente di Scienza degli Alimenti e dell’Alimentazione in una scuola alberghiera di Grosseto. Ho qualche  perplessità sulle informazioni presenti nell’etichetta Fantasie di verdure Bonduelle.  Nella lista degli ingredienti  si legge: “verdure” (piselli, fagiolini, fagiolotti verdi….), quando in realtà si tratta di legumi dalle proprietà nutrizionali completamente diverse. Inoltre ho riscontrato  la presenza di fagioli cannellini bianchi all’interno. …

Continua »

Pesce: false etichette e furberie. Negli Usa un terzo dei cartellini ittici indicano una specie che non corrisponde alla realtà

donna pesce

Gli scandali alimentari non riguardano solo la carne: negli Stati Uniti buona parte del pesce è commercializzato sotto falso nome. La denuncia arriva da Oceana, un’associazione ambientalista che in due anni di lavoro ha effettuato una delle più importanti indagini di questo genere mai realizzate, analizzando il DNA di 1.215 campioni di pesce raccolti in 674 punti vendita di 21 …

Continua »

Kinder Ferrero venduto a 94 euro al kg batte in volata tutti i listini delle uova di Pasqua. Un prezzo ingiustificato per un uovo che non è tutto di cioccolato

94 euro al kg non è il prezzo dell’aragosta, ma quello dell’ovetto Kinder GranSorpresa Ferrero da 41g, venduto in tutti i supermercati più o meno alla stessa cifra. Una cosa è certa l’ovetto di Pasqua preferito dai bambini rientra nella classifica dei prodotti alimentari più cari, preceduto da zafferano, tartufo, caviale. Molte mamme e papà quando comprano non guardano attentamente …

Continua »