Home / Pianeta / L’Estonia introduce la “Sugar tax”. Tra le bevande dolci coinvolte anche yogurt da bere, kefir e bibite vegetali

L’Estonia introduce la “Sugar tax”. Tra le bevande dolci coinvolte anche yogurt da bere, kefir e bibite vegetali

sugar tax
L’Estonia prevede di tassare le bevande a base di latte e quelle vegetali

Anche in Estonia il governo ha approvato la tassa sulle bevande dolci con un contenuto di zucchero di almeno 5 grammi per 100 millilitri, o con l’aggiunta di dolcificanti. La “Sugar tax” interessa anche yogurt da bere, kefir e i cosiddetti latti vegetali, come le bevande a base di soia. L’imposta sarà stabilita in base alla quantità di zucchero naturalmente presente o aggiunto.

La norma, in vigore dal gennaio 2018, prevede  un periodo di transizione di due anni, per dare tempo alle aziende di modificare le formulazioni dei prodotti nel caso volessero ridurre la quantità di zucchero, e per abituare i consumatori ai nuovi gusti, meno dolci. Potrebbero essere esclusi dalla tassazione le bevande dal sapore dolce a base di latte e i succhi col 100% di frutta e/o verdura. La “Sugar tax” è stata motivo di dibattito all’interno del Riigikogu, il parlamento estone, ed è passata con 52 voti a favore e 37 contrari. In Messico e in altri paesi, la tassa sulle bevande zuccherate sembra essere efficace e i risultati sono incoraggianti.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

 

  Clara Gasparri

Avatar

Guarda qui

verdura biologica biologico

Biologico: da nicchia di mercato a fenomeno di massa. Prospettive di un settore in continua crescita

I numeri del Sinab (Sistema d’informazione nazionale sull’agricoltura biologica),  presentati al Sana di Bologna (Salone …