Home / Richiami e ritiri / Richiamata farina di nocciole Life per aflatossine oltre i limiti. Coinvolti i supermercati Auchan, Simply, Coop e Basko

Richiamata farina di nocciole Life per aflatossine oltre i limiti. Coinvolti i supermercati Auchan, Simply, Coop e Basko

farina-di-nocciole lifeAuchan, Simply, Coop e Basko hanno diffuso il richiamo di un lotto di farina di nocciole a marchio Life per la presenza di aflatossine oltre i limiti. Il prodotto interessato è venduto in sacchetti da 250 grammi, con il numero di lotto L.236.17 e scadenza 30/09/2018.

La farina di nocciole è stata prodotta da Life Srl nello stabilimento di via Aie 28, a Sommariva Perno, in provincia di Cuneo.

Si raccomanda di non consumare la farina di nocciole con il numero di lotto indicato e di restituirla al punto vendita d’acquisto. Auchan e Simply precisano che il richiamo interessa tutti gli ipermercati e i supermercati, Sicilia esclusa. Coop comunica che il prodotto è stato distribuito solo in alcuni punti vendita di Lombardia, Liguria e Piemonte.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare Life al numero 0172 46221 oppure all’indirizzo email laboratorio@lifeitalia.com

Dal 1° gennaio 2018, Il Fatto Alimentare ha segnalato 47 richiami, per un totale di 103 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che funziona poco e male. Ogni anno in Italia vengono ritirati dagli scaffali dei punti vendita almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore.

I lettori interessati a ricevere l’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro in formato pdf “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

formaggio dolomiti erbe caseificio primiero

Possibili corpi estranei: richiamato formaggio Dolomiti aromatizzato alle erbe del Caseificio Sociale Comprensoriale di Primiero

Il Ministero della salute ha diffuso il richiamo di un lotto di formaggio Dolomiti aromatizzato …

Un commento

  1. L’aflatossina è dannosissima, sopratutto al fegato come spiegato in the china study dal dc. T. Colin Campbell.