Home / Archivio dei Tag: efsa

Archivio dei Tag: efsa

Uova al fipronil, nuovo scandalo in Germania. Le autorità tedesche richiamano 73.000 uova provenienti dall’Olanda. Indagini in corso

uova fipronil

In Germania e Olanda è di nuovo allarme per le uova contaminate dal fipronil, l’insetticida utilizzato contro gli acari rossi ma che in Europa è vietato negli allevamenti avicoli. Sei Lander tedeschi hanno ritirato dal mercato circa 73 mila uova, che secondo le autorità della Bassa Sassonia provengono da un’azienda agricola biologica olandese. La Germania è il principale mercato delle …

Continua »

Il Tribunale dell’Ue respinge i ricorsi contro le restrizioni ai pesticidi neonicotinoidi pericolosi per le api. Accolto in gran parte quello sul fipronil

Api

Le restrizioni all’uso di tre pesticidi neonicotinoidi – clothianidin, tiametoxam e imidacloprid – introdotte dalla Commissione europea nel 2013 erano scientificamente giustificate, perché basate sulla valutazione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che aveva accertato l’esistenza di effetti inaccettabili di queste sostanze attive sulle api. Lo ha stabilito il Tribunale dell’Ue respingendo integralmente i ricorsi presentati dalla Bayer, che produce …

Continua »

Svezia, epidemia di listeriosi collegata a quattro morti e sette ricoveri. La fonte individuata nel purè di patate prodotto da un’azienda locale

In Svezia, nella contea di Västra Götaland, la morte di quattro persone e il ricovero di altre sette sono stati collegati a un’epidemia di listeriosi, la cui origine è stata individuata in alcuni piatti pronti con patate dell’azienda locale Food Company di Lidköping AB, con data di scadenza il 16 e il 25 maggio. Il batterio Listeria monocytogenes è stato trovato …

Continua »

Glifosato, per l’Efsa nessun rischio alimentare per l’uomo e gli animali. Ma uno studio dell’Istituto Ramazzini evidenzia i rischi del bioaccumolo

Pantry full of flavor for winter

“Ai correnti livelli di esposizione, non si ravvisa un rischio per la salute dell’uomo.” Lo afferma l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) al termine del riesame dei tenori massimi di glifosato ammessi per legge negli alimenti. Il riesame si è basato sui dati relativi ai residui dell’erbicida nel cibo trasmessi all’Efsa da tutti gli Stati membri dell’Unione europea. Per …

Continua »

La Francia vieterà entro l’anno il biossido di titanio (additivo E171) negli alimenti. Nei prossimi mesi nuova valutazione dell’Efsa

ciambelle glassa dolci

Entro la fine dell’anno la Francia vieterà l’utilizzo negli alimenti del colorante E171, cioè il biossido di titanio, sulla cui sicurezza sono sorti dubbi, la cui “unica virtù è l’estetica e al quale non viene riconosciuto alcun valore nutrizionale”. Lo ha rimarcato il segretario di Stato alla Transizione ecologica, Brune Poirson, nel dare l’annuncio del divieto, sottolineando anche che alcuni …

Continua »

Linee guida per una sana alimentazione 2018. I misteri del Crea sugli zuccheri aggiunti. Ombre sul conflitto di interesse

Girl eating cotton candy zucchero filato

Le nuove “Linee guida per una sana alimentazione degli italiani”, salvo rinvii dell’ultima ora sempre possibili, dovrebbero uscire nel 2018, a distanza di 15 anni dall’ultimo aggiornamento. Un capitolo delicato ma fondamentale è quello sugli zuccheri, visto che le agenzie europee per la sicurezza alimentare, la Fao, l’Oms e anche la Fda americana (1) invitano ad assumerne una quantità inferiore al 10% rispetto al …

Continua »

Nuova versione della banca dati dell’Efsa sui consumi alimentari in Europa. In corso l’indagine relativa all’Italia: l’ultima risale al 2005-2006

olio spezie pomodori crostacei aglio posate cibo

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato una nuova versione della sua banca dati sui consumi alimentari in Europa, includendo per la prima volta i dati raccolti nell’ambito del progetto EU Menu. Il sistema utilizza una metodologia armonizzata per mappare i consumi e le abitudini alimentari nei diversi Stati, consentendo così la confrontabilità dei dati raccolti e permettendo …

Continua »

Fipronil nelle uova: dopo otto mesi pubblicato il resoconto dell’Efsa sullo scandalo della contaminazione con l’insetticida vietato

Nel luglio del 2017 era esploso lo scandalo del fipronil rinvenuto in alcuni lotti di uova. La sostanza, un acaricida non autorizzato negli allevamenti di pollame, era stata trovata delle autorità belghe e aveva portato al ritiro di milioni di uova dal mercato dell’Unione europea (leggi articolo). In seguito all’individuazione di residui di fipronil nelle uova, a fine agosto è …

Continua »

Tè verde: attenzione agli integratori, possibile rischio per la salute, dice Efsa. Sicuro il consumo degli infusi

tea on table composition

Consumare infusi di tè verde è sicuro, ma potrebbero sorgere dei rischi ad assumerlo sotto forma di integratori. È questo il messaggio contenuto nella valutazione pubblicata dall’Efsa sulla sicurezza delle catechine, sostanze naturalmente presenti nel tè verde. Il rapporto dell’Autorità per la sicurezza alimentare arriva in seguito ad alcuni casi di danni al fegato forse associati all’uso di prodotti a …

Continua »

Usa, illegali gli integratori a base di caffeina pura o altamente concentrata venduta sfusa. Troppi i rischi di errore per i consumatori

caffeina caffe chicchi integratori alimentari

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha dichiarato illegali gli integratori alimentari contenenti caffeina pura o altamente concentrata in polvere o in forma liquida, se vengono venduti sfusi direttamente ai consumatori in contenitori che contengono fino a migliaia di porzioni raccomandate. La FDA si dichiara pronta ad intraprendere azioni per rimuovere questi prodotti dal mercato, anche da quello online. …

Continua »

Api e pesticidi, appello degli scienziati agli Stati europei: ripensiamo il modo in cui coltiviamo per salvare il pianeta

Api

Un gruppo di scienziati europei pubblica una lettera aperta ai governi degli Stati membri dell’Unione, che il 22 marzo avrebbero dovuto decidere se accettare la proposta della Commissione europea di vietare in maniera permanente l’uso di tre insetticidi neonicotinoidi – clothianidin, imidacloprid e thiamethoxan –, considerati tra i principali responsabili della scomparsa delle api, ma il voto è stato rimandato. Ripubblichiamo …

Continua »

Troppi oli minerali negli alimenti: un test di Altroconsumo boccia i prodotti contaminati. Cartellino rosso a 6 budini su 7. Tra i colpevoli, gli imballaggi di cartone riciclato

cioccolato

Possono contaminare il riso e la farina, ma anche i cereali per la colazione e il cioccolato. Stiamo parlando degli oli minerali, sostanze potenzialmente dannose per la salute umana derivate dai combustibili fossili, che possono finire nei nostri cibi attraverso imballaggi, in particolare quelli in carta e cartone riciclato. Per questo Altroconsumo ha portato in laboratorio 40 prodotti  alla ricerca …

Continua »

Neonicotinoidi: i rischi per le api confermati dall’Efsa. A marzo il voto degli Stati europei sul bando permanente di tre insetticidi

I neonicotinoidi sono un rischio per le api domestiche e selvatiche. Lo conferma l’Efsa in un rapporto in cui comunica i risultati dell’ultima valutazione del rischio di tre neonicotinoidi – clothianidin, imidacloprid e thiamethoxan – basata sulla revisione di oltre 700 studi e tutte le evidenze scientifiche più recenti, e seguendo le nuove linee guida messe a punto dall’Autorità per …

Continua »

Listeria, aumentano i casi tra anziani e donne in gravidanza. Cibi pronti e cattiva conservazione domestica tra le cause. Il parere Efsa

In Europa cresce il numero di casi di listeriosi tra le fasce più vulnerabili della popolazione. Le infezioni sono, infatti, in aumento tra gli anziani sopra i 75 anni e le donne tra i 25 e i 44 anni, soprattutto in relazione alla gravidanza. È questa una delle conclusione del parere scientifico dell’Efsa sui rischi per la salute legati al consumo di …

Continua »

Acrilammide: come ridurre la sostanza cancerogena che si forma nel pane, patate fritte e caffè? I consigli per consumatori e professionisti in vista del nuovo Regolamento europeo

L’11 aprile 2018 entrerà in vigore il Regolamento (Ue) 2017/2158, che obbliga cuochi, pasticceri ed industrie a ridurre i livelli di acrilammide nei loro prodotti. Per evitare questa sostanza, infatti, non basta acquistare prodotti biologici o caratterizzati da altre certificazioni alimentari, come quelli senza glutine o vegani, né acquistando prodotti integrali. Anzi, in quest’ultimo caso, la produzione di acrilammide in …

Continua »