Home / Luca Foltran (pagina 6)

Luca Foltran

Luca Foltran
esperto sicurezza dei materiali

Imballaggi alimentari: il 70% delle piccole aziende non è in regola con la documentazione obbligatoria e l’Europa è troppo distratta

imballaggi plastica alimenti

Oltre il 70% delle piccole aziende del settore alimentare e quasi il 30% delle grandi non avrebbe le carte in regola sulla documentazione che accerta  la purezza dei materiali di imballaggio a contatto con gli alimenti. È  quanto emerge dai dati presentati poco tempo fa dalla Nederlandse Voedsel en Warenautoriteit –NVWA (Autorità olandese per la sicurezza alimentare). Il presupposto necessario …

Continua »

Metalli pesanti, Bisfenolo A e altre sostanze pericolose a contatto con gli alimenti. Perché le regole in Europa cambiano da paese a paese?

Come già trattato in un articolo pubblicato un anno fa, la questione Bisfenolo A (BPA) rappresenta uno dei problemi più evidenti di frazionamento legale europeo, a discapito dell’uniformità che dovrebbero garantire la competitività sui mercati internazionali. Stiamo parlando di  un interferente endocrino oggetto di studi controversi, divieti di commercializzazione, proibizioni acclamate e poi riviste e chi più ne ha più …

Continua »

È sicuro utilizzare l’alluminio in cucina? Va bene per conservare il cibo? Le risposte di Luca Foltran

Un lettore ci scrive: «Interessante il video sulla conservazione dei cibi. Avrei un dubbio da risolvere: viene consigliato di avvolgere direttamente i cibi grassi, come i formaggi, con carta stagnola, ma non si è sempre detto che l’alluminio risulta  tossico specie se a contatto con alimenti?» L’alluminio è un materiale molto impiegato nel settore alimentare:  viene usato sia per costruire …

Continua »

Pentole e utensili da cucina: arrivano le nuove regole europee sulla migrazione di metalli pesanti. Più garanzie per i consumatori

Metalli e leghe sono gli “ingredienti” di molti materiali come pentole e utensili da cucina. Il problema per questi imballaggi e contenitori è sempre stato quello di garantire la sicurezza del cibo con il quale vengono a contatto. Il comitato di esperti in materiali da imballaggio per prodotti alimentari e farmaceutici (P-SC-EMB), ramo dell’European Directorate for the Quality of Medicines …

Continua »

Macchine per caffè: rilasciano troppo piombo sostiene una ricerca dell’Istituto tedesco per la valutazione del richio sicurezza alimentare tedesca Bfr

Alcuni tipi di macchine per caffè esaminate nei laboratori  dall’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR)  rilasciano quantità elevate di piombo. La notizia ha destato un certo scalpore e sono circolate informazioni errate su molti giornali. Per questo motivo l’Istituto tedesco per la valutazione del rischio (BfR) ha diramato un comunicato ufficiale dove dice che il progetto  ha …

Continua »

Eliminare gli interferenti endocrini, è l’obiettivo di “Life Edesia”, il progetto europeo che punta a sostituire queste sostanze pericolose

piatti bicchieri utensili plastica melamina

Trovare soluzioni alternative e sicure per sostituire gli interferenti endocrini, sostanze potenzialmente pericolose e usati in moltissimi ambiti tra cui quello degli imballaggi alimentari: questo l’obiettivo di LIFE-EDESIA (Endocrine disruptors in silico/in vitro – Evaluation and Substitution for Industrial Applications), progetto europeo coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità e finanziato parzialmente dalla Commissione Europea*. Gli interferenti endocrini sono sostanze come il …

Continua »

La plastica ritorna: i nostri rifiuti sono rispediti al mittente attraverso la catena alimentare. Il caso del lago di Garda

Uno studio bavarese dimostra come i rifiuti plastici rientrino nella catena alimentare, fino a tornare all’uomo. Tra i materiali maggiormente utilizzati nel campo degli imballaggi e dei materiali a contatto con gli alimenti c’è la plastica, grazie alle sue caratteristiche di versatilità e alla possibilità di impiego a diverse temperature. Ma prima o poi, anch’essa diventerà rifiuto, pericoloso se non …

Continua »

In arrivo sanzioni per chi usa sacchetti non biodegradabili. Via libera dall’UE al decreto interministeriale. Il modello italiano preso come riferimento

sacchetti plastica

Venerdì 13 settembre si è concluso il capitolo legislativo sui sacchetti di plastica, con le sanzioni per chi mette in circolazione buste monouso non biodegradabili e compostabili. La data coincide con l’entrata in vigore del Decreto interministeriale del 18 marzo 2013.   La scorsa settimana è scaduto il termine entro il quale la Commissione Europea avrebbe dovuto esprimersi in merito …

Continua »

Arsenico nell’acqua potabile: ancora allarme nel Viterbese. I problemi si ripercuotono sulla catena alimentare

In Tuscia è emergenza per l’acqua potabile  in cui è stata riscontrata la presenza di arsenico e fluoro oltre la soglia consentita. In 40 comuni (su un totale di 60) sono in vigore specifiche ordinanze che vietano il consumo dell’acqua del rubinetto e l’uso per cucinare,  lavarsi i denti e fare la doccia (soprattutto se ci sono patologie cutanee). In …

Continua »

Bisfenolo A: l’agenzia francese conferma la tossicità e focalizza l’attenzione sui contenitori di plastica in policarbonato e sul rivestimento interno delle lattine

piatti bicchieri utensili plastica melamina

Dopo tre anni di studio l’Agenzia nazionale francese per la sicurezza alimentare, sanitaria ambientale e del lavoro (Anses) ha pubblicato un dossier su uno degli interferenti endocrini più discussi, il bisfenolo A (BPA) ancora presente  nella filiera alimentare. Il dossier è particolarmente rilevante perchè si basa su una revisione di tutti gli studi disponibili a livello internazionale. L’agenzia, per la …

Continua »

La scienza per tutti: Open Day al Centro Comune di Ricerca di Ispra, sabato 4 maggio

logo Open Day Ispra

Sabato 4 maggio, la sede del Centro Comune di Ricerca Europeo (CCR) di Ispra (Varese) apre le porte al pubblico con l’iniziativa “La scienza per te”, inserita nella campagna “Anno Europeo dei Cittadini 2013”. Di che cosa si tratta? Il CCR ha sede a Bruxelles e i suoi sette istituti scientifici si trovano in Belgio, Germania, Italia, Paesi Bassi e …

Continua »

Sacchetti biodegradabili: firmato il decreto che stabilisce i criteri per la commercializzazione e le sanzioni

sacchetti plastica

Finalmente chiarezza sui sacchetti biodegradabili: firmato il decreto interministeriale. Il tanto atteso provvedimento attuativo sui sacchetti da asporto è stato firmato dai ministri Clini e Passera e il passaggio successivo sarà la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il decreto rappresenta un punto fermo nella questione e stabilisce chiaramente i criteri cui devono rispondere i sacchetti per poter essere immessi sul mercato. …

Continua »

Piatti e stoviglie di melamina: dobbiamo avere paura? Un articolo di Famiglia Cristiana sul tema si rivela pieno di inesattezze

piatti bicchieri utensili plastica melamina

Nella rassegna stampa del sito di Europass, l’ufficio che si occupa dei rapporti fra l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare e le realtà locali, compare un articolo intitolato Stoviglie di plastica, la paura è servita, firmato da Giorgio Calabrese e pubblicato da Famiglia Cristiana il 20 marzo. Pur condividendo parzialmente le preoccupazioni relative a taluni tipi di plastiche di provenienza …

Continua »

Bloccati mestoli, passaverdure e pentolini radioattivi, contaminati da cobalto 60 arrivati in Italia. Qualche pezzo può essere ancora in vendita

utensili da cucina

Avrebbe dovuto essere un normale controllo a campione su una partita di pentole, mestoli, passaverdure e posate importate dall’India, e invece è scoppiato lo scandalo: l’Asl di Taranto e l’Istituto zooprofilattico di Foggia hanno trovato questi utensili da cucina positivi agli esami sulla radioattività ed è scattato il sequestro il 1° febbraio. I vari oggetti sono stati ottenuti con una …

Continua »

Stop al Bisfenolo: si allarga il fronte dei Paesi Europei che lo vieta nei biberon e nei contenitori per alimenti. Un segnale anche dagli USA

ciuccio

Dalla California arriva l’annuncio che il Bisfenolo A (BpA) sarà incluso nella lista delle sostanze pericolose per la riproduzione. Si tratta di una decisione importante perchè diventerà così obbligatorio segnalare con un simbolo sull’etichetta la presenza  in tutti gli  articoli che lo contengono. Anche in Europa però si allarga il fronte degli Stati che dicono “NO” alla sostanza. Questa volta …

Continua »