Home / Richiami e ritiri / Il Ministero della salute revoca i richiami della pancetta a cubetti Valtidone e delle salsicce fresche per scadenza dei prodotti

Il Ministero della salute revoca i richiami della pancetta a cubetti Valtidone e delle salsicce fresche per scadenza dei prodotti

Il Ministero della salute ha pubblicato la revoca di due richiami disposti nel corso del 2017 per il superamento della data di scadenza dei prodotti interessati, come richiesto dalle aziende. A partire dal 18 dicembre 2017, come comunicato con una nota del Dgisan, il portale ministeriale dedicato alle allerta alimentari ha iniziato a pubblicare le revoche dei richiami per scadenza o revisione delle analisi in una sezione separata.

Le revoche riguardano in primo luogo la pancetta dolce e affumicata a cubetti a marchio Valtidone, prodotta dal Salumificio Pianellese, che era stata richiamata il 5 settembre 2017 per la possibile presenza di Salmonella Derby e Salmonella Typhimurium.

La seconda revoca interessa, invece, le salsicce fresche in filze prodotte da Bevanati Claudio e figli, che erano state richiamate il 13 ottobre 2017 per la possibile presenza di Salmonella Brandenburg nel prodotto.

Dal 1 gennaio 2017Il Fatto Alimentare ha segnalato 117 richiamiper un totale di 167 prodotti e 13 provvedimenti di revoca. Per vedere gli altri clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo  pubblicato in Italia che  rivela i segreti e le criticità di un sistema che funziona poco e male. Ogni anno in Italia vengono ritirati dagli scaffali dei punti vendita almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore.

I lettori  interessati a ricevere l’e-book, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro  in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Listeria: richiamati pecorino toscano Pascoli italiani e insaccato spalmabile Metzgerei KIEM. Coop e Sigma richiamano sugo alle vongole per presenza di allergeni

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di un lotto di pecorino toscano Dop …