Home / Archivio dei Tag: conservanti

Archivio dei Tag: conservanti

Additivi alimentari, allerta dei pediatri statunitensi sui possibili rischi per i bambini

bambino pappa svezzamento autosvezzamento

Di fronte alla sempre maggior evidenza che le sostanze chimiche presenti in coloranti, conservanti e imballaggi alimentari possono interferire con la crescita e lo sviluppo dei bambini, l’American Academy of Pediatrics chiede urgenti riforme del processo di regolamentazione alimentare degli Stati Uniti. Un rapporto pubblicato dalla rivista Pediatrics evidenzia come negli Usa sia consentito l’uso di oltre 10.000 additivi per …

Continua »

Video. Si può mangiare la buccia di arance e limoni? Come scegliere i frutti non trattati

arance sacchetti video copertina

Si può mangiare la buccia di arance e limoni? La domanda è tutt’altro che banale, visto che spesso gli agrumi dopo la raccolta vengono trattati con sostanze spruzzate sulla superficie per migliorare l’aspetto e la conservazione. C’è quindi la possibilità che la spremuta servita a bar possa contenere, anche se in minima quantità, additivi usati per il trattamento. Lo stesso …

Continua »

Kebab addio? Il Parlamento europeo sta per vietare i fosfati utilizzati per conservare la carne

Il Parlamento europeo potrebbe mettere il veto a una proposta della Commissione Ue volta a consentire l’utilizzo dei fosfati nella carne di kebab, sia che si tratti di carne di montone, agnello, vitello, manzo o pollame. La proposta della Commissione Ue vuole consentire l’utilizzo di acido fosforico, difosfati-trifosfati e polifosfati, ma in commissione agricoltura è stata respinta con 32 voti …

Continua »

Biossido di titanio: assolto. L’Efsa dà il via libera al colorante usato per dolci, creme, caramelle e gomme da masticare. Solo lo 0,1% è assorbito dall’intestino

additivi alimentari

Il biossido di titanio usato come colorante alimentare non costituisce un pericolo per la salute, perché il suo assorbimento per via orale è bassissimo. Non ci sono prove del fatto che aumenti il rischio di tumori né che sia nocivo per il feto, così come non sembrano esserci in generale indizi di una sua tossicità. Per questo, anche se al …

Continua »

Surimi: sfizioso e all’apparenza esotico, in realtà è un insieme di ritagli della lavorazione che però costa quanto un pesce allevato di buona qualità

Il surimi è un prodotto alimentare abbastanza misterioso. È difficile individuare gli ingredienti anche dopo il primo assaggio, anche se molti sanno che si tratta di un prodotto a base di granchio e/o pesce. Il nome giapponese non aiuta a capire la natura del prodotto. Al supermercato il surimi si presenta il più delle volte sotto forma di bastoncini cilindrici …

Continua »

Agrumi e chimica: la Corte di Giustizia Ue conferma che gli imballaggi devono indicare se sono stati trattati con sostanze chimiche dopo la raccolta

La Corte di Giustizia dell’Unione europea ha respinto un ricorso della Spagna, confermando che gli imballaggi di limoni, arance e mandarini devono contenere indicazioni sugli eventuali agenti conservanti o le altre sostanze chimiche utilizzate nei trattamenti effettuati sulla superficie esterna  dopo la raccolta. La Spagna chiedeva l’annullamento di questa disposizione, perché in contrasto con una norma non vincolante adottata dalla …

Continua »

L’hamburger di McDonald’s dopo 5 anni non ammuffisce. Il cimelio esposto in Islanda. Non è un miracolo ma un normale processo fisico chimico

Le immagini dell’ultimo hamburger con patatine firmato McDonald’s acquistato in Islanda alla fine di ottobre 2009 da Hjörtur Smárason, prima che la catena abbandonasse il Paese, sta facendo il giro della rete. Dopo oltre 5 anni il panino è ancora in ottime condizioni, non si vedono segni di muffe e per questo viene conservato come un cimelio, in un ostello della …

Continua »

Grom cambia le scritte in tutti i negozi, corregge i depliant e ringrazia Il Fatto Alimentare. Capitolo chiuso

Da due anni chiediamo a Grom di cambiare le scritte sulla presunta assenza di additivi nel suo gelato riportate a grandi lettere sui muri delle gelaterie e nei depliant. Ieri Guido Martinetti, patron della catena di gelaterie italiane famose nel mondo, ci ha scritto dicendo che presto le frasi saranno modificate, mentre i depliant sono già stati corretti e ringrazia …

Continua »

Frutta al 100% dice l’etichetta, ma nella bottiglia ci sono zucchero e 5 additivi. È tutto corretto? Risponde Dario Dongo

Gentile redazione, l’azienda Mixer Srl produce “polpe concentrate” a uso professionale a base di frutta quali banana, fragola, ciliegia ecc … destinati alla preparazione di cocktail nel mondo della ristorazione collettiva,  nei bar (topping per gelati) e  nelle discoteche. Mixer dichiara in etichetta un elenco ingredienti con la dicitura “100% frutta  purea e/o polpa o succo ) seguito da zucchero, …

Continua »

Brodo fresco DimmidiSì: come è possibile conservarlo per 25 giorni senza usare conservanti?

brodo dimmidisi

Mi sfugge una cosa sul brodo fresco DimmidiSì: come si conserva un prodotto del genere senza conservanti? Il brodo fatto in casa dura al massimo pochi giorni, mi sorge il dubbio che ci siano altri ingredienti non dichiarati in etichetta perchè presenti in tracce. Barbara   Abbiamo chiesto all’azienda lumi ecco la risposta ————————————————————————– Il brodo fresco DimmidiSì si può …

Continua »

Succo di limone sul volo Alitalia: "naturale" ma con solfiti, l`etichetta è corretta?

Mi inserisco anche io nel gioco delle “etichette in volo”. Questa è la mini-confezione di succo di limone servita da Alitalia insieme al tè. Che ve ne pare? Stefy     Anche in questo caso è opportuno affrontare la questione sotto due aspetti:   – sicurezza. Il succo di limone rientra negli alimenti di cui alla categoria 14.1 del reg. …

Continua »