Home / Archivio dei Tag: acquacoltura

Archivio dei Tag: acquacoltura

Insetti nei mangimi per l’acquacoltura: cosa ne pensano i consumatori? Partecipa al questionario dell’Università di Firenze

pesce pescheria

Gli insetti, oltre ad arrivare molto presto sulle nostre tavole, potrebbero essere una fonte di proteine sostenibile per il pesce di allevamento. Questa possibilità è stata investigata da un gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Firenze (ne avevamo parlato in questo articolo), che ha preso in considerazione tutti i lati positivi e negativi dell’uso degli insetti in acquacoltura. Per continuare lo …

Continua »

Acquacoltura biologica: il pesce bio italiano non decolla. Un progetto del Crea vuole ribaltare la situazione

pesce trota

I cibi sani, di qualità e provenienti da allevamenti che rispettano l’ambiente e il benessere degli animali sono sempre più amati dagli italiani. Ma se la carne di polli allevati con il metodo bio è in continua crescita, le vendite di pesce e molluschi stentano a decollare, tanto che si fatica a trovarli nei banchi dei supermercati. L’acquacoltura biologica è …

Continua »

Il Parlamento europeo per lo sviluppo di un’acquacoltura sostenibile e competitiva. In Francia vengono sperimentati progetti innovativi

acquacoltura mediterraneo

“Nonostante le buone intenzioni e gli sforzi compiuti, l’acquacoltura nell’Ue è in fase di stallo, quando invece in altre regioni del mondo registra una crescita sempre più marcata”. È quanto rileva una risoluzione approvata dal Parlamento europeo, che indica le linee per sviluppare il settore dell’acquacoltura in modo sostenibile e competitivo, partendo dalle stime secondo cui la produzione dell’acquacoltura nell’Unione …

Continua »

L’impatto ambientale del cibo? Cambia in funzione della località, anche se i consumatori possono fare la loro parte

Che cos’è, esattamente, l’impatto ambientale degli alimenti che mangiamo? Come si calcola? Quali sono i cibi peggiori, da questo punto di vista? Lo stesso alimento ha il medesimo impatto a tutte le latitudini?  Secondo quanto scoperto dai ricercatori dell’Università di Oxford, la risposta a queste domande è meno scontata del previsto e riserva non poche sorprese. Gli scienziati, insieme a …

Continua »

Insetti: possibile fonte di proteine sostenibili per i pesci d’allevamento. Ma attenzione ai possibile effetti nutrizionali e organolettici

pesci allevamento

Gli insetti sono il cibo del futuro, ormai lo sappiamo. Mentre il loro impiego si scontra con la diffidenza dei consumatori e i tabù culturali, si fa strada la possibilità di utilizzarli come mangimi per gli animali da allevamento, in particolare per l’acquacoltura. A parlarne è un articolo a firma di Giulia Secci, Leonardo Bruni e Giuliana Parisi, del Dipartimento …

Continua »

Salmone di allevamento, il biologico più contaminato del convenzionale. Il test della trasmissione svizzera Patti Chiari

Il salmone è senza ombra dubbio uno dei pesci più amati dei consumatori. La maggior parte del pesce in commercio proviene dall’acquacoltura convenzionale, mentre solo un numero ridotto di allevamenti è biologico. Per valutare la presenza di contaminanti nel pesce, i giornalisti della trasmissione Patti Chiari in onda sull’emittente ticinese RSI, nella puntata del 15 dicembre 2017 hanno fatto analizzare in …

Continua »

Scozia, nel 2016 dieci milioni di salmoni malati inviati all’inceneritore. Si è passati dalle 10.599 tonnellate del 2013 alle 22.479 dello scorso anno

Nel 2016, l’industria dell’acquacoltura scozzese ha gettato via 10 milioni di salmoni, pari a quasi un quarto delle sue riserve, a causa di malattie, parassiti e altri problemi. Le cifre ufficiali indicano che le tonnellate di pesci morti inviati allo smaltimento, per la maggior parte nell’inceneritore di Wines, nell’Inghilterra nord-occidentale, sono passate dalle 10.599 del 2013 alle 22.479 dello scorso …

Continua »

Salmone di allevamento: in Cile a rischio gli ecosistemi di fiumi, laghi e coste. I risultati di uno studio

Il Cile è il secondo produttore al mondo di salmone dopo la Norvegia, e il mercato degli allevamenti va molto bene, visto che il consumo è in aumento ovunque. Tuttavia l’impiego estensivo delle acquacolture, anche a causa delle particolarità del ciclo vitale di questo pesce, sta rischiando di compromettere seriamente l’ecosistema in diverse zone del paese. Lo denuncia, chiedendo l’imposizione …

Continua »

Il pesce biologico in competizione con quello degli allevamenti intensivi. Un progetto di Crea e Cnr per favorire lo sviluppo dell’acquacoltura sostenibile

Nel 2016 il biologico ha registrato un incremento di vendite del 21% nei settori dell’ortofrutta, della carne e dei formaggi. Al contrario, il pesce degli allevamenti biologici stenta a decollare. Per favorire l’adozione di modelli produttivi sostenibili in acquacoltura, a cominciare proprio da quello biologico, e per incentivare i consumi nella ristorazione collettiva pubblica, il Consiglio per la ricerca in …

Continua »

Salmone: salgono i prezzi. La causa non è solo il pidocchio di mare, ma altri fattori importanti

salmone

Secondo un articolo del Guardian il pidocchio di mare (Lepeophtheirus salmonis), un parassita che vive sulla pelle del salmone, starebbe mettendo in difficoltà gli allevamenti scozzesi e norvegesi. Per il giornale britannico, sarebbe questa la principale causa dell’incremento dei prezzi all’ingrosso che  nell’area euro si attesta intorno al 36% (20% in Italia).  In Gran Bretagna per effetto della Brexit e …

Continua »

Il consumo di pesce di allevamento non è sempre positivo: spesso gli omega 3 sono insufficienti e la dose di mercurio elevata. Meglio scegliere pesce di piccola taglia

pesce pescheria

Il pesce è consigliato a tutti, per l’apporto di acidi grassi omega 3 e altri preziosi nutrienti, ma non viene forse sottolineato con sufficiente forza che bisogna fare attenzione al tipo di pesce. Il rischio è di assumere contemporaneamente pochi acidi grassi omega 3  e  troppo mercurio. Non solo. L’aumento esponenziale del pesce di allevamento degli ultimi anni ha causato …

Continua »

Turismo, settore marittimo, acquacoltura e ricerca di idrocarburi: il Mediterraneo rischia uno sfruttamento senza organizzazione

pesci mare

Il Mediterraneo per i prossimi vent’anni sarà teatro di una vera e propria corsa all’oro e questo rischia di avvenire senza una pianificazione coordinata e a lungo termine. Dai trasporti marittimi al turismo, dall’acquacoltura alla ricerca di idrocarburi, tutto sta crescendo in maniera esponenziale, senza una visione di sviluppo sostenibile di lungo periodo. Lo afferma il Wwf, che ha presentato lo …

Continua »

Per i pesci di allevamento dal 1° giugno tornano le farine animali nei mangimi. Il parere di Dell’Orto

mucche

L’Unione Europea ha deciso di autorizzare la presenza di farine animali nei mangimi dei pesci di allevamento, a distanza di 12 anni  dalla pandemia della “mucca pazza”. Dopo lo scandalo Bruxelles aveva bloccato l’utilizzo degli scarti di mammiferi macellati da utilizzare come materia prima per la razione alimentare dei mammiferi. Il contagio della Bse, l’encefalite spongiforme bovina, fu devastante: 190mila …

Continua »

Acquacoltura sostenibile: si usa troppa farina di pesce negli allevamenti? L`inchiesta di Eurofishmarket

L’acquacoltura italiana può rivendicare l’altissima qualità e un legame col territorio a “km zero”, con un elevato livello di sostenibilità, in particolare per il benessere animale. Ma lo sviluppo del settore è lontano dal poter soddisfare la richiesta di prodotti ittici. Le specie da allevare andrebbero aumentate, puntando strategicamente su quelle erbivore che, però hanno differenti caratteristiche organolettiche e nutrizionali. …

Continua »

Pesce allevamento: non è vero che per ottenere un kg di salmone ci vogliono 20 kg di farine. La questione dell`acquacoltura sostenibile

“Venti chili di pesce pescato per ottenere un chilo di pesce allevato: verità o leggenda?”. È questo il quesito di una corposa inchiesta firmata da Paolo Fagioli sull’acquacoltura sostenibile, pubblicato nel numero di aprile della rivista Eurofishmarket diretta da Valentina Tepedino. Per fare chiarezza su un tema così dibattuto, il giornale ha interpellato alcuni esperti ed esaminato le evidenze scientifiche. …

Continua »