Home / Pianeta / Tra bambini e adolescenti statunitensi continuano a crescere sovrappeso e obesità. Contraddetti precedenti studi che avevano indicato una diminuzione

Tra bambini e adolescenti statunitensi continuano a crescere sovrappeso e obesità. Contraddetti precedenti studi che avevano indicato una diminuzione

bambino sovrappeso metroNonostante alcuni rapporti di quattro anni fa indicavano una diminuzione dei tassi di obesità di bambini e adolescenti negli Stati Uniti, la realtà è che il fenomeno è in crescita nella fascia di età compresa tra i 2 e i 19 anni. Lo rileva una ricerca condotta dalla Duke University e pubblicata dalla rivista Pediatrics, che indica nel 35,1% il tasso di bambini e adolescenti in sovrappeso, con un aumento del 4,7% rispetto al 2014.

Le rilevazioni si basano sui dati dell’indice di massa corporea (BMI) di 3.340 bambini e adolescenti che nel 2015-2016 hanno partecipato al National Health and Nutrition Examination Survey, un grande database che viene aggiornato ogni due anni. I ricercatori hanno esaminato i dati riguardanti 33.543 bambini e adolescenti, a partire dal 1999.

Sono stati identificati picchi notevoli, tra il 2014 e il 2016, nell’obesità tra i bambini in età prescolare, che è aumentata dall’8,5% al ​​14,2%, e tra le ragazze di età compresa tra i 16 e i 19 anni, i cui tassi di obesità sono passati dal 35,6% al 47,9%.

La fascia di età tra i 16 e i 19 anni è la più critica in entrambi i sessi: il 41,5% degli adolescenti risulta in sovrappeso, secondo l’indice di massa corporea definito dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Il 4,5% ha uno stato di obesità di Classe III, la più alta delle categorie definite dai CDC. Sia la Classe II che la Classe III sono considerate gravi e sono associate a un maggior rischio di problemi cardiaci e metabolici, come l’ipertensione e il colesterolo.

sovrappeso bambino
Il tasso di obesità e sovrappeso tra i bambini e gli adolescenti continua ad aumentare negli Stati Uniti

In tutti i gruppi di età, bambini e adolescenti afro-americani e ispanici hanno i tassi più elevati di sovrappeso e di tutti i livelli di obesità, mentre tra gli asiatici e i bianchi si registrano tassi nettamente inferiori. La tendenza più importante registrata a partire dal 1999 è l’aumento di tutti i livelli di sovrappeso per le ragazze ispaniche, e il sovrappeso e l’obesità di classe II tra i maschi ispanici.

I ricercatori della Duke University sottolineano come il database da loro utilizzato sia più ampio di quelli di precedenti studi che avevano indicato una diminuzione dei tassi di obesità.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

L’impatto ambientale del cibo? Cambia in funzione della località, anche se i consumatori possono fare la loro parte

Che cos’è, esattamente, l’impatto ambientale degli alimenti che mangiamo? Come si calcola? Quali sono i …