Home / Archivio dei Tag: Barilla (pagina 10)

Archivio dei Tag: Barilla

Ferrero, Barilla, Coca-Cola: un lettore ci chiede perchè ne parliamo così di frequente. La nostra risposta

Spettabile Il fatto alimentare, leggo sempre volentieri e con attenzione i vostri articoli, oltre che per passione, anche per lavoro. E seppure dichiariate esplicitamente di “offrire ai lettori un’informazione indipendente, semplice e rigorosa, senza condizionamenti pubblicitari” non posso non notare i frequentissimi articoli riguardanti prodotti Ferrero, dai recenti relativi a Tic Tac ai meno recenti sulla Nutella.   Effettuando una …

Continua »

Iap e Agcm propongono regole comuni per la pubblicità alimentare, ma le grandi marche rispettano poco i consumatori

Giovedì 18 ottobre si è tenuto a Roma un incontro organizzato dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) e dall’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap), sui messaggi promozionali utilizzati per i prodotti alimentari. In sala erano presenti le associazioni di categoria, i migliori avvocati esperti di diritto alimentare, lo staff completo del Ministero della salute, i dirigenti dell’Istituto di autodisciplina …

Continua »

"Flauti" Mulino Bianco: anche l`Unione Nazionale Consumatori denuncia lo spot della Barilla all?Antitrust

Anche l’Unione Nazionale Consumatori ha denunciato all’Antitrust lo spot dei Flauti del Mulino Bianco. Così come aveva segnalato il 25 settembre scorso Il fatto alimentare, non si può fare riferimento alla salute in assenza di valide argomentazioni scientifiche. Nella pubblicità in questione una bambina risponde all’amico riguardo alla merendina dicendo: “Non lo mangio perché è buono, lo mangio perché è …

Continua »

Anche Monti parla di spreco e conferma il dato dell`8% riportato da Il fatto alimentare. Basta con la bufala del 27% sostenuta da Andrea Segrè

Pochi giorni fa a Trieste 110 sindaci hanno firmato un appello contro lo spreco alimentare. Una frase del comunicato stampa di Last Minute Market per lanciare l’evento colpisce l’attenzione: “…lo spreco di cibo a livello domestico costa ad ogni famiglia 1.693 euro all’anno, il 27% dei 6.272 euro spesi ogni anno per l’acquisto di beni alimentari”.   Testimone illustre della …

Continua »

Flauti Mulino Bianco: tre richieste di censura all`Antitrust e al Giurì della pubblicità

Ieri abbiamo inviato una richiesta di censura per lo spot delle merendine Flauti del Mulino Bianco sia all’Autorità garante per la concorrenza e il mercato che all’Istituto di autodisciplina pubblicitaria. Le motivazioni le abbiamo illustrate qualche giorno fa. Si tratta della frase “Non lo mangio perché è buono, lo mangio perchè è sano” che la bambina dice mentre addenta la …

Continua »

Spreco domestico: il centro studi sull’alimentazione Barilla (Bcfn) chiede criteri omogenei per la misurazione

Pochi giorni fa Ilfattoalimentare ha pubblicato un articolo sulla  bufala degli italiani che ogni settimana buttano via il 30% della spesa alimentare. L’origine della favola è da ricercarsi tra i giornalisti di alcuni quotidiani nazionali, che hanno rilanciato più volte la notizia senza verificare con attenzione la fonte. Anche Barilla in un recente dossier sullo spreco alimentare riporta questo dato …

Continua »

Lo spot dei "Flauti" Mulino Bianco Barilla è scorretto e va ritirato. Non si possono definire sane quelle merendine, lo dice l`UE

“Non lo mangio perchè è buono, lo mangio perchè è sano”. È l’ultimo spot di 15 secondi delle merendine Flauti firmate Mulino Bianco Barilla. La frase è molto efficace anche perchè viene detta da una bambina al suo amichetto mentre addentano la golosa merenda. Anche l’ambientazione è impeccabile come pure la scenografia (Barilla non delude mai!). C’è però un particolare …

Continua »

La bufala del grano Barilla ammuffito: una storia avvincente, ma priva di fondamento

La bufala del grano Barilla ammuffito circola da qualche mese in rete e, nonostante alcuni elementi chiaramente falsi, trova ancora ospitalità in numerosi siti. Basta cliccare qui, qui e qui per rendersene conto. Come sempre avviene per le bufale, il racconto per avere successo deve essere verosimile e fornire almeno due-tre particolari che colpiscono la fantasia del lettore. In questo …

Continua »

Fette biscottate Barilla: la nuova confezione con orzo e avena costa il 60% in più

Le nuove fette biscottate Barilla Cuor di orzo contengono il 10% di farina di orzo integrale e una spolverata di avena (2%). Per questo motivo vengono presentate come un prodotto salutistico ricco di fibra e con una quantità di sodio pari a 0,3 g per 100 grammi di prodotto che secondo Barilla è inferiore del 30% rispeto alel altre fette …

Continua »

Fette biscottate Barilla: arrivano le indicazioni sulla raccolta differenziata, per distinguere i tre materiali dell`imballo

Dove butto la scatola di biscotti? Nel sacco nero o nel bidone della carta? Questa domanda ricorre sempre più spesso nelle case degli italiani visto che i prodotti alimentari utilizzano materiali per imballaggio sempre più sofisticati e complessi. La carta ha lasciato spazio a confezioni multistrato e spesso si fatica a riconoscerla. In questa stuazione il veccho simbolo sulle etichette …

Continua »

La Nutella cambia etichetta e arriva il latte scremato in polvere. È il secondo ritocco per Ferrero

La notizia non è da prima pagina ma il vasetto di Nutella Ferrero ha cambiato etichetta. Certo non si tratta di grandi cose, ma quando si parla della crema di nocciole più amata dagli italiani anche i particolari sono importanti. Se prima la fotografia mostrava un bicchiere di latte, due nocciole e la fetta di pane spalmata con la crema …

Continua »

Pasta Barilla Piccolini: finalmente arrivano le nuove etichette per dire che non è adatta alla prima infanzia

Ilfattoalimentare.it ha dedicato diversi articoli alla pubblicità comparativa promossa da Plasmon sul Corriere della sera e su la Repubblica, per segnalare che la pasta Piccolini della Barilla e i biscotti le Macine Mulino Bianco, vengono utilizzati impropriamente come alimenti per la prima infanzia (bambini da 0 a 3 anni).   Il messaggio ha provocato una reazione violenta da parte della …

Continua »

I biscotti “Fiori di latte” Barilla hanno il 40% in meno di grassi, ma quasi le stesse calorie degli altri. Costano però il doppio

I nuovi frollini Barilla “Fiori di latte” sono proprio belli, il sacchetto verde e il logo multicolore hanno un notevole impatto. Anche le scritte che evidenziano la leggerezza, l’elevato contenuto di calcio e il 40% in meno di grassi sono di buon auspicio. Osservando però con cura la confezione qualcosa non convince.   Leggendo l’etichetta si scopre che i frollinicontengono …

Continua »

Supermercati: le nuove regole sui contratti non vanno applicate a Barilla, Ferrero, Nestlè, Coca Cola e Kraft. Intervista a Tassinari Coop Italia

  Il decreto del ministro delle Politiche agricole e forestali Mario Catania sull’abrogazione delle clausole vessatorie presenti nei contratti stipulati tra i supermercati e le aziende agro-alimentari infiamma il dibattito. Gli argomenti del decreto prevedono per le grandi catene il rispetto dei tempi di pagamento delle fatture ( entro 30 o 60 giorni), e numerosi vincoli su promozioni e altri …

Continua »

Barilla Piccolini: dalla pasta ai sughi una gamma specifica per i ragazzini ma non per la prima infanzia

Ilfattoalimentare.it ha seguito con attenzione la diatriba Plasmon-Barilla sull’inadeguatezza della linea Piccolini come prodotti destinati alla prima infanzia, una fascia di età tutelata da una normativa che pone paletti precisi in merito alla quantità di residui chimici e di micotossine negli alimenti. Il risultato certo è che i Piccolini sono destinati a consumatori sopra i 3 anni.   Allo stato …

Continua »