Home / Allerta / Contaminanti industriali in capsule omega-3 dalla Cina… Ritirati dal mercato europeo 122 prodotti

Contaminanti industriali in capsule omega-3 dalla Cina… Ritirati dal mercato europeo 122 prodotti

Contaminanti industrialiNelle settimane32 e 33 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 122 (19 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: contaminanti industriali (Benzo (a) pirene e idrocarburi policiclici aromatici) in olio per condimento all’aroma di sesamo, con origine sconosciuta, attraverso il Regno Unito; contaminanti industriali (Benzo (a) pirene e idrocarburi policiclici aromatici) in capsule omega-3 provenienti dalla Cina; presenza di tracce di allergene (soia) in semolino di grano duro dall’Italia, della Buitoni (Semolino in confezione da 250g; numeri di lotto: 7058085022 e 70580850; termine minimo di conservazione: 01/02/2019 e 28/02/2019); Salmonella in kebab di pollo congelato dalla Germania; mercurio in squalo mako congelato (Isurus oxyrinchus) dal Portogallo; Listeria monocytogenes in salmone affumicato, sotto vuoto, refrigerato, dalla Spagna.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: presenza elevata di muffe in mais dall’Ucraina, destinato a mangime per animali; Listeria monocytogenes in salmone affumicato, sotto vuoto, refrigerato, dalla Spagna; mercurio in due lotti di pesce spada refrigerato (Xiphias gladius) proveniente dalla Spagna; infestazione parassitaria da Anisakis in due lotti di nasello (Merluccius merluccius) refrigerato, dalla Spagna; mercurio in filetti di pesce spada (Xiphias gladius) refrigerato, dallo Sri Lanka; presenza di metalli pesanti (piombo e mercurio) in pesce spada congelato (Xiphias gladius) proveniente dalla Tunisia; Listeria monocytogenes in salmone affumicato e refrigerato dalla Danimarca; cadmio in polpo indopacifico congelato dall’India; Salmonella enterica (ser. Infantis) in cosce di pollo congelate, dalla Slovenia.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala Salmonella enterica (ser. Montevideo) in preparati di semi di lino destinati a mangime, provenienti dall’Argentina; migrazione di manganese da tappi versatori d’acciaio dalla Cina; Aflatossine (B1) in mandorle sgusciate dagli Stati Uniti; migrazione del nichel e livello di migrazione globale troppo elevato da tappi versatori d’acciaio dalla Cina; diossine in additivo (Solfato Di Rame Pentahydrate) per mangimi destinati ad animali, dalla Turchia.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono stati segnalati ritiri dal mercato, la Danimarca segnala pizza infestata da muffa (Maestro Pizza Prosciutto e funghi 355 g; termine minimo di conservazione: 5 / 8-2017; numero di lotto: IT1558 / L; EAN barcode: 5710326009087. Maestro Pizza Pepperoni 355 g; termine minimo di conservazione: 5 / 8-2017; Numero di lotto: IT1558 / L; EAN barcode: 5710326009100); la repubblica Ceca segnala la presenza di insetti morti in fagioli bianchi biologici in scatola.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2017.  Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Epatite A: nuovo focolaio in sei paesi europei. 42 casi confermati e altri 50 possibili. Italia non coinvolta

42 casi confermati e altri 50 possibili di epatite A in sei Paesi europei: Danimarca, …