Home / Nutrizione / Nutrizione e divertimento. Per i bambini arriva il nuovo portale europeo con giochi e informazioni

Nutrizione e divertimento. Per i bambini arriva il nuovo portale europeo con giochi e informazioni

Aggiornare e divertire i più piccoli sui temi dell’alimentazione, è l’obiettivo di EUFIC (*) (European Food Information Council) che annuncia la creazione di Cool food Planet, una risorsa web rivolta soprattutto ai bambini dai 6 ai 12 anni utilizzando personaggi dei cartoni animati e giochi interattivi.

 

Quando si accede alla pagine web, i più piccoli sono invitati a partecipare a un viaggio tra diverse aree tematiche scaricando una “Mission Card” che li incoraggia ad esplorare alcune destinazioni .

Il sito presenta  nella sezione dedicata agli adulti degli arricchimenti per fornire a genitori e insegnanti spunti didattici da approfondire con figli o alunni.

 

Cool Food Planet è attualmente disponibile solo in inglese e francese, ma si progetta di implementare il portale con un maggior numero di lingue.

Per chi ha un account è già disponibile anche una pagina Facebook.

Per chi vuole provare a giocare consiglio “Food fight” per scoprire i gruppi di alimenti e “What’s in a label” per decodificare un’etichetta alimentare.

 

Gianna Ferretti, docente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche e blogger di Trashfood

© Riproduzione riservata

 

(*) EUFIC è un ente di ricerca alimentare finanziato da grandi aziende alimentari come: AB Sugar, Ajinomoto Sweeteners Europe, Bunge, Cargill, Cereal Partners, Coca-Cola, DSM Nutritional Products Europe Ltd., Ferrero, Kraft Foods (Mondelez), Mars, McDonald’s, Nestlé, PepsiCo, Pfizer Animal Health, Südzucker, e Unilever.

Foto: Coolfoodplanet.org

  Gianna Ferretti

Gianna Ferretti
docente Università Politecnica delle Marche

Guarda qui

Woman Suffering Toothache After Eating Chocolate

Zucchero & carie: è il momento di scelte radicali per la salute dentale. A partire dalle responsabilità di Big Sugar

Le campagne di salute pubblica hanno troppo spesso ignorato quella dentale, ma ora è indispensabile …